Getty Images

Inter 'ostaggio' di Icardi: dal muro contro muro alla Juventus, tutti gli scenari possibili

Inter 'ostaggio' di Icardi: dal muro contro muro alla Juventus, tutti gli scenari possibili

Il 13/06/2019 alle 11:42Aggiornato Il 13/06/2019 alle 11:43

Mentre Marotta e Conte disegnano la nuova Inter, il caso legato all'ex capitano continua a rappresentare una nube minacciosa sull'estate nerazzurra. Una situazione che si trascina da diversi mesi e che potrebbe avere 3 possibili soluzioni: dalla cessione ai bianconeri al chiarimento con Conte, ecco tutto quello che può succedere.

Una spada di Damocle. Un nodo da sciogliere al più presto. Un rebus complicatissimo da risolvere. Potete chiamarlo come volete, ma resta il fatto che il caso Icardi continua a essere una nube minacciosa sull'estate della nuova Inter che sta nascendo proprio in questi giorni con la regia di Beppe Marotta e Antonio Conte. Destituito della fascia di capitano a metà febbraio e separato in casa ormai da 4 mesi, l'attaccante argentino ha perso nel frattempo la possibilità di disputare la Coppa America con la sua Nazionale ed è inevitabilmente finito sul mercato. L'Inter gli ha già fatto capire da tempo che non rientra più nei suoi piani. A questo punto la cessione appare inevitabile, ma il mercato non sempre segue percorsi razionali e logici. Vediamo quali sono gli scenari possibili legati al futuro dell'ex capitano.

Wanda Nara insieme a Mauro Icardi al termine di Inter-Empoli, ultima gara della stagione, Getty Images

Wanda Nara insieme a Mauro Icardi al termine di Inter-Empoli, ultima gara della stagione, Getty ImagesGetty Images

1) Icardi parla con Conte e rimane in nerazzurro

Video - Da Barella a Dzeko passando per Chiesa, 10 nomi per l'Inter di Antonio Conte: ma chi può arrivare?

00:43

2) La cessione alla Juventus

Scartate - per ora - le ipotesi Napoli e Roma, in caso di cessione di Icardi la destinazione più probabile appare la Juventus. Ai bianconeri un attaccante così prolifico farebbe molto comodo, Sarri avrebbe già messo l'argentino in cima alla lista delle sue preferenze per la campagna acquisti estiva e passando alla Juve il 26enne di Rosario troverebbe una squadra collaudata nella quale avrebbe la possibilità di competere ai massimi livelli anche in Europa. Tutto semplice? Niente affatto. Soprattutto per due motivi. Il primo è legato al fattore tempo. L'Inter - se cessione sarà - ha tutto l'interesse a concludere l'operazione entro il 30 giugno in modo da realizzare un'importante plusvalenza. Se invece nell'affare venisse inserita una contropartita, l'osso duro sarebbe rappresentato da Dybala che non sembra per nulla convinto di lasciare Torino.

3) Il muro contro muro e Icardi fuori rosa

Esiste poi un terzo scenario, il più estremo: un ulteriore irrigidimento dei rapporti e Icardi fuori rosa non convocato nemmeno per il raduno estivo. Uno scenario che, intuitivamente, non conviene a nessuna delle parti in causa. Il contratto attuale che lega l'argentino ai nerazzurri scade il 30 giugno 2021: difficile, tuttavia, che l'Inter trascini ancora a lungo questa situazione e che il giocatore accetti una soluzione di questo tipo. Fantascienza, se si pensa solo pochi mesi fa la valutazione di Icardi si assestava intorno ai cento milioni di euro.

Inter, come si risolve il caso Icardi?

Sondaggio
38167 voti
Scambio con Dybala
Chiarimento con Conte
Fuori rosa

Video - Una nuova era ha inizio! Antonio Conte sbarca a Milano insieme a Beppe Marotta

01:02
0
0