LaPresse

Di Francesco carica la Roma: "Contro lo Shakhtar con spensieratezza e determinazione"

Di Francesco carica la Roma: "Contro lo Shakhtar con spensieratezza e determinazione"

Il 12/03/2018 alle 14:51

Il tecnico giallorosso si avvicina con fiducia alla sfida di ritorno degli ottavi di Champions League contro gli ucraini, con l'obiettivo di rimediare al 2-1 dell'andata: "Il marchio di fabbrica è la voglia di fare male agli avversari. Non possiamo essere attendisti. Questa squadra, poi, ha un pensiero unico: dominare le partite. Sappiamo che possiamo aggredirli alti, anche se non per 90’".

Il momento è ora. La Roma si presenta alla sfida di ritorno degli ottavi di Champions League contro lo Shakhtar Donetsk con l’obiettivo di rimediare alla sconfitta per 2-1 dell’andata. Eusebio Di Francesco e Alessandro Florenzi hanno introdotto così la sfida di martedì sera all’Olimpico.

Di Francesco: "Dzeko? Conterà la squadra"

" Dzeko sta meglio con la squadra. Abbiamo tutti l’obiettivo di passare il turno e arrivare ai quarti. Tutto passerà attraverso il lavoro del collettivo. Sappiamo che però abbiamo un centravanti straordinario che, se messo nelle condizioni ideali, saprà fare il proprio dovere. "

"Serve più continuità"

" Non possiamo pensare di scendere in campo e di giocare solo un tempo. È ovvio che in tanti momenti delle ultime gare abbiamo dimostrato di non avere molta continuità. Mi auguro che tutto quello che abbiamo passato ci faccia capire che dobbiamo avere maggiore continuità. In questa gara non possiamo sbagliare. Già fare 75 minuti fatti bene significherebbe ottenere un risultato importante. Rispetto all’andata, dobbiamo dare continuità alla prestazione. Anche se passassimo in vantaggio, non dovremo mai smettere di giocare. "
Eusebio Di Francesco Roma 2017

Eusebio Di Francesco Roma 2017LaPresse

"Spensieratezza, determinazione e voglia di fare male all'avversario"

" La Roma deve avere spensieratezza e determinazione. Non possiamo gestire nulla, dobbiamo solo vincere. Il marchio di fabbrica è la voglia di fare male agli avversari. Non possiamo essere attendisti. Questa squadra, poi, ha un pensiero unico: dominare le partite. Sappiamo che possiamo aggredirli alti, anche se non per 90’. Per tutti noi è una partita importantissima, però giudicare la nostra stagione sarebbe prematuro anche dopo questa sfida. Passare il turno è determinante per dare slancio alla squadra e all’ambiente. Per i giudizi, aspettiamo fine anno. Mi aspetto un grande pubblico. Non tanto nella quantità, ma nella qualità. Serve gente che ci sostenga e non ci fischi al primo passaggio."
Alessandro Florenzi

Alessandro FlorenziLaPresse

Florenzi: "Dobbiamo giocare il nostro calcio"

" È una partita importante per noi giocatori e per Roma. Potrebbe valere una qualificazione che sarebbe la quarta ai quarti nella nostra storia. Sarà importante gestire le forze per 90’, ma dobbiamo cercare di giocare il nostro calcio. E il nostro è un calcio a 1000 all’ora. Dobbiamo dare subito un impulso alla partita, non mollare se passeremo in vantaggio e premere per tutta la durata del match. Vogliamo prenderci la qualificazione continuando la buona striscia interna in Europa."
Alisson Becker, Alessandro Florenzi, Inter-Roma, Getty Images

Alisson Becker, Alessandro Florenzi, Inter-Roma, Getty ImagesGetty Images

"Rinnovo? Io penso al presente"

" Come sta andando la trattativa per il mio rinnovo? Non è la sede ideale per farlo. Io penso al presente, a una delle sfide più importanti che potrei disputare dando il 100%. Sappiamo quanto vale questa partita per noi giocatori e per l’ambiente Roma. Nelle ultime settimane ho fatto delle buone prestazioni dal punto di vista fisico, sono in un buon momento e spero di continuare con questo trend anche martedì."

Video - Di Francesco elogia la Juve: "Resilienza impressionante, impariamo dal loro atteggiamento"

00:32
0
0