Getty Images

VAR, è ancora FIFA contro UEFA. Infantino: "Trasparenti"; Ceferin: "Arbitri non pronti"

VAR, è ancora FIFA contro UEFA. Infantino: "Trasparenti"; Ceferin: "Arbitri non pronti"

Il 27/03/2018 alle 15:13Aggiornato Il 27/03/2018 alle 15:15

Ennesimo botta e risposta tra i presidenti FIFA e UEFA sulla tecnologia nel calcio. Interviene anche Andrea Agnelli: "Processo irreversibile, ma dobbiamo rispettare la tempistica della UEFA".

Infantino: "Con la tecnologia è tutto più trasparente"

" La VAR è pronta per il Mondiale in Russia. Nulla è perfetto, le persone non lo sono, ma con la tecnologia è tutto più trasparente: le statistiche sono molto buone, aiutiamo gli arbitri non a eliminare gli errori ma sicuramente a correggerli"

Così il presidente della FIFA Gianni Infantino, parlando a margine dell'assemblea dei club europei (Eca) a Roma organizzata in occasione dei 10 anni dell'organizzazione che riunisce i club europei.

" Per il Mondiale in Russia le misure sono molto diverse rispetto a una partita di una competizione nazionale o internazionale - ha sottolineato Infantino - In Russia sono molto coscienti dell'importanza della sicurezza, viste le tante persone che arriveranno da tutto il mondo per celebrare il calcio"

Ceferin: "Gli arbitri non sono pronti"

" Non abbiamo parlato di VAR con i club. L'UEFA resta convinta che, prima di applicare questo tipo di tecnologia a una competizione come la Champions League, il nostro torneo più importante, si debba avere la sicurezza che il sistema sia perfetto"

Così replica il presidente dell'UEFA Aleksander Ceferin a margine dell'assemblea dell'Eca a Roma.

" Gli arbitri non sono pronti, il sistema non è ancora a punto: non possiamo permetterci di sbagliare"

Agnelli: "Gli arbitri vanno formati"

" La VAR è stato introdotta in vari Paesi, sarà adottata nella Coppa del Mondo. E' un processo irreversibile, dobbiamo rispettare la tempistica della UEFA perché anche gli arbitri vanno formati. E' una questione che abbraccia varie federazioni"
0
0