Eurosport

Bayern, 3-1 al Besiktas e Heynckes fa il record: 11a vittoria consecutiva in Champions

Bayern, 3-1 al Besiktas e Heynckes fa il record: 11a vittoria consecutiva in Champions

Il 14/03/2018 alle 19:48Aggiornato Il 14/03/2018 alle 21:50

I bavaresi vincono anche in Turchia grazie ai gol di Thiago Alcántara, Gönül (autogol) e Sandro Wagner. Di Vágner Love la rete del Besiktas. Con questo successo, Jupp Heynckes centra la sua 11esima vittoria consecutiva in Champions tra la stagione 2012/2013 (quella del Triplete) e questa: è record, superati Carlo Ancelotti e Louis van Gaal.

Il Bayern fa sul serio, e anche se si ripartiva dal 5-0 dell’andata, la squadra di Heynckes ha dato tutto quello che poteva dare. Il Besiktas non aveva mai perso alla Vodafone Arena e ha venduto cara la pelle, dall’altra parte i bavaresi volevano ‘regalare’ a Juppi l’11esimo successo consecutivo in Champions (ovviamente si considera l’edizione 2012/2013, vinta dal Bayern). Finisce 3-1 con le reti di Thiago Alcántara, Gönül (autogol) e Sandro Wagner che segna al debutto. Peccato, poi, per l’infortunio di Thiago, una tegola importante per il club tedesco che dovrà fare a meno di Coman da qui alla fine della competizione. Il Bayern si conferma, però, una delle vere pretendenti al titolo, una squadra da evitare ai quarti di finale.

Cronaca

Pronti via e il Bayern è subito pericoloso: Vidal manda a lato di testa da buona posizione, poi è Müller a mangiarsi un gol davanti alla porta dopo la corta deviazione di Zengin sul calcio di punizione battuto da Alaba. Al 18’ arriva comunque il vantaggio per i bavaresi grazie al perfetto inserimento di Thiago Alcántara che supera Zengin sull’assist di Müller. Lo stesso Thiago Alcántara è però costretto ad uscire, con Heynckes che rispolvera dalla panchina James Rodríguez, che si era infortunato proprio nella gara d’andata. Il Besiktas prova a reagire con Quaresma, ma i turchi non fanno paura. C’è però da registrare la doppia ammonizione per la coppia di centrali, con Hummels e Boateng che finiscono sul taccuino dei ‘cattivi’.

FC Bayern

FC BayernEurosport

In avvio di ripresa si parte senza Hummels, sostituito da Süle, ma il Bayern trova subito il raddoppio grazie all’autorete di Gönül che provava ad anticipare Lewandowski sul cross di Rafinha. Sembra fatta, ma il Besiktas non demorde e accorcia le distanze con Vágner Love. La squadra di Günes non vuole perdere l’imbattibilità interna, ma vince comunque il Bayern che chiude il match con il gol del neo entrato Sandro Wagner che appoggia con il petto sull’assist di Alaba.

La statistica

11 - Le vittorie consecutive in Champions League di Jupp Heynckes. Superati Carlo Ancelotti e Louis van Gaal (a quota 10), guarda caso ex allenatori del Bayern Monaco.

Il Tweet

Succede di tutto alla Vodafone Arena: c’è anche un’invasione di campo... Di un gatto

Il migliore

Arturo VIDAL - Lo trovi ovunque, a tutto campo. È il primo ad avere un’occasione da gol, insegue sui portatori di palla del Besiktas, e non dà respiro al centrocampo avversario.

Il peggiore

Mustafa PEKTEMEK - Il Bayern concede diverse palle gol: Vágner Love colpisce, Pektemek non si rende mai pericoloso.

Tabellino

Besiktas-Bayern Monaco 1-3

Besiktas (4-2-4): Zengin; Gönül, Medel, Uysal, Erkin; Özyakup, Arslan (60’ A.Hutchinson); Quaresma, Vágner Love (75’ R.Babel), Pektemek, Lens (60’ Talisca). All. Senol Günes

Bayern Monaco (4-3-3): Ulreich; Rafinha, J.Boateng, Hummels (46’ Süle), Alaba; Thiago Alcántara (35’ James Rodríguez), Javi Martínez, A.Vidal; T.Müller, Lewandowski (68’ Sandro Wagner), Ribéry. All. Jupp Heynckes

Marcatori: 18’ Thiago Alcántara (Ba), 46’ Gönül (Ba); 59’ Vágner Love (Be); 84’ Sandro Wagner (Ba)

Arbitro: Michael Oliver (ENG)

Ammoniti: 37’ Hummels, 41’ J.Boateng, 64’ Rafinha, 65’ A.Hutchinson, 71’ Özyakup

Espulsi: nessuno

Video - Pochettino recrimina: "Agnelli e la Juve hanno fatto pressioni sull'arbitro"

00:48
0
0