Eurosport

Da Dybala a Pjanic, da Cancelo a Douglas Costa: senza Allegri sarà tutta un'altra Juventus

Da Dybala a Pjanic, da Cancelo a Douglas Costa: senza Allegri sarà tutta un'altra Juventus

Il 18/05/2019 alle 12:37Aggiornato Il 18/05/2019 alle 12:39

L'addio del tecnico livornese potrebbe modificare gli equilibri all'interno dello spogliatoio e le strategie di mercato della società. Con ogni probabilità uno o più pezzi pregiati saranno comunque sacrificati, ma tutto dipenderà da chi sarà il nuovo allenatore dei bianconeri.

Rifondazione doveva essere, ma rifondazione con ogni probabilità non sarà. In casa Juventus l'addio di Massimiliano Allegri comporterà inevitabilmente un cambiamento nelle strategie di mercato della società bianconera. Dagli ultimi summit andati in scena negli scorsi giorni alla Continassa è trapelata la volontà del tecnico livornese di dare vita a un profondo rinnovamento della rosa: un punto di vista che non ha trovato grandi sponde tra la dirigenza bianconera e che in particolare - almeno a quanto si apprende - non ha del tutto convinto il vicepresidente Pavel Nedved. Ecco quindi che, alla luce di quanto è appena accaduto e soprattutto di quanto potrà accadere nei prossimi giorni, il destino di alcuni big come Dybala e Pjanic potrebbe cambiare radicalmente. Da primi indiziati a fare le valigie e lasciare Torino, potrebbero andare a costituire l'ossatura della Juventus che verrà. E non solo loro.

Paulo Dybala

Stagione molto particolare (per usare un eufemismo) quella della Joya con numeri non da lui: solo 10 reti in 40 presenze in tutte le competizioni, complice un allontanamento dalla porta deciso da Allegri che ha trasformato l'argentino da attaccante vero in una sorta di jolly tuttofare. La fine della sua avventura bianconera era data come molto probabile fino a ieri, ma il cambio di guida tecnica potrebbe mischiare le carte in tavola. Non è un segreto che Inter e Atletico Madrid abbiano da tempo messo gli occhi su Dybala, ma l'ipotesi di tornare a giocare nel suo ruolo potrebbe spingere l'ex Palermo a sposare il nuovo progetto bianconero.

Video - Da Neymar a Dybala: i 7 flop inaspettati del calcio europeo

01:46

Miralem Pjanic

Un ragionamento simile può essere fatto per il centrocampista bosniaco, messo in discussione dopo le opache prestazioni in Champions League. Le pretendenti non mancano, la qualità del giocatore è tale da interessare diversi club europei in primis Real Madrid, Manchester City e Paris Saint Germain. Un avvicendamento in panchina e una posizione in campo diversa da quella occupata negli ultimi tempi potrebbero rappresentare stimoli in più per Pjanic che, dal canto suo, non sembra avere tutta questa voglia di cambiare aria.

Pjanic 1-0 - Juventus-Lazio - Serie A 2018/2019 - Getty Images

Pjanic 1-0 - Juventus-Lazio - Serie A 2018/2019 - Getty ImagesGetty Images

Joao Cancelo

Protagonista di un avvio di stagione esaltante, l'esterno destro portoghese ha iniziato a perdere posizioni nelle gerarchie di Allegri complice un'interpretazione della fase difensiva non sempre corretta. Risulta evidente che, terminata l'avventura dell'allenatore livornese, e nonostante le lusinghe del Manchester City, l'ex Inter potrebbe rivelarsi un vero e proprio acquisto fatto in casa. Se davvero dovesse arrivare un allenatore con lo stile di gioco - tanto per intendersi - alla Sarri o alla Guardiola, Cancelo potrebbe rivelarsi estremamente utile nella posizione di esterno alto, quella dove indubbiamente dà il meglio di sé.

La perplessità di Cancelo per il rigore assegnato al Genoa contro la Juventus prima della revoca da parte dell'arbitro con l'aiuto della VAR

La perplessità di Cancelo per il rigore assegnato al Genoa contro la Juventus prima della revoca da parte dell'arbitro con l'aiuto della VARGetty Images

Douglas Costa

Stagione da dimenticare per l'esterno offensivo brasiliano, utilizzato con il contagocce complice anche alcune bizze comportamentali e qualche infortunio di troppo: per lui solo un gol in 25 presenze, molte delle quali collezionate a partita in corso e non da titolare. Inserito un po' ovunque nella potenziale lista dei partenti a fine stagione, Douglas Costa ha senza dubbio bisogno di essere rivitalizzato: è fuori discussione che un talento come il suo, specialmente in un 4-3-3 ultraoffensivo, possa essere valorizzato al meglio.

Video - Allegri e la Juventus, l’allenatore che ha regalato 5 anni di trionfi ma non la Champions

02:10
0
0