Eurosport

Ufficiale, Higuain è un giocatore del Chelsea: arriva in prestito dalla Juventus

Ufficiale, Higuain è un giocatore del Chelsea: arriva in prestito dalla Juventus

Il 23/01/2019 alle 21:34Aggiornato Il 23/01/2019 alle 22:41

Gonzalo Higuain è un nuovo giocatore del Chelsea, che ne ha annunciato l'arrivo dai rossoneri - via Juventus, proprietaria del cartellino - dopo l'accordo raggiunto in ogni minimo dettaglio nella serata di ieri

L'affare principe di gennaio, parallelo a quello che ha portato Krzysztof Piatek al Milan, si è ufficialmente concluso: Gonzalo Higuain è un nuovo giocatore del Chelsea, che ne ha annunciato l'arrivo dai rossoneri - via Juventus, proprietaria del cartellino - dopo l'accordo raggiunto in ogni minimo dettaglio nella serata di ieri. Sarri, che in conferenza stampa aveva già parlato ampiamente dell'argomento, si prepara così a ricongiungersi con il Pipita dopo la separazione dell'estate 2016, quando il centravantì si trasferì dal Napoli alla Juventus.

Il comunicato della Juventus

" Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver risolto anticipatamente l’accordo con la società AC Milan S.p.A. relativo al trasferimento temporaneo del calciatore Gerardo Gonzalo Higuain e di aver contestualmente perfezionato l’accordo con la società inglese Chelsea Football Club Ltd per la cessione a titolo temporaneo del calciatore fino al 30 giugno 2019. Tali operazioni non generano effetti economici significativi nell’esercizio in corso. Il contratto prevede la facoltà per il Chelsea FC di estendere la durata del prestito fino al 30 giugno 2020, a fronte di un corrispettivo di € 18 milioni pagabili nell’esercizio 2019/2020, o di acquisire a titolo definitivo il calciatore a fronte di un corrispettivo di € 36 milioni pagabili in due esercizi."

La formula: prestito semestrale rinnovabile

Se in estate Higuain si era trasferito al Milan in prestito con diritto di riscatto, in questo caso la formula è diversa: il prestito (semestrale, dunque fino al termine della stagione in corso) potrà essere esteso per un'ulteriore stagione oppure trasformato dal Chelsea in riscatto mediante il pagamento dei 36 milioni pattuiti qualche mese fa con i rossoneri. Il Pipita, come preannunciato da Sarri, non è stato però iscritto dal Chelsea entro mezzogiorno e, dunque, domani sera non potrà sfidare il Tottenham nella semifinale di ritorno di League Cup (1-0 Spurs all'andata). La sua avventura inizierà di fatto domenica sera, contro lo Sheffield Wednesday in FA Cup.

I numeri del Pipita

Al di là degli ultimi mesi difficili, Higuain resta un bomber di razza e a 31 anni d'età ha ancora qualche cartuccia da sparare, anche ad altissimo livello. Dal suo arrivo a Madrid e nelle successive esperienze italiane, l'argentino ha segnato 224 gol solo in campionato. Una media di 17 gol a stagione. Nello stesso periodo, tolti gli inarrivabili Messi e Ronaldo, solo Aguero, Cavani e Ibrahimovic hanno avuto medie simili. Con gli ultimi due citati, Higuain condivide anche il primato di un bottino di almeno 100 gol in due grandi campionati (nello specifico 107 reti in Liga e 117 in Serie A). La Premier League è certamente un campionato diverso e un rapido inserimento nelle nuove dinamiche non è certo scontato, ma il Pipita potrebbe avere dalla sua un alleato prezioso. Quel Maurizio Sarri sotto la cui gestione al Napoli, fu capace di segnare 36 gol in 35 presenze nella Serie A 2015/2016.

Video - Higuain e i folli 6 mesi al Milan: dall’accoglienza trionfale all’addio pieno di rimpianti

02:03
0
0