Eurosport

Edicola: Lautaro Martinez tra rinnovo con l'Inter e idea Barcellona, Mihajlovic pressa Ibrahimovic

Edicola: Lautaro Martinez tra rinnovo con l'Inter e idea Barcellona, Mihajlovic pressa Ibrahimovic
Di Eurosport

Il 21/10/2019 alle 09:52Aggiornato Il 21/10/2019 alle 09:57

Il gioiellino dell'Inter tratta il rinnovoc col club nerazzurro, ma piace molto a Messi e quindi al club blaugrana. Mihailovic insiste per avere Ibra per sei mesi. Infine Pochettino torna a traballare al Tottenham.

Lautaro Martinez tra rinnovo e Barcellona

Per Tuttosport, attorno a Lautaro Martinez si sta delineando uno scenario di mercato interessante. L’Inter infatti gli ha già adeguato economicamente il contratto, ma nei prossimi giorni attende il procuratore per discutere il rinnovo. Nel frattempo, però, il Barcellona starebbe pensando al Toro come possibile erede di Suarez, soprattutto perché il giovane argentino piace molto al decano blaugrana Lionel Messi.

  • La nostra opinione: la clausola rescissoria di Martinez è fissata a 111 milioni di euro, cifra che di certo il Barcellona potrebbe permettersi, ma è possibile che venga firmato il rinnovo soprattutto perché l’Inter, a fronte degli infortuni cui è andata incontro la squadra e con la consapevolezza che i big non sono disposti a trasferirsi a gennaio (come detto da Beppe Marotta prima della partita col Sassuolo), punterà a tenersi stretti i pezzi pregiati della rosa che garantiscono un rendimento alto. Più che comprare, quindi, dovrà investire sui nomi che ha già in casa anche per consentire a mister Conte di lavorare su un progetto a lungo termine.

Mihajlovic punta su Ibrahimovic per gennaio

In un’intervista di un paio di giorni fa, Ibrahimovic aveva detto di essere stato contattato dal suo amico Sinisa Mihajlovic per approdare al Bologna dopo la chiusura del contratto con i Los Angeles Galaxy, ma Ibra ha dichiarato che se tornasse in Italia lo farebbe per vincere lo Scudetto. Ora il Corriere dello Sport però racconta che il tecnico avrebbe chiesto allo svedese un aiuto per sei mesi a suon di gol e che starebbe pressando l’attaccante per convincerlo.

  • La nostra opinione: sarebbe bellissimo se questa storia romantica trovasse un lieto fine. Il nostro campionato spesso trova glorie del passato recente che vengono a passare gli ultimi anni della loro carriera in squadre non di primissima fascia pur di restare nel calcio che conta: due esempi su tutti Miroslav Klose alla Lazio e questa stagione Franck Ribery alla Fiorentina. Ma parlando di MLS, invece, un esempio illustre di giocatore che pur di non fermarsi era venuto a giocare in Italia è David Beckham, ben due volte al Milan. L’ipotesi di vedere Ibra al Bologna, quindi, potrebbe non essere così balzana. L’unica variabile discriminante è l’ingaggio, anche se siamo certi che se Ibrahimovic dovesse scegliere questa soluzione sarebbe la solita scelta “di pancia” e se si trattasse davvero di aiutare un amico i soldi, per sei mesi, avrebbero poca rilevanza.

Pochettino tra il rischio di esonero e il ritorno sul mercato

La panchina di Mauricio Pochettino traballa, ma il tecnico del Tottenham, come riporta il Mirror, suona la carica e rilancia:

" È il momento di restare tutti uniti, squadra, staff e tifosi. Non è il momento di parlare di mercato, ma quando verrà il momento vedremo se sarà necessario comparre qualcuno."
  • La nostra opinione: il pareggio col Watford di sicuro non aiuta il tecnico argentino a guadagnarsi la fiducia del club e dei tifosi, ma a quanto pare anche i giocatori hanno mosso delle critiche all’allenatore per i suoi metodi di allenamento. Prima che si torni sul mercato, quindi, sembra molto più probabile che sia proprio il tecnico a dover fare le valigie se la posizione in classifica non migliora dall’attuale deludente settimo posto.
0
0