Getty Images

Il Milan non sfonda, il Cesena fa un figurone: deludente 0-0 nell'ultima amichevole

Il Milan non sfonda, il Cesena fa un figurone: deludente 0-0 nell'ultima amichevole

Il 17/08/2019 alle 22:17Aggiornato Il 17/08/2019 alle 23:09

Prestazione deludente nell'ultima amichevole a sette giorni esatti dallo start ufficiale alla Dacia Arena contro l'Udinese, i rossoneri restano al palo e non riescono a segnare un gol al Cesena, neopromosso in Serie C. Esordio assoluto per Duarte nelle fila dei rossoneri che nella ripresa hanno creato maggiori grattacapi ai padroni di casa ma non sono riusciti a trovare la via della rete.

Se doveva essere la partita per fare le prove generali in vista del debutto in campionato contro l’Udinese, dichiamo che Giampaolo farebbe meglio a preoccuparsi. A sette giorni esatti dal debutto ufficiale, il Milan fa un deciso passo indietro in termini di fluidità di gioco, atteggiamento, incisività ed occasioni create. Chi invece fa un figurone è il Cesena di Franceso Modesto che, in Manuzzi vestito a festa (oltre 16.000 tifosi sugli spalti), merita di non uscire sconfitto dal campo e nel finale sfiora pure il gol vittoria beffa, sventato da un miracolo di Donnarumma su Butic.

Giampaolo sceglie di dare fiducia agli uomini che ha testato maggiormente in questo precampionato e ripropone Biglia in regia, Borini e Calhanoglu mezzali e Suso alle spalle del tandem d’attaccanti formato da Castillejo e Piatek. Proprio il trequartista col numero 8 è il primo a scaldare i guantoni di Agliardi con una conclusione dai 35 metri. Il Cesena non sta a guardare e al 17’ si vede annullare la rete del vantaggio per un fuorigioco molto dubbio di Valeri che aveva infilato sulla fascia Calabria. I bianconeri impressionano per il ritmo mentre il Milan appare scollato, Piatek non la becca mai, Castillejo fa scena muta mentre Suso non aggredisce mai lo spazio. Con un simile canovaccio è chiaro che le occasioni latitano e serve una sortita di Musacchio per creare grattacapi alla difesa di casa.

Nella ripresa Giampaolo inserisce subito Paquetà per Biglia, spostando Calhanoglu in cabina di regia. Proprio il turco prova a scaldare i guantoni dell’estremo difensore bianconero. Il Cesena pian piano abbassa i giri del motore e il Milan ne approfitta, pur senza strafare. Un po’ di verve la dà Kessié (ex di turno) al debutto stagionale, che al 75’ pesca Paquetà che costringe Agliardi alla risposta in tuffo. Nel valzer dei cambi c'è spazio per l'esordio di Duarte, difensore brasiliano arrivato dal Flamengo. A 8' dal termine il Milan rischia però la beffa ma Donnarumma è super a disinnescare il colpo di testa a botta sicura di Butic.

Il tabellino

Cesena-Milan 0-0

CESENA: Agliardi; Maddaloni, Brignani, Sabato; Capellini, Franco, Rosaia, Valeri; Borello, Sarao, Cortesi. A disp.: Olivieri, Russini, De Feudis, Butic, Valencia, Franchini Ricci, Pantaleoni, Ciofi, Brunetti, Stefanelli. All.: Modesto

MILAN: G. Donnarumma; Calabria, Musacchio (75' Duarte), Romagnoli, Rodriguez; Borini (71' Kessié), Biglia (46' Paquetà), Calhanoglu; Suso; Castillejo (75' Andre Silva), Piatek (85' Maldini). A disp.: A. Donnarumma, Soncin, Conti, Strinic, Gabbia, Brescianini, Mionic. All.: Giampaolo

Video - Come cambia il Milan con Rafael Leão?

00:38
0
0