Imago

Parlano gli ex compagni di Kean: "Non ha mai considerato l'ipotesi di lasciare la Juventus"

Parlano gli ex compagni di Kean: "Non ha mai considerato l'ipotesi di lasciare la Juventus"

Il 14/01/2019 alle 17:25Aggiornato Il 14/01/2019 alle 17:53

A Tuttosport interviene chi ha giocato con la punta vercellese nelle giovanili del Torino. Intanto, il club bianconero valuta con Raiola il rinnovo dopo il gol siglato al Bologna in Coppa Italia: "Fortemente impressionato da Cristiano Ronaldo, grazie al quale sta crescendo".

Era il suo momento e non l’ha mancato, timbrando il cartellino ancora una volta contro il Bologna, vittima ormai designata di Moise Bioty Kean. La voglia di giocare con una certa continuità, specialmente considerata la sua giovane età, è tanta, ma è altresì fondamentale per il gioiellino bianconero apprendere nozioni importantissime dai compagni di squadra, coi quali si allena quotidianamente. Registrato il ko di Mario Mandzukic (che ne avrà per circa un mese), si aprono per il millennial orizzonti molto interessanti, con la prospettiva di entrare più spesso nel vivo del percorso che la Juventus ha intrapreso. Ecco perché, a maggior ragione dopo la prestazione maiuscola di sabato scorso, i bianconeri, in coro unanime, non hanno la minima intenzione di fare a meno di lui.

Moise Kean

Moise KeanGetty Images

Si lavora al rinnovo di contratto

Nessun dubbio per Massimiliano Allegri, che più volte ha ribadito la ferma convinzione di non lasciar partire il classe 2000, né per Fabio Paratici, che è da tempo al lavoro con Mino Raiola per prolungare il contratto del giovane attaccante, attualmente con scadenza prevista nel 2020. La trattativa per il rinnovo, nonostante le richieste pervenute da moltissimi club italiani ed esteri, è in via di definizione, così da blindare definitivamente la talentuosa punta vercellese.

Moise Kean

Moise KeanGetty Images

"Con la Juve, una storia d'amore destinata a durare a lungo"

Un matrimonio che non tarderà ad arrivare, considerando anche ciò che afferma in un'intervista a Tuttosport Kristian Reka, compagno di Kean nella scuola calcio del Torino:

" Lui sta benissimo a Torino, l’ambiente lo rende felice e all’interno dello spogliatoio ha legato con tutti. Quest’estate ha rifiutato tantissime offerte per potersi allenare con tutti i campioni bianconeri. Non ha mai preso in considerazione l’ipotesi di andare via. "

In modo particolare, il piccolo bomber bianconero, sta traendo grossi benefici dalla vicinanza a Cristiano Ronaldo:

" Moise è rimasto impressionato da CR7: è il primo ad arrivare alla Continassa e l’ultimo ad andare via. Ha una fame di vittorie pazzesca. "

Ma la Juventus come famiglia non è rappresentata solo dal portoghese, come racconta anche Patrick Gatti, vicino di casa e compagno di squadra di Kean ai tempi dell’Asti e del Torino:

" Con Sturaro e Lemina aveva un rapporto splendido, oggi invece è legatissimo a Matuidi. Sa come farsi voler bene da tutti. "

Una storia d’amore, quella di Kean e della Juventus, che è destinata a durare ancora a lungo e che si prospetta alquanto interessante per entrambe le parti.

a cura di E. MENEGATTI (@44gattdernesto)

Video - Moise Kean, il volto copertina dell'Italia vice campione d'Europa Under 19

01:05
0
0