Getty Images

La Roma non fa la stupida! 1-0 allo Shakhtar, Dzeko manda ai quarti i giallorossi

La Roma non fa la stupida! 1-0 allo Shakhtar, Dzeko manda ai quarti i giallorossi

Il 13/03/2018 alle 22:36Aggiornato Il 14/03/2018 alle 00:57

Basta un guizzo di Dzeko in avvio di ripresa per riportare la Roma ai quarti di finale di Champions League, a 10 anni dall'ultima volta. Si fatica contro lo Shakhtar, ma nel secondo tempo i giallorossi partono decisi: subito in gol con l'ex Manchester City, poi non arriva il 2-0. La partita, però, 'finisce' con l'espulsione di Ordets.

La Roma ce l’ha fatta! Dopo una partita deludente in quel di Kharkiv, la squadra di Di Francesco si riscatta giocando una gara solida, senza strafare. Il primo tempo non convince, ma nella ripresa la Roma fa quello che deve fare e trova subito il gol qualificazione con Džeko. Manolas e Fazio chiudono l’area di rigore, Strootman e De Rossi bloccano le trame dello Shakhtar, ma manca il gol del raddoppio per stare più tranquilli. Alla fine, il rosso ad Ordets basta e ad avanza per tornare a festeggiare. Era dalla stagione 2007-2008, infatti, che la Roma non avanzava fino ai quarti di finale (poi eliminata dal Manchester United). Può festeggiare anche il calcio italiano, era addirittura dalla stagione 2006-2007 che due squadre italiane non procedevano fino ai quarti (Milan e Roma).

Cronaca

La Roma parte fortissimo e dopo un minuto c’è subito la prima occasione da gol per i padroni di casa, ma Džeko ‘passa’ a Pyatov dopo lo scarico di Nainggolan. È però lo Shakhtar a tenere il possesso palla e ad avere le occasioni più ghiotte: al 10’ Florenzi rischia l’autogol, poi Facundo Ferreyra si mangia una ghiotta chance, mandando a lato dopo un erroraccio di Fazio. L’argentino si riscatta prontamente, con un grande salvataggio sullo stesso Ferreyra dopo l’imbucata di Taison. La Roma pressa tanto ma fatica a prender palla, con Ünder e Perotti spesso e volentieri pescati in fuorigioco.

Nainggolan, Manolas - Roma-Shakhtar Donetsk - Champions League 2017/2018 - Getty Images

Nainggolan, Manolas - Roma-Shakhtar Donetsk - Champions League 2017/2018 - Getty ImagesGetty Images

In avvio di ripresa la Roma è cinica e alla prima occasione colpisce con Džeko che, partito sul filo del fuorigioco sull’invito di Strootman, infila il portiere Pyatov, autore di un’uscita da incubo. Perotti ha subito l’occasione per il raddoppio, ma l’ex Siviglia calcia troppo sul portiere. Džeko ha un’altra chance, ma questa volta il bosniaco calcia a lato dopo il servizio di Nainggolan. La Roma non trova il 2-0, anche il neo entrato Gerson fallisce un’occasione, ma al 79’ è lo stesso Shakhtar a mettere la parola fine al discorso qualificazione con il rosso comminato ad Ordets che mette giù Džeko prima dell’ingresso in area. Si fatica anche con l’uomo in più, ma gli ospiti continuano ad essere leziosi, sprecando tutte le buone trame costruite. Finisce 1-0 e la Roma torna così ai quarti di Champions.

La statistica

1 - Finalmente Džeko! Quello contro lo Shakhtar Donetsk, è il suo primo gol in carriera in una gara della fase ad eliminazione diretta di Champions.

Video - Di Francesco: "Dzeko via? Ho chiesto Messi ma mi hanno detto che non può arrivare..."

01:31

Il Tweet

Ruggiero Rizzitelli 'riponde' a Fonseca...

Video - Fonseca si traveste da Zorro in conferenza: Shakhtar agli ottavi, promessa mantenuta

00:45

Il migliore

Edin DŽEKO - Nel primo tempo predica un po’ nel deserto, ma nella ripresa è provvidenziale. Gol alla prima occasione, con un movimento da vero bomber d’area. Mette al ‘sicuro’ il risultato con un ottimo contropiede che porta al cartellino rosso di Ordets.

Il peggiore

Bohdan BUTKO - È l’anello debole della difesa dello Shakhtar. Le azioni più pericolose della Roma partono tutte dalla sua fascia, impalpabile anche in fase offensiva.

Tabellino

Roma-Shakhtar Donetsk 1-0

Roma (4-3-3): Alisson Becker; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, D.De Rossi, Strootman; Ünder (65’ Gerson), Džeko (89’ El Shaarawy), Diego Perotti. All. Eusebio Di Francesco

Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Butko, Ordets, Rakitskiy, Ismaily; Fred, Stepanenko (74’ Patrick); Marlos (81’ Dentinho), Taison, Bernard; Facundo Ferreyra. All. Paulo Fonseca

Marcatori: 52’ Džeko (R)

Arbitro: Alberto Undiano Mallenco (Spagna)

Ammoniti: 39’ Florenzi, 54’ Manolas, 71’ Stepanenko, 76’ Fred, 80’ Facundo Ferreyra

Espulsi: 79’ Ordets (S)

Video - Francesco Totti, una vita alla Roma: i suoi gol più belli in giallorosso

04:10
0
0