AFP

Bayern Monaco in semifinale dopo lo spavento: ancora Vidal e 2-2 col Benfica

Bayern in semifinale dopo lo spavento: ancora Vidal e 2-2 col Benfica
Di Eurosport

Il 13/04/2016 alle 22:29Aggiornato Il 02/05/2016 alle 11:07

Quinta semifinale consecutiva per i bavaresi, settima su 7 per Pep Guardiola in Champions League fra Barcellona e Bayern Monaco. Al Da Luz, il gol di Raul Jimenez prima della rimonta esterna per mano dei "soliti" Vidal, a segno anche nella gara d'andata, e Thomas Müller. Il Benfica, senza 5 titolari tra infortuni e squalifiche, pareggia nel finale con Anderson Talisca ed esce a testa alta

Guardiola inizia senza Lewandowski per gli inserimenti centrali di tutti i suoi esterni sul lavoro di Müller, a metà fra centravanti e falso nove. Rui Vitoria gli risponde con un pressing altissimo e il movimento senza palla di un undici chiamato all’impresa dell’anno senza Julio Cesar, Luisão (capitano in panchina dopo 4 mesi e mezzo di frattura al braccio), Gaitan, Jonas - in odore di scarpa d’oro coi suoi 32 gol stagionali fra campionato e Champions - e Mitroglu. In pratica, la spina dorsale di un Benfica falcidiato in ogni suo reparto. Proprio Raul Jimenez però, gigante messicano schierato al posto dei due attaccanti di riferimento, apre lo score al 27esimo staccando di testa fra Alaba e Javi Martinez sull’uscita bucata da Neuer. Cento secondi e Jimenez sbaglia il raddoppio in soluzione stop e tiro, di punta fra i guanti di Neuer, a centro area su cross rasoterra di André Almeida.

Benfica's Raul Jimenez celebrates scoring their first goal (Reuters)

Benfica's Raul Jimenez celebrates scoring their first goal (Reuters)Reuters

LA CRONACA DELLA PARTITA

Qui inizia, dopo mezzora di brividi, la partita del Bayern Monaco sull’asse di destra Lahm-Douglas Costa: il capitano si sovrappone sistematico e crossa in doppia cifra, propiziando al 38’ il gol di Arturo Vidal, perfetto in coordinazione di sinistro dal limite. Cileno a segno due volte fra andata e ritorno e vicino alla doppietta prima dell’intervallo, in drop esterno rete; Bayern avanti al 52’ quando Javi Martinez stacca di testa su corner per il tocco vincente di Thomas Müller a centro area: talento della posizione, capacità ideomotoria, 36esimo gol in 78 partite europee per il Nazionale tedesco.

Bavaresi in controllo e vicini al tris con Douglas Costa migliore in campo (doppio passo su Jardel e palo, incrociando rasoterra col mancino), Müller, che segna in fuorigioco, e un pasticcio in presa di Ederson su un tiro centrale di Vidal. Nel finale, Javi Martinez rischia due volte l'espulsione, il Benfica pareggia col subentrato Anderson Talisca, che mette nel sette un sinistro a giro su calcio di punizione dal limite, e sfiora una vittoria agrodolce ancora col ventiduenne brasiliano (piede caldo su calcio piazzato, stavolta di poco a lato) e Luka Jovic fra i guanti di Jovic sul fischio finale.

Bayern Munich's David Alaba shoots at goal (Reuters)

Bayern Munich's David Alaba shoots at goal (Reuters)Reuters

LA STATISTICA CHIAVE

103 – Con la presenza numero 103 in Champions League, Philipp Lahm eguaglia il primato tedesco” di Oliver Kahn nella massima competizione europea.

I TWEET DEL MATCH

IL TABELLINO DI BENFICA-BAYERN

Benfica (4-5-1) Ederson; André Almeida, Lindelöf, Jardel, Eliseu (88’ Jovic); Fejsa, Renato Sanches, Eduardo Salvio (68’ Anderson Talisca), Pizzi (57’ Gonçalo Guedes), Carcela-Gonzales; Raul Jimenez. Allenatore: Rui Vitoria

Bayern Monaco (4-3-3) Neuer; Lahm, Kimmich, Javi Martinez, Alaba; Xabi Alonso (90' Bernat), Vidal, Thiago Alcantara; Douglas Costa, Ribery (90' Götze), Müller (84’ Lewandowski). Allenatore: Josep Guardiola

Arbitro: Björn Kuipers (Olanda)

Gol: Raul Jimenez 27’, Anderson Talisca 77’; Vidal 38’, Müller 52’

Ammoniti: Carcela-Gonzales, André Almeida; Javi Martinez

0
0