AFP

Da Conte a Bonucci: "C'è da aver paura anche per l’Europeo"

Da Conte a Bonucci: "C'è da aver paura anche per l’Europeo"

Il 14/11/2015 alle 00:04Aggiornato Il 14/11/2015 alle 00:41

Dopo i tragici fatti di Parigi, il commissario tecnico della nazionale italiana afferma: "Se si utilizzano situazioni particolari per fare attentati, viene un po' di timore e paura". Gli fa eco il difensore: "Un pensiero a questo rischio dell'Europeo c'è"

"Sono fatti molto molto gravi, è inutile che facciamo finta di niente e sono fatti che preoccupano". Così Antonio Conte, ct della Nazionale, nel corso della conferenza stampa dopo l'amichevole contro il Belgio a Bruxelles commenta i gravi attentati di questa sera a Parigi. "Se si utilizzano situazioni particolari per fare attentati, viene un po' di timore e paura. È inutile stare a filosofeggiare", aggiunge il ct azzurro ai microfoni Rai. "Speriamo che questi atti di violenza non abbiano la meglio su tutto", conclude Conte.

È una sensazione bruttissima. Proprio stasera, tra l'altro, che eravamo qui per ricordare un'altra tragedia. Persone che si ritrovano a rischiare la vita per colpa di qualcuno che crede che questa sia la strada migliore, ma penso che sia soltanto da maledire perché porterà soltanto vittime. Alla fine è questo il loro unico obiettivo. E' brutto, a rimetterci sono persone innocenti. Fa pensare, vedremo cosa accadrà in futuro. Un pensiero a questo rischio dell'Europeo c'è, chi di dovere prenderà le dovute misure", gli fa eco Bonucci.

Marchisio, tramite Instagram, ha rivolto un pensiero alle vittime usando l'hashtag #prayforparis: “Tutti noi siamo vicini alla Francia, ai francesi e a tutte le persone che in questo momento stanno vivendo momenti drammatici a Parigi”.

Il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha affermato: "Siamo insieme ai nostri fratelli francesi contro l'atroce attacco a Parigi e all'Europa". François Hollande, Presidente della Repubblica francese, ha annunciato: "Abbiamo mobilizzato tutte le forze possibili e preso due decisioni: dichiarare lo stato d'emergenza e la chiusura delle frontiere. Vive la France". Barack Obama, presidente degli Stati Uniti d’America, ha chiosato: “Si tratta di un attacco contro l'umanità, non solo contro Parigi".

I commenti per questa notizia sono disabilitati