Getty Images

Primi contatti per ingaggiare il figlio di Ronaldo: lo Sporting Lisbona sogna di rifare la storia

Primi contatti per ingaggiare il figlio di Ronaldo: lo Sporting Lisbona sogna di rifare la storia

Il 12/06/2019 alle 09:12Aggiornato Il 12/06/2019 alle 09:17

Secondo quanto riporta il quotidiano portoghese Correo da Manha, lo Sporting Lisbona starebbe cercando di strappare Cristianinho (9 anni) dalle giovanili della Juventus: già avviati i primi contatti con la nonna e il papà, che crebbe proprio nel vivaio della società biancoverde.

Cristiano Ronaldo ha cominciato da lì la sua scalata verso l’Olimpo del calcio, maturando nel vivaio dello Sporting Lisbona nei suoi anni da teenager. Oggi, la società portoghese potrebbe adottare anche Cristianinho, il primogenito di CR7 avuto da madre surrogata nel 2010.

Secondo quanto scrive il quotidiano portoghese Correo da Manha, lo Sporting avrebbe messo seriamente gli occhi addosso al figlio di Cristiano Ronaldo, che oggi gioca con i suoi pari età nelle giovanili della Juventus, dove avrebbe già mostrato di possedere grande talento. Sarebbero già stati avviati i contatti con la nonna del bimbo, Dolores Aveiro, e papà Cristiano: l’operazione, però, sembra complicata già in partenza, considerando il contratto in essere che lega CR7 alla Juve per altre tre stagioni.

Cristiano Ronaldo e il piccolo Cristianinho, di 9 anni, con la maglia della Juventus.

Cristiano Ronaldo e il piccolo Cristianinho, di 9 anni, con la maglia della Juventus.Getty Images

Entrato nelle giovanili dello Sporting Lisbona a 12 anni, Cristiano Ronaldo venne promosso in prima squadra già a 16, quando impressionò l’allora allenatore, László Bölöni, con le sue qualità tecniche e di dribbling. Il 7 ottobre 2002 debuttò in Primeira Liga segnando il suo primo gol da professionista contro la Moreirense.

Video - Santos: "Ronaldo? Non dovevo farlo giocare contro lo United nel 2003, me lo rubarono"

01:11