Eurosport

Sette giorni alla fine del mercato: tutto quello che potrà accadere nell'ultima settimana

Sette giorni alla fine del mercato: tutto quello che potrà accadere nell'ultima settimana

Il 24/01/2019 alle 07:58

Pronto a scatenarsi l'effetto domino degli attaccanti, iniziato da Piatek e Higuain: cambieranno squadra anche Morata e Kalinic. Ma nel calderone possono entrare anche Benatia, Darmian e Paredes. Ecco cosa potrà succedere da qui al 31 gennaio.

Allacciate le cinture: l'ultima settimana del mercato invernale sta per cominciare. Se le trattative più importanti fino a questo momento sono state intavolate per la prossima stagione (Godin verso l'Inter, Ramsey alla Juventus), i veri botti sono destinati a scoppiare da qui al 31 gennaio, giorno del gong in Italia e nei principali campionati europei. I primi movimenti di rilievo sono iniziati proprio in Serie A: Krzysztof Piatek si è accasato al Milan, costretto a liberare lo scontento Gonzalo Higuain al Chelsea. Una doppia operazione che a breve ne provocherà altre, una dopo l'altra, accendendo gli ultimi giorni di trattative.

L'effetto domino degli attaccanti: c'è anche Kalinic

Già, perché con l'arrivo di Higuain il Chelsea si ritrova ora con quattro attaccanti puri in rosa: il Pipita, appunto, ma anche Olivier Giroud, Michy Batshuayi e Alvaro Morata. Il francese rimarrà a Londra, gli altri due no. Su Batshuayi, rientrato da un deludente prestito al Valencia, c'è mezza Europa, mentre il destino di Morata è ormai noto a tutti: l'ex attaccante della Juventus tornerà a Madrid, ma questa volta per indossare la camiseta dell'Atletico, e dunque Simeone potrà contare anche su di lui per il doppio ottavo di finale di Champions League contro i bianconeri. Un'opzione di lusso accanto a Griezmann e Diego Costa. E Nikola Kalinic? Pareva destinato al disastrato Monaco, sempre alla ricerca di un attaccante (anche se Falcao è andato a segno in Coppa di Francia contro il Metz), ma a sorpresa si sono inseriti gli spagnoli del Betis dopo l'addio di Tonny Sanabria in direzione... Genoa. Dove sostituirà Piatek, a sua volta sostituto di Higuain. E il cerchio è completo.

Piatek-Higuain e tutti gli altri: gli attaccanti fanno il giro dell'Europa

Bergwijn-Milan, Fornals-Napoli, Darmian nel limbo... e occhio a Benatia

Il giro di attaccanti tra Italia, Inghilterra e Spagna rappresenterà il clou di una serie di movimenti che, in ogni caso, non si concluderà qui. Il Milan, ad esempio, non è intenzionato a fermarsi e ora punta con decisione su Steven Bergwijn, visto all'opera in Champions League contro l'Inter. I rossoneri non accantonano nemmeno l'idea di prendere un altro centrocampista per rintuzzare l'emergenza infortuni, anche se il rientro ormai prossimo di Biglia potrebbe rimandare a luglio un eventuale investimento. La coppia Sensi-Duncan, comunque, resta sotto osservazione. Se il Napoli sta lavorando per prendere Pablo Fornals dal Villarreal, Roma e Inter puntano il gioiello atalantino Gianluca Mancini, che però fino a fine stagione non dovrebbe muoversi da Bergamo. E la Juventus? Occhio alla situazione relativa a Mehdi Benatia: i suoi agenti si sono riuniti con la dirigenza, manifestando ancora una volta il disappunto per la scarsa considerazione ricevuta dall'ex giallorosso, e gli interessamenti dall'estero non mancano, anche se i bianconeri non sono intenzionati a cedere. Infine, capitolo Spinazzola: il Bologna preme, la Juve ci pensa, Allegri dice di no e lo stesso giocatore sembra sempre più orientato a giocarsi le proprie carte a Torino. Bloccando, almeno per ora, il possibile arrivo dal Manchester United di Matteo Darmian.

Matteo Darmian, Manchester United 2018-2019 (Imago)

Matteo Darmian, Manchester United 2018-2019 (Imago)Imago

Da Montolivo a Kean: quelli che non giocano mai

Gli ultimi giorni del mercato invernale, più che alle operazioni di grosso calibro, sono tradizionalmente riservati a coloro che cambiano squadra nella speranza di ottenere un minutaggio superiore. C'è chi fino a questo momento non è sceso in campo neppure per uno spezzone di partita: da Andrea Ranocchia a Riccardo Montolivo, passando per Andrea Bertolacci, la lista è piuttosto lunga. Ma nessuno di loro, complice una segreta speranza di scalare le gerarchie nel proprio club di appartenza, si è ancora trasferito. Medesima situazione per il già citato Spinazzola e per Moise Kean, due che da agosto a oggi hanno racimolato pochissimi minuti. Chi se ne andrà è il napoletano Marko Rog, su cui è in vantaggio il Siviglia: gli spagnoli stanno per superare definitivamente una vasta concorrenza, sia in Italia che all'estero.

Moise Bioty Kean esulta dopo il gol al Bologna in Coppa Italia (Bologna-Juventus, Coppa Italia 2018-2019) (Imago)

Moise Bioty Kean esulta dopo il gol al Bologna in Coppa Italia (Bologna-Juventus, Coppa Italia 2018-2019) (Imago)Imago

All'estero: PSG a caccia del colpo grosso a centrocampo

Video - Da Barzagli a Stankovic passando per Balotelli: i 10 migliori acquisti del mercato di gennaio

01:48
0
0