Getty Images

Esultanza Ronaldo in Juve-Atletico, la Uefa apre un'inchiesta: verdetto il 21 marzo

Esultanza Ronaldo in Juve-Atletico, la Uefa apre un'inchiesta: verdetto il 21 marzo

Il 18/03/2019 alle 11:58Aggiornato Il 18/03/2019 alle 13:09

Il gesto di Cristiano Ronaldo al termine di Juventus-Atlético Madrid, ottavo di finale di ritorno di Champions League vinto dai bianconeri, ha creato non poche discussioni riguardo la condotta di CR7: la UEFA ha deciso di aprire ufficialmente un'inchiesta per "condotta impropria" in modo da valutare se squalificare o semplicemente multare il fuoriclasse bianconero.

Verdetto 21 marzo

La UEFA nella sua stringata comunicazione ha spiegato che la decisione definitiva sarà presa entro giovedì 21 marzo. L’Union of European Championship Association, si è presa dunque 72 ore per stabilire se Ronaldo - nell’emulare il gesto di Diego Pablo Simeone fatto nel match d’andata per festeggiare il gol del momentaneo 1-0 di Gimenez – abbia oltrepassato ancor più i confini e fatto qualcosa di più sgradevole o offensivo. Ricordiamo che il tecnico Colchoneros, per il gesto degli attributi, non fu squalificato e fu obbligato solo a pagare una multa da 20.000 euro.

Il comunicato della Champions League

" Dopo una indagine condotta dalla commissione d'etica e disciplina, in applicazione dell'art. 55, è stato aperto un procedimento disciplinare per condotta impropria nei confronti del calciatore Cristiano Ronaldo dopo il match degli ottavi di finale di Champions League tra Juventus ed Atletico Madrid, giocato lo scorso 12 marzo. Il caso verrà discusso il prossimo 21 marzo da parte della commissione d'etica e disciplina"."

Video - Il gesto di rabbia di Cristiano Ronaldo: "Io 5 Champions, voi zero"

00:19

Cosa rischia CR7? Da una squalifica alla multa

In attesa di conoscere quale sarà la decisione che prenderà la UEFA, due sono le norme che il portoghese ha violato i comma B e D dell'articolo 11 del regolamento UEFA.

  • art 11 comma b: condotta offensiva o che viola le regole di base della condotta decente
  • art 11 comma d: condotta che discredita lo sport del calcio e in particolare la UEFA

Il gesto di Ronaldo dunque non è stato considerato 'incitamento alla violenza' e ciò dovrebbe evitargli una squalifica che gli impedisca di scendere in campo il 10 aprile all'Amsterdam Arena, nel match d'andata del quarto di finale di Champions League contro l'Ajax. L'ipotesi più gettonata al momento è che l'esultanza di CR7 venga punita dalla UEFA con una multa, simile a quella comminata a Simeone dopo Atletico-Juventus.

Inchiesta della UEFA su Cristiano Ronaldo, come andrebbe punito?

Sondaggio
74311 voti
Più di una gara di squalifica
Squalifica di una gara
Multa
Non merita alcuna sanzione

Video - Tutti i numeri di Cristiano Ronaldo, il Re della Champions, la bestia nera dell'Atletico

01:10
0
0