Getty Images

Le 5 trattative che vi siete persi oggi (11/01)

Le 5 trattative che vi siete persi oggi (11/01)
Di Eurosport

Il 11/01/2019 alle 22:16Aggiornato Il 12/01/2019 alle 09:14

I tifosi del Nizza organizzano una raccolta fondi online per acquistare il sostituto di Balotelli. Il Napoli pensa al futuro: a centrocampo trovato l'accordo con il Chievo per Kiyine. Tra Coutinho e Barcellona c'è aria di crisi, mentre il Real Madrid fa sul serio per Piatek. Maxi offerta dalla Cina per Arnautovic, ma il West Ham dice no.

Nizza, colletta dei tifosi per sostituire Balotelli

La notizia dell'imminente cessione di Mario Balotelli al Marsiglia ha scatenato l'ironia dei tifosi del Nizza. Un gruppo di sostenitori del club rossonero, infatti, ha promosso una raccolta fondi online con l'obiettivo di acquistare un altro attaccante al posto di Super Mario. Il Nizza sta vivendo una stagione davvero complicata a livello realizzativo: basti pensare che, con sole 13 reti all'attivo, è la squadra con il peggior attacco dell'intera Ligue 1.

  • La nostra opinione. L'iniziativa dei tifosi del Nizza rischia di rimanere fine a se stessa non solo perché ardua (per usare un eufemismo) ma perché le possibilità che Balotelli rimanga in rossonero fino alla fine della stagione sono in aumento. Le trattative per la sua cessione registrano infatti un brusco rallentamento. Il Marsiglia preme, ma l'ex attaccante di Milan e Inter preferirebbe un ritorno in Italia (piace al Sassuolo). E - su stessa ammissione del tecnico Patrick Vieira - l'ipotesi di una sua permanenza non è poi così irreale.
Mario Balotelli

Mario BalotelliGetty Images

Il Napoli guarda al futuro: accordo con il Chievo per Kiyine

In attesa di conoscere l'esito delle trattative aperte sui fronti Allan e Barella, il Napoli pensa al futuro: la società partenopea avrebbe raggiunto un accordo con il Chievo per Sofian Kiyine, 21enne centrocampista marocchino al suo primo anno in Serie A. Il giocatore, il cui cartellino avrebbe una valutazione di circa 4 milioni di euro, si aggregherebbe al Napoli in estate dopo avere concluso la stagione con i clivensi.

  • La nostra opinione. Raramente utilizzato nella prima parte di stagione, con l'arrivo di Di Carlo in panchina Kiyine sta trovando sempre più spazio. Sulla carta non si tratta certamente di un acquisto epocale e in grado di spostare gli equilibri in casa Napoli, ma l'idea di puntare su un giovane senza spendere cifre folli è senza dubbio apprezzabile, considerando anche il fatto che in quel reparto i cambiamenti da qui a giugno saranno rilevanti.
Sofian Kiyine

Sofian KiyineLaPresse

Il Barcellona alle prese con il caso Coutinho

A segno su rigore nel match valido per l'andata degli ottavi di finale di Coppa del Re che ha visto i blaugrana perdere 2-1 sul campo del Levante, Philippe Coutinho rischia di diventare un vero e proprio caso al Barcellona. Il brasiliano ex Inter e Liverpool viene utilizzato con il contagocce da Valverde in Liga, dove nelle ultime giornate ha perso la maglia da titolare. Questa situazione, secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo As, avrebbe spinto gli agenti del giocatore a contattare il club per manifestare il proprio disappunto.

  • La nostra opinione. Arrivato un anno fa a seguito di un'operazione di mercato faraonica, Coutinho non ha rispettato le aspettative che si erano create nei suoi confronti. Al brasiliano, in particolare, manca continuità e la sensazione è che il Barça abbiamo acquistato un giocatore di cui non aveva un reale bisogno.
Philippe Coutinho

Philippe CoutinhoLaPresse

Real Madrid: l'interesse per Piatek è concreto

Prende sempre più corpo l'interesse del Real Madrid per Krzysztof Piatek. Le voci su un presunto corteggiamento dei Blancos nei confronti del bomber polacco del Genoa si sono fatte più insistenti soprattutto in questi giorni nei quali i rossoblù si trovano in ritiro in Spagna, a San Pedro del Pinatar. Lunedì la squadra di Cesare Prandelli giocherà un'amichevole contro il club tedesco di terza divisione del Wurzburger Kickers: a osservare i rossoblù sarà presente con ogni probabilità anche un emissario del Real.

  • La nostra opinione. Le lusinghe di una delle società più importanti al mondo per un attaccante all'esordio in Serie A non possono che far piacere sia a Piatek che al Genoa. Detto questo, la distanza tra le parti in gioco appare ancora incolmabile. Il presidente rossoblù Enrico Preziosi non intende liberare il giocatore per meno di 50 milioni e - soprattutto - preferirebbe una cessione a gennaio. Florentino Perez, dal canto suo, non sarebbe disposto a superare un'offerta di 30 milioni.
Krzysztof Piatek

Krzysztof PiatekLaPresse

Arnautovic, proposta indecente dalla Cina: il West Ham dice no

Un contratto di 4 anni con un ingaggio complessivo di 40 milioni di sterline, più altri 35 milioni per il cartellino. Questa la proposta avanzata al West Ham dallo Shanghai SIPG, club cinese pronto a fare follie pur di arrivare a Marko Arnautovic. L'austriaco ex Inter, legato agli Hammers da un contratto in scadenza nel 2022, accetterebbe di corsa l'offerta faraonica ma a mettersi di traverso ci ha pensato il suo tecnico Manuel Pellegrini, che non vuole privarsi di uno degli elementi migliori della rosa.

  • La nostra opinione. Trattenere un giocatore contro la propria volontà è quasi sempre controproducente. Detto questo, la parabola di Arnautovic resta un piccolo mistero: giocatore dal talento indiscusso, è arrivato alla soglia dei 30 anni senza essere mai riuscito a esprimere fino in fondo le proprie potenzialità. Comprensibile, quindi, la sua voglia di non farsi sfuggire un treno milionario e di monetizzare il più possibile la seconda parte della carriera.
Marko Arnautovic

Marko ArnautovicGetty Images

Video - Da Barzagli a Stankovic passando per Balotelli: i 10 migliori acquisti del mercato di gennaio

01:48
0
0