Getty Images

Edicola: Sarri si avvicina alla Juventus, nel Milan risale Gattuso

Edicola: Sarri si avvicina alla Juventus, nel Milan risale Gattuso
Di Eurosport

Il 21/05/2019 alle 09:05Aggiornato Il 21/05/2019 alle 09:15

Sulle pagine nazionali si accosta il nome del tecnico del Chelsea ai bianconeri, ma per l'eventuale annuncio si aspetta la finale di Europa League. Risalgono le quotazioni dell'allenatore del Milan mentre De Laurentiis vorrebbe il ritorno a Napoli di Quagliarella.

Maurizio Sarri verso la Juventus

Sarri supera tutti nella corsa alla panchina della Juventus. A riportarlo è il Corriere dello Sport secondo cui il manager del Chelsea, monitorato anche da Roma e Milan, sarebbe balzato in pole position nella lista dei candidati stilata dalla Juventus che avrebbe già avviato i contatti per riportarlo in Italia. Liberarlo dai Blues non sarebbe un problema, tant'è che a Londra si tengono vive le ipotesi Lampard ed Espirito Santo per sostituire Sarri che ha dunque scavalcato anche gli altri concorrenti in lizza come Inzaghi e Mihajlovic, che comunque restano in corsa.

  • La nostra opinione: la Juventus non ha fretta e valuta con attenzione la rosa dei nomi da cui pescare colui che avrà il difficile compito di raccogliere l'eredità di Massimiliano Allegri sulla panchina bianconera. Difficile credere che i bianconeri non abbiano già il nome in pugno, ma è plausibile che venga annunciato dopo le finali di Europa League e Champions League. In questo senso vanno lette anche le parole di Lippi: gli indizi portano dunque a Maurizio Sarri, che sta preparando con il Chelsea la finale tutta inglese contro l’Arsenal. Sembrano quasi impossibili, invece, i sogni Klopp, Guardiola e Pochettino. La suggestione Zidane pare già essersi sgonfiata con il tecnico che sta programmando la rivoluzione del Real Madrid.

Video - Lippi lancia l'indizio Sarri: "Forse la Juve sta solo aspettando che finisca una competizione..."

00:21

Milan: Leonardo pensa alle dimissioni, Gattuso resta?

Tanti nomi in bilico in casa Milan. Il primo è Leonardo, il direttore dell’area tecnica. Nell’ultimo periodo si è trovato sotto esame per il mercato, con nomi di possibili candidati alla sostituzione. Un clima di tensione e incertezza che ha vissuto al punto tale da pensare lui stesso all’addio. Intanto Gattuso, che da settimane era considerato in bilico, sta risalendo posizioni. Lo riporta la Gazzetta dello Sport.

  • La nostra opinione: la proprietà e l’ad Gazidis, se la squadra centrerà l'obiettivo Champions, avranno più chiare le idee su come e con chi avviare la nuova stagione, ma anche i dirigenti stessi stanno facendo le rispettive valutazioni. Leonardo potrebbe fare per primo un passo indietro e rinunciare al lungo e ricco contratto, tre milioni e mezzo di euro lordi, che lo lega al Milan. Gattuso ha affermato che resterebbe volentieri e, in fondo, sarebbe anche una conferma meritata.

Napoli, De Laurentiis richiama Quagliarella

Dopo aver pubblicamente dichiarato la volontà di portare in azzurro Daniele De Rossi che lascerà la Roma, Aurelio De Laurentiis, secondo il Corriere dello Sport, avrebbe sottoposto all'allenatore l'idea di riportare a Napoli l'attaccante Fabio Quagliarella, che a 36 anni è l'attuale capocannoniere della Serie A con 26 gol.

  • La nostra opinione: esperienza, personalità, carisma, spessore umano e tecnico. Aurelio De Laurentiis valuta tutti questi fattori per proporre al suo tecnico Carlo Ancelotti un bomber di razza. In scadenza nel 2020, il bomber della Sampdoria ha già vestito la maglia del Napoli nella stagione 2009-2010 per poi andare alla Juventus dopo il terribile caso di stalking di cui è stato vittima e che ha rivelato solo pochi mesi fa, dopo l'arresto del suo stalker.

Video - Gattuso: "Sento la tensione, non son fatto di ferro. Da bambino tifavo Milan, ci ho giocato 14 anni"

01:33
0
0