Getty Images

Le pagelle di Leicester-Atletico Madrid 1-1

Le pagelle di Leicester-Atletico Madrid 1-1

Il 18/04/2017 alle 23:16

Chilwell spacca in due la partita, bene anche l'autore dello 0-1 Saul. Griezmann è utile anche se non segna, Ferreira-Carrasco va a sprazzi nel ruolo di seconda punta. Mahrez non incide fino in fondo.

Leicester

Kasper SCHMEICHEL 6 - Niente miracolo su Saul, che lo batte imparabilmente. Rischia il fallo da rigore su Carrasco, poi non deve compiere interventi vistosi.

Danny SIMPSON 6,5 - Presiede con buona disinvoltura la propria zona difensiva, sia in fascia che da terzo centrale. Parecchi i palloni recuperati, poche le volte in cui si fa saltare.

Wes MORGAN 6,5 - Al rientro in extremis, evita guai a Shakespeare e al Leicester andando a piazzarsi accanto a Benalouane. Un po' impacciato, è comunque autore di buone chiusure finché i muscoli non lo tradiscono nuovamente (dall'84' Daniel AMARTEY s.v.)

Yohan BENALOUANE 6 - Rimane in campo soltanto nei primi 45 minuti, non demeritando e cedendo solo nel finale a Carrasco. Esce all'intervallo, forse per un problema fisico (dal 46' Ben CHILWELL 7 - È il suo ingresso in campo a rivoltare il Leicester come un calzino. Attacca a getto continuo per tutta la ripresa, rivelandosi l'arma a sorpresa di una squadra gagliarda: crea scompiglio, si mangia un gol, poi ne regala uno a Vardy)

Christian FUCHS 5,5 - Male in marcatura su Saul, che ne approfitta andando a portare in vantaggio l'Atletico. Ci mette cuore e potenza delle braccia con rimesse lunghe pericolose quanto calci d'angolo.

Wilfred NDIDI 6 - Presenza fisica, corsa continua e più di un pallone recuperato. Non eccelle certamente in tecnica, ma quanto a copertura gli si può imputare poco.

Danny DRINKWATER 6,5 - Ogni volta che prende palla ha pochissimo spazio per alzare la testa e trovare un compagno libero. Ma nonostante questo la sua partecipazione al gioco è costante e qualitativa.

Riyad MAHREZ 5,5 - Qualche buona giocata la mette in mostra, ma è troppo poco per considerare sufficiente la prova di uno dei giocatori più attesi della doppia sfida. Ha anche un'opportunità su punizione, ma sfiora la traversa.

Shinji OKAZAKI 5 - Inglobato per un tempo intero dalla perfetta gestione difensiva dell'Atletico Madrid, proprio come all'andata non incide. Mancando, peraltro, anche una buona occasione. Out all'intervallo (dal 46' Leonardo ULLOA 6 - Porta centimetri, peso e capacità nel gioco aereo: qualità di cui il Leicester fa ampio uso negli assalti della ripresa)

Marc ALBRIGHTON 6 - Poco incisivo a sinistra, molto più ficcante dalla parte opposta. Tanti i cross dalla fascia che provocano il panico nella retroguardia biancorossa.

Jamie VARDY 6,5 - Sembra la stessa storia della gara d'andata: difficile eludere la guardia di Savic e Godin. Ma è proprio un suo gol, cercato e voluto, a riportare speranza al Leicester.

All. Craig SHAKESPEARE 6,5 - I suoi spostamenti di pedine producono l'effetto sperato, riportando il Leicester in partita dopo un primo tempo opaco. Buona gestione dei cambi, nonostante l'eliminazione.

Filipe Luis (Atlético de Madrid) en su partido frente al Leicester

Filipe Luis (Atlético de Madrid) en su partido frente al LeicesterGetty Images

Atletico Madrid

Jan OBLAK 6 - Nessuna parata davvero complicata da parte sua. Anzi, in un paio di occasioni sono i corpi dei suoi difensori a salvarlo.

JUANFRAN 6 - Ha buon gioco nei confronti di avversari che dalla sua parte non passano quasi mai. Le uniche difficoltà sono con Chilwell, prima della sostituzione (dal 55' Lucas HERNANDEZ 6,5 - Entra in campo, non può far nulla su Vardy ma poi contribuisce a serrare le fila: decisivo nel ribattere un destro ravvicinato di Ulloa)

Stefan SAVIC 6,5 - Attento e concentrato sia da centrale che da terzino destro, dove Simeone lo sposta per tamponare l'emergenza. Ottima prova dell'ex viola.

Diego GODIN 6,5 - Perfetto per un tempo intero, quando con fisico e grinta annulla ogni attacco del Leicester. Ha qualche difficoltà in più dopo l'intervallo, come tutta la squadra, ma resiste con ardore alle pallonate avversarie.

Filipe LUIS 6 - Bene per un tempo, con tanto di assist vincente per Saul, tremolante dopo l'intervallo: quando Shakespeare cambia modulo affiancando Albrighton a Mahrez inizia a capirci poco o nulla (dal 74' Angel CORREA s.v.)

SAUL 7 - Il suo gol sigilla una qualificazione solo messa in pericolo dal secondo tempo valente del Leicester. Tecnico e qualitativo, nei momenti di dominio colchonero è protagonista.

GABI 6 - Metronomo del centrocampo, è colui che gioca più palloni in casa spagnola. In affanno, però, quando il Leicester alza i ritmi prendendo d'assalto l'area avversaria.

Cristian GIMENEZ 6,5 - Ricopre il ruolo di diga, come gli chiede Simeone che proprio su di lui impernia il cambio di concezione tattica. E quando c'è bisogno, arretra nel proprio ruolo di difensore.

KOKE 6 - Uno dei meno propositivi dell'Atletico. Si spende maggiormente nella fase difensiva, senza mettersi in mostra col pallone, e chiude da terzino.

Yannick FERREIRA-CARRASCO 5,5 - Schierato in un ruolo non suo da Simeone, fa quel che può con apprezzabile impegno. Però va a lampi, sparendo nella ripresa e venendo sostituito dal Cholo (dal 69' Fernando TORRES 5,5 - Ha pochi palloni giocabili nella ventina di minuti concessagli da Simeone)

Antoine GRIEZMANN 6,5 - Poco spettacolare, ma utilissimo con intelligenza calcistica, ripiegamenti generosi e abbassamento provvidenziale del ritmo. E solo per centimetri non regala a Carrasco un gol facile facile.

All. Diego SIMEONE 6,5 - Porta a casa quello che vuole, ovvero il risultato: praticità preferita alla spettacolarità, ed è giusto così. Altra semifinale: la terza in quattro edizioni.

0
0