AFP

Buffon: "Sorteggio? Vorrei evitare il Leicester, avremmo tutto da perdere"

Buffon: "Sorteggio? Vorrei evitare il Leicester, avremmo tutto da perdere"
Di Eurosport

Il 14/03/2017 alle 22:50Aggiornato Il 14/03/2017 alle 23:32

Le parole dei protagonisti di Juventus-Porto. Il capitano bianconero sorprende tutti ammettendo di non voler incontrare le Foxes, universalmente considerata la squadra più debole del lotto: "Vorrei evitare il Leicester, perché contro di loro hai tutto da perdere. Lascia impostare il gioco all’altra squadra, ha entusiasmo e cerca di far giocare male gli avversari".

Per la decima volta nella sua storia, la Juventus approda ai quarti di finale di Champions League. Missione compiuta per i ragazzi di Allegri che si conferma migliore difesa della Champions League e dopo il 2-0 dell’andata maturata nel secondo tempo, chiude i conti al ritorno con il primo gol di Dybala allo Stadium in questa Champions League…. Ora si attende il sorteggio e capitan Buffon, sorprende tutti con una dichiarazione che farà discutere.

Gianluigi Buffon (Portiere Juventus): “Al di là del risultato d’andata appena l’attenzione cala un pochino rischi di prendere gol. Abbiamo preso tanta consapevolezza, ma è un discorso di. Vorrei evitare il Leicester, perché hai tutto da perdere. Lascia impostare il gioco all’altra squadra, ha entusiasmo e cerca di far giocare male gli avversari”.

Massimiliano Allegri (Allenatore Juventus): "Ci serviranno prestazioni diverse quando affronteremo squadre più importanti - ha dichiarato il tecnico livornese a Premium Sport - . L'obiettivo era quello di confermarsi tra le prime otto, ora vediamo chi ci capiterà. Non si deve giocare con forzature, perché poi le cose non riescono. Nel secondo tempo, 11 contro 10, abbiamo fatto il contrario dell'andata. Male in difesa e nessun pericolo in attacco. O si attacca e si dà ritmo, o teniamo il pallone e gestiamo fino alla noia, in modo da conservare le energie per Genova. I ragazzi sono stati molto bravi nel primo tempo, meno nel secondo. Non va bene così. Siamo stati troppo frettolosi, ma ora lavoreremo su questo per migliorarci.

Cuadrado era ammonito, vincevamo 1-0 e l'ho tolto. Non per negligenza o per la sua prestazione: non volevo rischiare. Pjaca è un giovane che deve capire velocemente che conta anche la fase difensiva e il mettersi a disposizione. Esalterà le sue caratteristiche quando capirà che c'è da far fatica. In Italia è così e deve capirlo: ha anche l'esempio di Mandzukic da imitare. Deve fare lo stesso percorso di Savicevic. Ora dobbiamo avere la forza di voler arrivare in finale: chiunque ci capiterà lo affronteremo con voglia".

Seguono aggiornamenti!

0
0