Getty Images

Blaszczykowski dal cuore d'oro: torna al Wisla Cracovia e paga tutti gli stipendi ai compagni

Blaszczykowski dal cuore d'oro: torna al Wisla Cracovia e paga tutti gli stipendi ai compagni

Il 13/01/2019 alle 18:46Aggiornato Il 13/01/2019 alle 18:47

Con il Wisla Cracovia in profonda crisi economica, un grande gesto da parte di 'Kuba' che torna nel suo ex club. Il polacco non prenderà il proprio ingaggio e fornirà poco più di un milione di euro per pagare gli stipendi a compagni di squadra e staff tecnico.

Anno nuovo, vita nuova per Blaszczykowski. Il laterale polacco, ex Fiorentina e soprattutto ex Borussia Dortmund, ha deciso di lasciare il Wolfsburg per tornare in patria, dove vestirà la maglia del Wisla Cracovia. Un ritorno al passato, un po’ per ritrovare continuità (solo due presenze in questa stagione), un po’ per dare una grossa mano alla sua ex squadra. Il Wisla sta vivendo una pesante crisi economica e il classe’ 85 non solo non percepirà il suo ingaggio, ma aiuterà il club a pagare lo stipendio a giocatori e staff tecnico.

I complimenti del Borussia...

Blaszczykowski fondamentale a Dortmund! Poi Fiorentina e Wolfsburg

Jakub Blaszczykowski è stato uno dei protagonisti di quel Borussia Dortmund di Klopp, che dava spettacolo in Europa. Due titoli vinti in Germania davanti al Bayern Monaco, prima dell’egomonia dei bavaresi, ma soprattutto una Champions League fantastica nella stagione 2012-2013, dove i gialloneri arrivarono in finale - a Wembley - proprio contro il Bayern. Quel Blaszczykowski impazzava sulla destra insieme ad un altro polacco, Piszczek, asse che fece le fortune di Klopp e della Nazionale polacca.

Jakub blaszczykowski kuba poland russia euro 2012

Jakub blaszczykowski kuba poland russia euro 2012Eurosport

Qualche infortunio di troppo, però, mise Blaszczykowski alla porta, tentando anche l’avventura in Italia con la maglia della Fiorentina. Poi il ritorno in Germania e l’approdo al Wolfsburg, ma a metà della terza stagione tra le fila dei lupi, Blaszczykowski ha voluto dire basta. Non è un ritiro, ha ancora 33 anni, ma i molteplici infortuni lo hanno ‘costretto’ a tornare a casa, in quel Wisla Cracovia che gli aveva dato la possibilità di crescere anni e anni fa.

2015-16 Serie A, Fiorentina, Jakub Blaszczykowski (LaPresse)

2015-16 Serie A, Fiorentina, Jakub Blaszczykowski (LaPresse)LaPresse

Il ritorno al Wisla Cracovia

Il 3 gennaio la rescissione contrattuale con il Wolfsburg e l’approdo, ora, al Wisla Cracovia, club che lo aveva lanciato in maniera definitiva nel 2005, dandogli poi la possibilità di volare al Borussia Dortmund nel 2007. Blaszczykowski non percepirà uno stipendio, anzi, insieme ad un imprenditore - Jaroslaw Krolewski - si impegnerà a girare al club poco più di 1 milione di euro, in modo da pagare tutti gli stipendi dei giocatori e dello staff tecnico.

Blaszczykowski arrivato al centro di allenamento...

Il Wisla, infatti, vive una profonda crisi economica, i giocatori non sono pagati ormai da mesi e questo ha influito anche sul rendimento della squadra, sprofondata all’8° posto della classifica. Non è la prima volta, inoltre, che ‘Kuba’ aiuta il suo ex club: il Wisla era già indebitato anche lo scorso anno, con Blaszczykowski che girò un assegno da 300 mila euro per le spese della scorsa stagione.

Video - Da Esnaider a Fabio Junior, da Anderson a Shaqiri: i 10 peggiori acquisti del mercato di gennaio

01:58

Video - Da Barzagli a Stankovic passando per Balotelli: i 10 migliori acquisti del mercato di gennaio

01:48
0
0