Getty Images

Ci pensa sempre Cristiano Ronaldo! Il Real Madrid vince in rimonta il primo round, 3-1 al PSG

Ci pensa sempre Cristiano Ronaldo! Il Real Madrid vince in rimonta il primo round, 3-1 al PSG

Il 14/02/2018 alle 22:41Aggiornato Il 14/02/2018 alle 23:38

La squadra di Zidane rischia grosso nel primo tempo: c'è il vantaggio di Rabiot e altre occasioni per i parigini, ma nel finale arriva il pareggio di Ronaldo su rigore. Nella ripresa squadre stanche e allungatissime, alla fine ha la meglio il Real con la doppietta di Ronaldo e la rete di Marcelo. A decidere il match, sono gli ingressi di Bale ed Asensio.

Il PSG sognava in grande e per un attimo ha dato l’impressione di esserlo diventato. Nonostante l’avvio fulmineo del Real Madrid, è il PSG a controllare la partita per larghi tratti nel primo tempo, con Rabiot che firma l’1-0 e con altre occasioni che lasciano i brividi ai tifosi di casa. La morale è proprio questa, le occasioni sbagliate dal PSG che non riesce a ‘chiuderla’ nel primo tempo, concedendo al Real Madrid di far partire la rimonta. Errore grossolano di Lo Celso su Kroos che, anche se accentua la caduta, regala un rigore prezioso a Ronaldo che non può evitare di scartare questo incredibile regalo. Nella ripresa è la stessa storia: il PSG attacca ma sbaglia (per centimetri) qualcosa, mentre dall’altra parte c’è la voglia di Ronaldo, la freschezza di Asensio, l’agilità di Bale e la perseveranza di Marcelo a portare il risultato sul 3-1. Niente è perduto, il 3-1 è un risultato ribaltabile al ritorno, il PSG lo sa più di tutti avendo reso un 4-0 ribaltabile, ma la squadra di Emery - ancora una volta - fallisce l’appuntamento per crescere un po’ di più.

Cronaca

Il Real Madrid parte fortissimo, ma Ronaldo non trova la porta e Areola salva sulla conclusione di Kroos. Il PSG risponde con il diagonale di Yuri Berchiche, ma il Real Madrid continua a spingere con Ronaldo che prima ci prova su punizione poi si mangia un gol sull’uscita di Areola. Occhio anche a Neymar, ma il gol dell’1-0 lo firma Rabiot che tutto solo in area supera Keylor Navas dopo un tentativo di rinvio fallito di Nacho. Ronaldo cerca subito il pari ma spara alto, dall’altra parte è Cavani a sfiorare il 2-0 con una conclusione deviata da Casemiro e Marcelo. È forcing nel finale di tempo con Areola che vola su Benzema, ma sugli sviluppi del corner arriva il fallo in area di Lo Celso su Kroos: è rigore e dal dischetto non sbaglia Ronaldo per l’1-1.

Neymar (PSG) et Cristiano Ronaldo (Real Madrid) en C1.

Neymar (PSG) et Cristiano Ronaldo (Real Madrid) en C1.Getty Images

Il Real Madrid prova a partire forte anche nella ripresa, ma la prima chance ce l’ha il PSG con Mbappé lanciato da Neymar, ma Navas si supera mantenendo l’1-1. Squadre subito allungatissime, il Real ci prova con Ronaldo su punizione ma colpisce solo la barriera, dall’altra parte Neymar e Dani Alves non trovano la porta. Zidane cambia tutto, passando al 4-2-4 con gli ingressi di Bale, Lucas Vázquez e Asensio: proprio dai piedi di Asensio comincia l’azione del 2-1, il suo cross viene sporcato da Areola favorendo Ronaldo che non manca il bersaglio con il ginocchio. PSG in affanno e su un altro capovolgimento di fronte arriva il tris di Marcelo, ancora lanciato da Asensio. La partita non è finita, ma Mbappé e Neymar mancano clamorosamente il gol del 2-3 che avrebbe reso meno amaro il passivo in vista del ritorno.

La statistica

100 - 116 gol in 147 presenze, 117 gol se contiamo anche i preliminari, ma oggi Ronaldo raggiunge quota 101 gol con la maglia del Real Madrid in Champions. Il portoghese è il primo giocatore nella storia della competizione a realizzare 100 gol con la stessa squadra.

Video - L'altra battaglia di Ronaldo e Messi: quella per i soldi

01:21

Il Tweet

Bella coreografia dei tifosi del Real Madrid, un omaggio a Rafa Nadal…

Il migliore

Cristiano RONALDO - Ci prova e ci riprova. È uno dei più attivi nel Real Madrid, ma nel primo tempo fatica a trovare la posizione. Si prende la responsabilità del rigore, ovviamente, e non sbaglia. Nella ripresa dà una mano anche alla fase difensiva, prima di realizzare il 2-1.

Il peggiore

Giovani LO CELSO - Si sente come un macigno l’assenza di Thiago Motta in mezzo al campo a fare da filtro. Emery preferisce Lo Celso a Diarra, per la sua qualità nell’impostare l’azione, ma l’argentino sbaglia tanto in fase di interdizione con diversi falli al limite. È proprio lui a far partire la rimonta del Real con un fallo in area su Kroos, era già ammonito e ha rischiato anche il rosso.

Tabellino

Real Madrid-PSG 3-1

Real Madrid (4-3-1-2): K.Navas; Nacho Fernández, Varane, Sergio Ramos, Marcelo; Modrić, Casemiro (79’ Lucas Vázquez), Kroos; Isco (79’ Asensio); Cristiano Ronaldo, Benzema (68’ Bale). All. Zinédine Zidane

PSG (4-3-3): Areola; Dani Alves, Marquinhos, Kimpembe, Kurzawa; Verratti, Lo Celso (85’ Draxler), Rabiot; Mbappé, Cavani (66’ Meunier), Neymar. All. Unai Emery

Marcatori: 33’ Rabiot (P); 45’ rig. e 83’ Cristiano Ronaldo (R), 86’ Marcelo (R)

Arbitro: Gianluca Rocchi, sezione di Firenze

Ammoniti: 14’ Neymar, 25’ Lo Celso, 33’ Isco, 64’ Rabiot, 78’ Nacho Fernández, 90’ Meunier

Espulsi: nessuno

Video - Sergio Ramos, l'uomo dei gol decisivi per il Real Madrid

00:01
0
0