LaPresse

La Juventus spreca e viene rimontata da un brillante Tottenham: 2-2 a Torino

La Juventus spreca e viene rimontata da un brillante Tottenham: 2-2 a Torino

Il 13/02/2018 alle 22:38Aggiornato Il 13/02/2018 alle 23:36

In chiaroscuro l'andata degli ottavi di finale di Champions per la squadra di Allegri I bianconeri vanno avanti subito con la doppietta di Higuain, ma poi subiscono il gol di Kane. Il Pipita spreca un rigore prima dell'intervallo e nella ripresa pareggia Eriksen su punizione con la complicità di Buffon. Ritorno il 7 marzo a Londra

Una Juventus strana, atipica, con poco senso. La squadra di Allegri ha trovato subito due reti con il Tottenham e paradossalmente, in casa, si è fatta rimontare, complicandosi pesantemente la strada verso la qualificazione ai quarti di finale di Champions. Spumeggiante e vibrante la reazione del Tottenham, che ha meritato il pareggio, azzannando una Juve totalmente fuori giri dopo il doppio vantaggio. Il 4-2-3-1 non ha funzionato e la formazione bianconera ha sofferto l'atletismo e il pressing alto del club londinese, abbassandosi troppo e concedendo fin troppe occasioni agli Spurs. Il gol sbagliato da Higuain sul 2-0, che poteva chiudere i conti, può ricordare quello di Morata all'Allianz Arena nel 2016. Il rigore sul 2-1, calciato sulla traversa, potrebbe aumentare i rimpianti in vista del ritorno. Nulla è perduto, ovviamente, per la Juventus, ma i 90 minuti di ritorno a Wembley si preannunciano difficili. Servirà una Juve perfetta per passare il turno.

LA CRONACA

Dopo 80 secondi la Juventus passa in vantaggio. Punizione morbida e delicata di Pjanic per la girata col destro al volo di Higuain- 1-0. Al 9’ la Juventus raddoppia: Davies stende in modo sciocco Bernardeschi e Higuain trasforma il rigore del 2-0. Non siamo nemmeno al decimo e la Juventus smette di giocare. I bianconeri si abbassano, il Tottenham spinge, Buffon stoppa due volte Kane. La Juventus pare alle corde, ma in un contropiede Pjanic-Higuain ha la clamorosa occasione del 3-0 che il Pipita spreca. E allora al 35’ gli Spurs accorciano. La Juventus esce male, Alli verticalizza per Kane, tenuto in gioco da Alex Sandro, supera Buffon in uscita e deposita in rete. Il 2-1 sveglia un po’ la Juventus, che con la prima accelerazione di Douglas Costa, proprio nel recupero del primo tempo, ha l’occasione del 3-1: Il brasiliano viene messo giù da Aurier e Brych decreta il secondo rigore ai bianconeri. Higuain, però, spara sulla traversa e la Juve va al riposo con il minimo scarto di vantaggio.

Higuain

HiguainGetty Images

Nel secondo tempo cala il Tottenham e migliora la Juventus. Lloris al 57’ con una gran parata nega il gol a Bernardeschi. Allegri sostituisce Khedira con Bentancur, ma a trovare il 2-2 è il Tottenham. Chiellini stende Alli al limite, calcia Eriksen che sorprende un disattento Buffon sul suo palo. Errore grave del capitano bianconero e pareggio inglese. La Juventus non ci sta e nel finale ci prova ancora. Bernardeschi tira ancora, Douglas Costa accelera e crossa senza la giusta precisione. Non basta, finisce 2-2. Tutto rimandato al 7 marzo e al ritorno di Wembley.

Kane, Aurier - Juventus-Tottenham - Champions League 2017/2018 - Getty Images

Kane, Aurier - Juventus-Tottenham - Champions League 2017/2018 - Getty ImagesGetty Images

LA STATISTICA CHIAVE

Quella di Gonzalo Higuaín è la doppietta più veloce di sempre per un giocatore della Juventus in Champions League/Coppa Campioni.

IL MIGLIORE

Christian ERIKSEN – È ovunque. E sempre con qualità. La punizione del gol è forse la cosa più brutta del match, visto che deve condividere i meriti con Buffon. Giocatore forte, intelligente, completo.

IL PEGGIORE

Serge AURIER – Un mezzo disastro. Il fallo da rigore su Douglas Costa è dilettentesco. Perde spesso la posizione ed è uno dei pochi tra gli Spurs ad essere impreciso in impostazione.

IL TWEET

IL TABELLINO di Juventus-Tottenham 2-2

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; De Sciglio, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira (Dal 66’ Bentancur), Pjanic; Bernardeschi, Douglas Costa (Dal 91’ Asamoah), Mandzukic (Dal 76’ Sturaro); Higuain. All. Allegri

TOTTENHAM (4-2-3-1): Lloris; Aurier, Vertongen, Sanchez, Davies; Dier, Dembelè; Lamela (Dall’88’ Lucas), Alli (Dall’84’ Son), Eriksen (Dal 91’ Wanyama); Kane. All. Pochettino

Arbitro: Felix Brych (GER)

Gol: 2 ‘ e 9’ rig. Higuain (J), 35’ Kane (T), 72’ Eriksen (T)

Ammoniti: Davies, Benatia, Aurier, Higuain, Bentancur

Note: Al 45’+2’ del primo tempo Higuain calcia un rigore sulla traversa

Video - Allegri: "Siamo solidi e in condizione, con il carattere da Juventus"

01:12
0
0