Getty Images

Le 5 trattative che vi siete persi oggi (12/08)

Le 5 trattative che vi siete persi oggi (12/08)

Il 12/08/2018 alle 23:15Aggiornato Il 12/08/2018 alle 23:18

Balotelli vuole lasciare la Francia, su di lui c'è l'interesse del Sassuolo: il Nizza potrebbe rimpiazzarlo con Kean. E' rottura tra il PSG e Rabiot: il centrocampista non rinnova, il Barcellona lo segue ma occhio al Milan. Torna forte invece l'interesse dell'Inter per Rafinha viste le difficoltà per arrivare a Modric. In uscita dal Napoli Tonelli mentre il Torino prende Ola Aina.

Balotelli saluta il Nizza: spunta il Sassuolo

"Dal momento che Mario vuole andarsene, sarà necessario che il club faccia il necessario per lasciarlo andare". Sono le parole a Canal Plus di Patrick Vieira, tecnico del Nizza, che conferma la volontà di Balotelli di lasciare la Francia: dopo Parma e Sampdoria, l'ultima pista possibile in Serie A è quella del Sassuolo dove ritroverebbe Kevin-Prince Boateng. Per sostituirlo il Nizza potrebbe prendere Moise Kean.

  • La nostra opinione: dopo la grande stagione scorsa, Balotelli vuole lasciare il Nizza ma il club della Costa Azzurra non è disposto a fare sconti. Soprattutto il giocatore ha un ingaggio importante che quasi nessun club in Serie A può accollarsi. Il Parma lo ha sognato, si è fatto il nome del Napoli, adesso è il Sassuolo la formazione che pare sia interessata a Mario: per i neroverdi sarebbe un colpo ad effetto dopo l'arrivo di Kevin Prince Boateng. I due erano già stati compagni al Milan.
Mario Balotelli

Mario BalotelliGetty Images

Rabiot-PSG, è rottura: Barcellona in pole, il Milan attende

Dalla Francia, da L'Equipe per la precisione, arriva la voce che Adrien Rabiot ha rifiutato per l'ennesima volta la proposta di rinnovo di contratto col Paris Saint-Germain e quindi il talentuoso centrocampista potrebbe cambiare aria in questa sessione di mercato perchè altrimenti andrà via tra un anno a parametro zero. Il Barcellona è in pole position e potrebbe prenderlo per circa 30 milioni di euro, più defilato il Milan che punta sul fattore Leonardo e sui buoni rapporti con la mamma-agente del ragazzo.

  • La nostra opinione: Rabiot è un giocatore di talento e qualità, ed è giovane (classe 1995). Il PSG a questo punto deve prendere una decisione se non vuole perderlo a zero: trattenerlo, correndo il rischio, oppure cederlo. Il Barcellona lo segue da tempo e gli garantisce la vetrina della Champions mentre al Milan troverebbe una maglia sicura da titolare, un ruolo di prim'ordine e c'è la stima di Leonardo, il dirigente che lo ha lanciato tra i professionisti. In ogni caso è un investimento più che affidabile.

Modric ormai sfumato, l'Inter ci riprova per Rafinha

Sembra definitivamente tramontata la possibilità di arrivare a Luka Modric per l'Inter. Il croato, osannato da tutto lo stadio Bernabeu contro il Milan, rinnoverà con i blancos e così i nerazzurri devono pensare ad un piano B: si torna a parlare di Rafinha, centrocampista del Barcellona che già era a Milano nella passata stagione. Se i blaugrana dovessero prendere un rinforzo in mediana (Rabiot?), ecco che potrebbero cedere Rafinha ancora in prestito.

  • La nostra opinione: tra le alternative possibili a Modric, il nome di Rafinha sembra quello più interessante e adatto all'Inter. Il giocatore, a Milano da gennaio, ha fatto bene e ha lasciato una buona impressione ma non fu riscattato per la richiesta esorbitante del Barcellona: dovesse tornare avrebbe il vantaggio di conoscere già gli schemi e i metodi di Spalletti, non ci sarebbe alcun problema di ambientamento e potrebbe agire sia da mezz'ala, sia da trequartista.
Rafinha Inter

Rafinha InterGetty Images

Milan: per l'esterno spunta Castillejo del Villarreal

Chiuso l'accordo per Bakayoko del Chelsea, il Milan resta vigile sul mercato alla caccia di un esterno offensivo che possa dare respiro a Suso e Calhanoglou: dopo Draxler, Promes e Martial, torna di moda il nome di Samu Castillejo, classe 1995 del Villarreal. Secondo Sky i rossoneri avrebbero proposto Bacca più 18 milioni di euro con la formula del prestito con obbligo di riscatto. Gli spagnoli hanno risposto chiedendo 25 milioni senza contropartite.

  • La nostra opinione: il Milan ha bisogno di un'alternativa per il ruolo di esterno d'attacco visto che Gattuso sembra deciso a giocare col 4-3-3 o 4-2-3-1. Lo spagnolo non è un giocatore top ma nella Liga ha fatto bene - 6 gol e 7 assist nella passata stagione -, può agire su entrambe le corsie e all'occorenza anche da trequartista, insomma un profilo duttile e giovane che potrebbe fare il salto di qualità in rossonero.

Il Torino chiude per Ola Aina: un treno sul binario destro per Mazzarri

Walter Mazzarri ha un nuovo esterno per la fascia destra: si tratta di Ola Aina, ivoriano classe 1996 proveniente dal Chelsea. Il giocatore è già arrivato in Italia per le visite mediche di rito, dopo di che si metterà a disposizione del nuovo allenatore. Ola Aina, giocatore sponsorizzato da Mourinho e da Conte, arriva con la formula del prestito con diritto di riscatto: il Torino ha superato la concorrenza di Frosinone, Villarreal e PSV.

  • La nostra opinione: il Torino scommette su un giocatore con fisico, corsa e gioventù per la fascia destra, un profilo ideale per il 3-5-2 di Mazzarri. Il nigeriano Ola Aina ha fatto bene nella passata stagione in Championship con l'Hull City, soprattutto ha ricevuto parole di stima in passato da due ex allenatori del Chelsea, il club in cui è cresciuto, come Mourinho e Conte. Sembra che i granata abbiano individuato un buon prospetto.

Video - Leonardo Bonucci si presenta alla Juventus: il meglio della conferenza stampa in 205 secondi

03:24
0
0