Eurosport

Edicola: la sconfitta della Juve e Allegri che resta, la stampa europea applaude l'Ajax

Edicola: la sconfitta della Juve e Allegri che resta, la stampa europea applaude l'Ajax
Di Eurosport

Il 17/04/2019 alle 10:00

Questi sono i temi caldi dell'apertura dei quotidiani: in Italia se ne occupa sia la stampa di settore, sia quella generalista, concentrandosi sia sulla bella impresa degli olandesi, sia sul sodalizio tra il tecnico bianconero e la squadra. All'estero si concentrano sulla bravura dell'Ajax e sulla delusione per Cristiano ronaldo.

L’uscita di scena della Juventus in Champions League ha ovviamente monopolizzato l’attenzione della stampa, sia in Italia sia all’estero. I bianconeri si ritrovano sommersi da critiche, mentre l’Ajax raccoglie gli elogi di tutti.

La strampa italiana sportiva

Per la Gazzetta dello Sport la Juventus è a “Fine corsa - Juve addio Champions, lezione dal baby Ajax” e poi, immediatamente dopo, le dichiarazioni del tecnico “Allegri: Ho già deciso, io resto”, focalizzando l’attenzione in primis sul fatto che i bianconeri hanno patito oltre misura il gioco degli olandesi e poi sulle parole del mister, che nonostante la disfatta vuole proseguire il suo lavoro su questa panchina.

Meno indulgente è il Corriere dello Sport, che con una foto di Cristiano Ronaldo a terra con le mani sul viso, sconsolato, titola “Apocalisse – Juve fuori dalla Champions, ossessione infinita”. Compaiono in prima pagina anche le parole del Presidente, Andrea Agnelli “Avanti con Allegri”.

Per Tuttosport invece è “Grande Ajax – Giusto così – Allegri: Io resto” con una foto di De Ligt (che tra le altre cose sarebbe un obiettivo di mercato proprio della Vecchia Signora) e dando pari risalto ai tre temi della serata: il bel gioco degli avversari, l’esito inevitabile del doppio confronto e la decisione dell’allenatore della Juventus di rimanere.

Video - Agnelli: "Complimenti all'Ajax, ma siam passati dal 43° al 5° posto nel ranking. Avanti con Allegri"

01:50

La stampa italiana generalista

Ovviamente anche la stampa generalista si è occupata della questione, dedicando alla Juventus un posto in prima pagina. La Repubblica titola “Ronaldo è solo – I ragazzi dell’Ajax spengono il sogno della Juventus”; Il Messaggero mantiene la stessa linea con “Juve, Ronaldo non basta – L’Ajax elimina i bianconeri”; Il Gazzettino scrive “La Juve è fuori – A Torino lezione di calcio dell’Ajax” e Il Mattino sottolinea “Fuori dalla Champions – Ronaldo non basta, la Juve eliminata dai ragazzi dell’Ajax”. La Stampa parla di “Coppa stregata”, mentre Il Corriere della Sera sottolinea un “Incubo Europa”. Queste sono le principali testate, ma molte altre hanno dedicato spazio agli avvenimenti dell’Allianz Stadium.

La stampa estera

Partiamo per l’estero, come è giusto che sia, dall’Olanda, dove AD Sportwereld si gode il momento e con una bella foto dell’esultanza di De Ligt e compagni scrive a tutta pagina, semplicemente, “Semifinale!!”. Chi si è occupato di più della sconfitta della Juventus è il quotidiano spagnolo AS, che pubblica a sua volta a tutta pagina una foto di Ronaldo e scrive “L’Ajax caccia Cristiano”, relegando il Barcellona in un angolino in alto a destra; anche Marca dà spazio alla partita, scrivendo “Altro bagno dell’Ajax – La squadra rivelazione di questa Champions elimina la Juve di Cristiano con un’esibizione nel secondo tempo”. In Inghilterra, invece, l’attenzione è sul Barcellona e su Messi, mentre A Bola, quotidiano portoghese e quindi affezionato a Ronaldo, pubblica una foto dell’Ajax e una di Ronaldo triste e titola “I nipoti di Cruyff – Delusione Ronaldo”.

  • La nostra opinione: per l’estero ovviamente il tema principale è quello della sconfitta della Juventus e della bella figura fatta dall’Ajax; il focus si sposta leggermente sulla nostra stampa nazionale, dove viene sottolineato il ruolo affibbiato a Ronaldo di salvatore della patria. La stampa di settore, invece, oltre a dare la notizia pura dell’uscita di scena dei bianconeri si concentra sull’altra notizia di giornata, cioè l’unione d’intenti tra il presidente Agnelli e il tecnico Allegri: si va avanti così, con la Champions League come obiettivo futuro. Chiaramente le opinioni del pubblico sono contrastanti, perché c’era chi all’inizio della stagione era convinto che Cristiano Ronaldo sarebbe stato il viatico per vincere la Champions subito e invece chi credeva che non fosse possibile e che ci volesse tempo per creare i presupposti per un successo del genere. A conti fatti, ha avuto ragione la seconda fazione e adesso bisogna vedere se davvero Allegri vorrà restare per coronare questo sogno ormai inseguito da anni, oppure se accadrà come con Antonio Conte, annunciato come allenatore per la stagione successiva (2014-2015) con un laconico tweet, salvo poi assistere alla rescissione del contratto due mesi dopo.

Video - Allegri: "Tutti hanno detto arriva Ronaldo e si vince la Champions, ma non vince solo la Juventus"

01:59
0
0