Funziona la doppia Inter

Funziona la doppia Inter

Funziona la doppia Inter
Di Eurosport

Il 27/07/2005 alle 23:34Aggiornato

L’Inter 'inglese’ vince 2-0 col Crystal Palace, a segno Martins e Karagounis. I nerazzurri rimasti a Bolzano, agli ordini di Salsano, si aggiudicano il triangolare con la formazione locale e il Cagliari, battute entrambe per 2-1.

Prosegue senza intoppi la marcia di avvicinamento al preliminare di Champions League per l"Inter. Sia da Londra, dove la comitiva guidata da Mancini era impegnata col Crystal Palace nella seconda amichevole della tournèe inglese, sia da Bolzano, dove i &lsquosuperstiti" affrontavano lo stesso Bolzano e il Cagliari in un triangolare, sono arrivati segnali confortanti dopo due settimane di preparazione.

Al Selhurst Park l'Inter &lsquouno' regola con un gol per tempo il Crystal Palace, formazione di First Division inglese ma a due settimane dall'inizio del campionato e dunque più avanti nella preparazione. Mancini schiera dal primo minuto Adriano, Javier Zanetti, Cambiasso e Martins, appena giunti Oltremanica e propone una formazione che si avvicina a quella titolare, con l'esperimento di Favalli centrale difensivo a fianco di Materazzi, cista la defezione di Mihajlovic. Segnali confortanti arrivano subito da Stankovic, che sta gradatamente recuperando la migliore condizione dopo aver chiuso in maniera abbastanza deludente la scorsa stagione. Il serbo si inserisce con continuità e va spesso e volentieri al tiro. All'11' colpisce il palo con una conclusione incrociata dopo una bella azione di Adriano. Il brasiliano, che non ha neanche una settimana di allenamenti nelle gambe, gioca quasi un'ora (come Zanetti e Cambiasso), si muove discretamente, anche se la condizione per forza di cose è ancora approssimativa.

Chi invece è già entrato in forma è Obafemi Martins, che al 19' timbra il suo quarto gol prestagionale con una conclusione vincente di esterno destro. Il nigeriano sembra già pronto per i grandi appuntamenti agostiani che vedranno impegnati i nerazzurri. Da segnalare un'altra prova convincente di David Pizarro, assoluto dominatore del centrocampo. Il cileno si è già inserito perfettamente nei meccanismi di Mancini e difficilmente l'Inter prescinderà da lui nei grandi appuntamenti. Veron è avvisato. Non convince pienamente il binario di sinistra, composto da Wome e Solari. Il camerunese e soprattutto l'argentino confermano gli alti e bassi in questa prima parte di preparazione. Nella ripresa l'assetto muta radicalmente, e il ruolo da protagonista passa a Karagounis. Il greco segna la rete che chiude la partita a metà ripresa e chiude con la fascia da capitano dopo l'uscita di Materazzi.

Pochi minuti prima dell'incontro col Crystal Palace l'altra Inter, quella rimasta a Bolzano, si è aggiudicata il triangolare che la vedeva impegnata con la formazione locale e il Cagliari. Solo sei gli elementi della prima squadra schierati da Salsano: Toldo, Cordoba, Cristiano Zanetti, Veron, Recoba e Cruz. Nel primo incontro, col Bolzano, i nerazzurri si sono imposti 2-1 dopo essere andati in svantaggio al 7' per il gol di Lucchini, che devia in rete un cross teso di Olivari. Dopo aver rischiato grosso sul palo colpito dallo stesso Lucchini, all'11' Cruz pareggia insaccando di testa su cross di Esposito. Al 24' è arrivato il gol vittoria di Ravasi, che segna su rimpallo. La seconda sfida era un antipasto del prossimo campionato di serie A. L'avversario era il Cagliari di Tesser, che schiera quasi tutti i titolari, compreso il tridente Suazo-Langella-Esposito. Proprio quest'ultimo porta in vantaggio i sardi al 7' con una bella conclusione che termina sotto la traversa. Dopo tre minuti Recoba estrae dal cilindro una delle sue magistrali punizioni e pareggia i conti. A decidere le sorti della gara sono i rigori a oltranza. Basta la prima serie, Suazo colpisce il palo e Cruz non sbaglia.

0
0