Other Agency

Razzismo in Russia

Razzismo: Zico "costretto" al cambio
Di Eurosport

Il 14/05/2009 alle 16:55Aggiornato

Mentre si giocava il derby di coppa nazionale con la Dinamo Mosca l'allenatore brasiliano del CSKA è stato costretto a sostituire dopo 28' l'attaccante nigeriano Maazou, bersagliato da cori razzisti

Minuto 28 della semifinale di Coppa di Russia tra CSKA e Dinamo Mosca. L'allenatore del CSKA è una vecchia conoscenza del calcio italiano e mondiale, trattasi dell'ex fantasista dell'Udinese Zico .

L'indimenticabile numero 10 brasiliano decide improvvisamente di sostituire l'attaccante Maazou, giovane talento nigeriano della squadra della capitale. Motivo? "Non riusciva più a giocare - ha rivelato a fine gara lo stesso Zico - perchè veniva continuamente insultato da gente che lo beccava facendo versi di scimmia nei suoi confronti".

E' l'ennesimo episodio di razzismo nel calcio, che non sembra purtroppo essere solo un problema del nostro campionato. Oltre a Balotelli dunque, sono tanti, troppi, i giocatori di colore presi di mira in Europa, ora anche in Russia.

Maazou stava giocando il suo derby. Poi gli insulti, che ne hanno vistosamente influenzato la prestazione, distraendolo e facendolo di fatto uscire dal gioco. Ed ecco la sostituzione.

"Non è accettabile che accadano fatti simili - ha proseguito Zico - La Fifa cerca di combattere questo fenomeno e adesso aspetto che la Federazione russa intervenga. Ci vogliono pene severe per gli episodi di discriminazione".

0
0