Getty Images

Chi è Marcus Thuram: il figlio d'arte che i gol non li difende ma li realizza

Chi è Marcus Thuram: il figlio d'arte che i gol non li difende ma li realizza

Il 24/09/2019 alle 08:15Aggiornato Il 24/09/2019 alle 14:26

Con una doppietta dalla panchina, Marcus Thuram, nato a Parma il 6 agosto 1997, ha risolto con una doppietta - con la maglia del Borussia Mönchengladbach - il derby contro il Fortuna Düsseldorf. Assistito da Mino Raiola, è stato prelevato in estate dal Guingamp: "I consigli di papà sono i più preziosi, ma non parlatemi di difesa: a me i gol piace realizzarli".

"Football as it's meant to be", ossia "il calcio come dovrebbe essere". Questo è lo slogan della Bundesliga, quello che riflette una realtà florida della partecipazione alle partite, degli stadi pieni ed entusiasti. Ma anche di un gioco spavaldo, imprevedibile, ricco di gol - di tutti i tipi. Quello a cui si sta ambientando Marcus Thuram, figlio d'arte dell'ex campione del mondo Lilian, con la maglia del Borussia Mönchengladbach. A differenza dell'ex terzino di Juventus, Parma e nazionale francese, Marcus non gioca in difesa, bensì all'attacco. Può fare la prima punta, come successo nell'ultimo weekend, ma il suo istinto lo porta a giocare largo a sinistra, a rientrare e a fare uso di entrambi i piedi indifferentemente.

La scheda di Marcus Thuram

Data di nascita 06-08-1997
Luogo di nascita Parma (Italia)
Ruolo Attaccante-ala sinistra
Piede preferito Ambidestro
Altezza 1,92 mt
Scadenza contratto 30-06-2023
Valore di mercato (transfermarkt) 9 milioni di euro
Clausola rescissoria No
Nazionalità Francia-Guadalupa

Anche i report sui calciatori necessitano di istruzioni per l'uso. In questo caso, nessuno lo sta dipingendo come un fenomeno ormai pronto alla consacrazione. Tuttavia, è innegabile che il seme del grande giocatore sia appena germogliato. Starà poi allo stesso Marcus, coltivarlo con dedizione e passione. Perché il talento c'è. Nato il 6 agosto 1997 a Parma, dove Lilian giocava in quella meravigliosa squadra che sfidò la Juventus nella seconda metà degli anni Novanta, Marcus Thuram è stato prelevato questa estate dai "Fohlen" (i puledri, come vengono soprannominati giocatori e tifosi del 'Gladbach) per 9 milioni dal Guingamp. Un vero e proprio affare, reso possibile anche dalla retrocessione dei rossoneri in Ligue 2. Una stagione tanto disastrosa a livello di club quanto prolifica a livello personale: da attaccante esterno, infatti, Marcus Thuram è andato a segno ben 9 volte in una squadra giunta ultima in classifica. Niente male, davvero.

La carriera di Marcus Thuram, partita dal Sochaux

STAGIONE SQUADRA PRESENZE GOL COMPETIZIONE
2019-2020 Borussia Mönchengladbach 5 / 1 2 / 1 Bundesliga / DFB Pokal
2018-2019 Guingamp 32 9 Ligue 1
2017-2018 Guingamp 32 3 Ligue 1
2016-2017 Sochaux 21 1 Ligue 2
2015-2016 Sochaux 15 0 Ligue 2
2014-2015 Sochaux 1 0 Ligue 2

Domenica, nel derby contro il Fortuna Düsseldorf dell'ex sampdoriano Dawid Kownacki, Marcus Thuram - con la sua maglia numero 10 - non è partito titolare. Il nuovo allenatore dei Fohlen Marco Rose lo manda in campo al 67' al posto dell'ex Nizza Alassane Plea, sul punteggio di 0-1. Ancora a secco di gol in campionato (nel suo carnet, solo la rete che, a inizio agosto, aveva deciso l'incontro di DFB Pokal contro il modesto Sandhausen), Marcus Thuram viene schierato prima punta. E, sottoporta, si dimostra infallibile: prima insaccando di giustezza (al 74') un preciso assist basso dalla destra dell'ex Salisburgo Stefan Lainer, poi risolvendo un interminabile flipper in area di rigore avversaria tipico del calcio tedesco (all'87'). Stadio Borussia-Park impazzito di gioia riscatto 'Gladbach, che si porta a 10 punti (in 5 partite) e, soprattutto, cancella almeno parzialmente l'inspiegabile 0-4 patito in casa contro i certo non irresistibili austriaci del Wolfsberger in Europa League.

Tre gol in sei partite ufficiali: due in un derby rimontato "da solo"

DATA COMPETIZIONE PARTITA GOL
22-09-2019 Bundesliga Borussia Mönchengladbach-Fortuna Düsseldorf 2-1 2
09-08-2019 DFB Pokal Sandhausen-Borussia Mönchengladbach 0-1 1

L'attaccante cresciuto nel Sachaux fa parte della scuderia di Mino Raiola, che evidentemente - ancora una volta - ci ha visto lungo, piaccia o meno il personaggio. Intervistato dai microfoni di Fox Sports Deutschland al termine del match contro il Fortuna, Marcus Thuram ha dichiarato, con una punta di ironia:

" I consigli di mio padre sono preziosissimi perché sono certamente più dettagliati degli altri papà. Non faccio l'attaccante per distinguermi da lui, bensì perché i gol sono lo spettacolo del calcio. E' questo concetto ad avermi sempre affascinato. Inoltre io e mio papà abbiamo caratteristiche diverse: io sono più alto e slanciato, lui è più bravo di me a cantare in italiano..."

Dalla Germania: "Ha talento: se resterà umile, avrà di fronte a sé una straordinaria carriera"

Chissà se per Marcus Thuram, coì come per il padre, ci sarà un futuro anche in Serie A e nella nazionale maggiore francese. Intanto, arriva il parere dei nostri colleghi di Eurosport Germania, nella fattispecie di Tom Müller:

" Marcus è senz'altro un ottimo acquisto per il 'Gladbach. Ha caratteristiche simili ai compagni di reparto Alassane Plea e Breel Embolo: si tratta di attaccanti veloci, tuttofare, moderni. Ha avuto bisogno di un periodo di adattamento fisiologico, che sembra essere terminato già nell'ultimo weekend. I Fohlen stanno aprendo un ciclo diverso con il nuovo allenatore Marco Rose: in campionato sono partiti bene ma la pesante sconfitta in Europa League e lo svantaggio acquisito contro il Fortuna, stava creando qualche fantasma di troppo, che la doppietta di Thuram ha dissipato. E' ancora presto per capire che tipo di carriera spetti a Marcus: se riuscirà a mantenere i piedi per terra, sarà senz'altro di altissimo livello."
Marcus Thuram und Denis Zakaria

Marcus Thuram und Denis ZakariaGetty Images

Video - Buffon: "Giocare contro i figli di Chiesa e di Thuram mi disorienta ma è un dono della vita"

00:57
0
0