Getty Images

Le pagelle di Schalke-Manchester City 2-3: Leroy Sané e il gioiello da "cuore ingrato"

Le pagelle di Schalke-Manchester City 2-3: Leroy Sané e il gioiello da "cuore ingrato"

Il 20/02/2019 alle 23:56Aggiornato Il 21/02/2019 alle 00:09

Il prodotto del vivaio del club di Gelsenkirchen cambia direzione al match con un calcio di punizione da palati fini. Tra i Citizens, decisivo - e bellissimo - anche il gol di Raheem Sterling. Prestazioni da dimenticare per Fährmann e Oczipka tra i padroni di casa, che gestiscono male l'ultima parte del match.

=== Schalke 04 ===

Ralf FÄHRMANN 4: la sua sciocchezza colossale apre il match a favore dello Schalke. Che non perde a causa di questa gaffe, comunque inconcepibile a questi livelli...

Daniel CALIGIURI 6,5: grandissima spinta lungo tutta la fascia destra. E' grazie ai suoi continui tentativi che lo Schalke prende metri e guadagna i due rigori che ribaltano momentaneamente il risultato.

Jeffrey BRUMA 5,5: come al solito incerto sulle palle vaganti.

Salif SANE 6: guadagna il secondo penalty ed è particolarmente difficile da superare al centro della difesa. Perde palla su David Silva in occasione dell'autentica sciocchezza di Fährmann al 18'.

Matija NASTASIC 6,5: l'ex Fiorentina (e Manchester City) risolve tantissime situazioni complicate. Specie nel corso della ripresa.

Bastian OCZIPKA 4,5: decisiva la sua perdita di equilibrio, al 90', sul lungo di rinvio di Ederson da cui parte la rete finale di Sterling.

Suat SERDAR 6,5: lotta su tutti i fronti della metà campo, partendo dalla destra e svariando parecchio. Mostra grandi proprietà di palleggio.

Weston MCKENNIE 6,5: sempre guizzante il texano, costretto al forfait per un colpo ricevuto alla coscia.

Dal 77' Steven Skrzybski 5,5: fatica a smarcarsi in un momento del match in cui la formazione tedesca avrebbe anche potuto cercare il colpo del ko.

Nabil BENTALEB 6,5: freddissimo dagli undici metri in entrambe le circostanze. Davanti a uno specialista come Ederson, non era per nulla facile.

Schalke's players congratulate Schalke's Algerian midfielder Nabil Bentaleb (R) after he scored a second goal during the UEFA Champions League round of 16 first leg football match between Schalke 04 and Manchester City on February 20, 2019 in Gelsenkirche

Schalke's players congratulate Schalke's Algerian midfielder Nabil Bentaleb (R) after he scored a second goal during the UEFA Champions League round of 16 first leg football match between Schalke 04 and Manchester City on February 20, 2019 in GelsenkircheGetty Images

Hamza MENDYL 6: svolge i propri compiti con diligenza e applicazione, tra le linee della fase d'attacco.

Dal 65' Guido Burgstaller 6,5: fa maturare l'espulsione di Otamendi e, per gli avversari, marcarlo è davvero complicato.

Mark UTH 6: tignoso e oltremodo pimpante, là davanti. Cala d'intensità, tuttavia, nel corso della ripresa.

Dall'87' Amine Harit: sv.

Mister Domenico TEDESCO 6: bravissimo nel non scoraggiarsi dopo l'iniziale vantaggio del City, mantenendo uno Schalke compatto. La sua squadra, tuttavia, avrebbe dovuto gestire meglio l'ultima parte del match, in cui - oltretutto - godeva della superiorità numerica.

=== Manchester City ===

EDERSON 6,5: intuisce ma sfiora solamente il secondo penalty di Bentaleb, pesca con un rinvio poderoso Sterling, in occasione del gol vittoria. Quando si dice "portiere moderno"...

Kyle WALKER 6: McKennie e Mendyl sono due brutti clienti, che comunque il terzino dei Citizens controlla senza particolari sbavature

FERNANDINHO 5: ingenuo il suo "abbraccio" su Salif Sané al 45'. In generale, appare un po' svagato, messo al centro della difesa.

Nicolas OTAMENDI 5: doppio giallo, dopo un braccio largo che causa il primo rigore e un rude intervento su Burgstaller al 65'. Non proprio indimenticabile la sua serata.

Spanish Referee Carlos Del Cerro Grande shows the red card to Manchester City's Argentinian defender Nicolas Otamendi during the UEFA Champions League round of 16 first leg football match between Schalke 04 and Manchester City on February 20, 2019 in Gels

Spanish Referee Carlos Del Cerro Grande shows the red card to Manchester City's Argentinian defender Nicolas Otamendi during the UEFA Champions League round of 16 first leg football match between Schalke 04 and Manchester City on February 20, 2019 in GelsGetty Images

Aymeric LAPORTE 5,5: soffre eccessivamente la verve di Caligiuri.

İlkay GÜNDOGAN 6,5: le giocate che portano la sua targa sono sempre di altissima qualità.

Kevin DE BRUYNE 5: serata No per il centrocampista belga, che appare fisicamente un po' giù.

David SILVA 7: onnipresente, quando si tratta di sbaragliare la difesa avversaria. Suo l'assist che, al 18', libera Agüero a porta sguarnita.

Bernardo SILVA 6: qualche discreto tentativo dal limite. Quando può, ci prova sempre.

Raheem STERLING 7: aggancia straordinariamente il lungo rinvio di Ederson, facendo perdere la bussola a Oczipka. Arrivato davanti a Fährmann, si dimostra glaciale.

Raheem Sterling celebrates his winner

Raheem Sterling celebrates his winnerGetty Images

Sergio AGÜERO 6: un gol facile facile all'interno di una prova offensiva senza particolari acuti.

Dal 78' Leroy Sané 8: il diamante prezioso scoperto e sgrezzato proprio dallo Schalke 04, entra per cambiare la direzione della partita con un'autentica prodezza: uno di quei calci piazzati la cui trasformazione lascia tutti a bocca aperta.

Leroy Sane of Manchester City scores the 2nd goal for his team by penalty kick during the UEFA Champions League Round of 16 First Leg match between FC Schalke 04 and Manchester City at Veltins-Arena on February 20, 2019 in Gelsenkirchen, Germany

Leroy Sane of Manchester City scores the 2nd goal for his team by penalty kick during the UEFA Champions League Round of 16 First Leg match between FC Schalke 04 and Manchester City at Veltins-Arena on February 20, 2019 in Gelsenkirchen, GermanyGetty Images

Mister Josep GUARDIOLA 6,5: si tiene Leroy Sané per il finale. Il dessert più ambito di un pasto che avrebbe potuto andare per traverso...

Video - Sarri: "Non ho stretto la mano a Guardiola perché non l'ho visto. Esonero? Chiedete al club"

01:01