Getty Images

Juventus senza Mandzukic: al fianco di Ronaldo meglio Dybala o Kean contro l'Ajax?

Juventus senza Mandzukic: al fianco di Ronaldo meglio Dybala o Kean contro l'Ajax?

Il 15/04/2019 alle 23:21Aggiornato Il 15/04/2019 alle 23:53

L'infortunio del croato alla vigilia della sfida contro l'Ajax, obbliga Allegri a disegnare in maniera diversa la sua Juventus in vista del ritorno dei quarti di Champions League. Spazio a Moise Kean che continua a segnare o Dybala che è più abituato a giocare insieme a Ronaldo?

Dubbio amletico per Massimiliano Allegri alla vigilia di Ajax-Juventus. L’infortunio di Mario Mandzukic, che si è fermato nell’ultimo allenamento per un problema al tendine rotuleo del ginocchio, obbliga il tecnico dei bianconeri a cambiare qualcosa nella partita più importante della stagione. Cristiano Ronaldo e Bernardeschi sono sicuri del posto, chi sarà il terzo uomo? Nel tridente meglio Dybala come falso nueve o bisogna sfruttare il momento di Moise Kean? C’è anche l’opzione 3-5-2 con Ronaldo e Bernardeschi duo d’attacco.

Juve, chi schierereste contro l'Ajax nel tridente d'attacco?

Sondaggio
44122 voti
Kean con Ronaldo e Bernardeschi
Dybala con Ronaldo e Bernardeschi
Ronaldo e Bernardeschi nel 3-5-2

Perché Allegri dovrebbe schierare Moise Kean con Ronaldo e Bernardeschi

È il giocatore più in forma del momento, con l’attaccante vercellese che ha segnato anche contro la SPAL in campionato. Da quando Allegri lo ha ‘aggiunto’ alle rotazioni, il classe 2000 ha trovato la via del gol in cinque partite su sei. Solo contro il Genoa, partita in cui la Juventus ha perso 2-0, non è riuscito a trovare il guizzo vincente, cosa che ha fatto contro Udinese (doppietta in quel caso), Empoli, Cagliari, Milan e SPAL per la media di un gol ogni 50 minuti. Ha entusiamo e voglia di fare, quello che serve alla Juventus per non ‘rilassarsi’ dopo l’1-1 dell’andata. Sarà lui la carta giusta per provare a vincere la gara di ritorno?

Moise Kean viaggia alla media di un gol ogni 50 minuti in Serie A, ma ha collezionato solo 22 minuti in stagione in Champions League

Moise Kean viaggia alla media di un gol ogni 50 minuti in Serie A, ma ha collezionato solo 22 minuti in stagione in Champions LeagueGetty Images

  • La probabile formazione con Moise Kean

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Moise Kean, Cristiano Ronaldo.

Video - Allegri: "Ci è mancata un po' di malizia per far ammonire qualcuno in più dell'Ajax"

00:31

Perché sarebbe meglio puntare su Dybala

Perché puntare su Dybala? La risposta sta propria nella domanda precedente, quella riguardo Moise Kean. L’attaccante classe 2000 viaggia a una media gol importante, ma non ha esperienza in Champions League tanto che l’ex Verona ha giocato solo 22 minuti nella massima competizione europea: 12 nel finale di Juventus-Young Boys 3-0, 10 nel finale di Juventus-Atlético Madrid. Non ha neanche grande dimistichezza nel giocare insieme a Cristiano Ronaldo, cosa che Dybala ha fatto tantissime volte nel corso di questa stagione: Kean non è mai partito insieme a CR7 dal primo minuto. L’argentino è più abituato a certi palcoscenici e, nonostante una condizione fisica non ottimale, potrebbe essere utile in tandem con Ronaldo per scardinare la difesa dell’Ajax in contropiede. Insomma, Dybala non ha fatto un granché nelle ultime uscite ma potrebbe riscattarsi proprio in queste situazioni.

  • La probabile formazione con Dybala falso nueve

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Dybala, Cristiano Ronaldo.

Dybala ha collezionato 5 gol in stagione in Champions League, tutti durante la fase a gironi (quattro contro lo Young Boys).

Dybala ha collezionato 5 gol in stagione in Champions League, tutti durante la fase a gironi (quattro contro lo Young Boys).Getty Images

Perché si può pensare al 3-5-2

C’è anche una terza opzione, quella di non giocare con il tridente. Abbassare Emre Can in difesa, ristabilendo una linea a 3 con Rugani e Bonucci. Cosa che funzionò contro l’Atlético Madrid nel ritorno degli ottavi di finale (c’era Chiellini al posto di Rugani). De Sciglio (o Cancelo) e Alex Sandro esterni alti, con Bernardeschi e Ronaldo in attacco. Un modulo che ha anche una sua logica: in attesa dell’avversario, pronti a partire in contropiede. Una scelta, però, troppo attendista che rischia di lanciare non un buon segnale. A quel punto si gioca per lo 0-0?

  • La probabile formazione con il 3-5-2

Juventus (3-5-2): Szczesny; Bonucci, Emre Can, Rugani, Cancelo, Bernardeschi, Pjanic, Matuidi, Alex Sandro; Bernardeschi, Cristiano Ronaldo.

Video - Allegri: "Dybala o Bonucci capitano, niente Mandzukic, Douglas Costa dalla panchina"

00:53
0
0