Getty Images

Neuer, Lewandowski e l'Allianz Arena: il Bayern Monaco riaffronta il Liverpool con maggiori certezze

Neuer, Lewandowski e l'Allianz Arena: il Bayern Monaco riaffronta il Liverpool con maggiori certezze

Il 13/03/2019 alle 13:00

Dopo lo 0-0 di Anfield i rapporti di forza sono cambiati e i bavaresi hanno ottimi motivi per credere nella qualificazione ai quarti di finale di Champions League.

Il Bayern Monaco è nel suo momento migliore

Neuer e Lewandowski

Manuel Neuer si appresta a vivere una notte storica. La prossima sarà la sua centesima presenza in Champions League. Potrebbe diventare il sesto portiere a raggiungere questo traguardo in un'élite prestigiosa:

  • Iker Casillas (175)
  • Gianluigi Buffon (122)
  • Petr Cech (111)
  • Victor Valdés (106)
  • Oliver Kahn (103)
  • Manuel Neuer (99)

Robert Lewandowski , invece, ha segnato 23 gol nelle ultime 22 partite di Champions League all'Allianz Arena, inclusi nove in 10 gare a eliminazione diretta. Il polacco ha realizzato anche due doppiette nelle ultime due uscite di campionato. Come si suol dire, è on fire.

La grinta di Robert Lewandowski, bomber del Bayern Monaco

La grinta di Robert Lewandowski, bomber del Bayern MonacoGetty Images

Il fattore Allianz Arena

I bavaresi in casa non perdono quasi mai - una sconfitta in campionato, nessuna in Europa (unici imbattutti insieme a Lione e Barcellona) - e non hanno trovato il gol solo in una delle ultime 26 partite interne di Champions League, contro il Siviglia nei quarti di finale della scorsa stagione (0-0). Per loro i quarti di finale sono routine e l'obiettivo è centrarli per l'ottava edizione di fila: l'ultima volta che non li hanno raggiunti risale al 2010-11, quando vennero eliminati dall'Inter di Leonardo. Tra i dati confortanti, ce n'è uno in particolare: il 68% delle squadre che hanno pareggiato 0-0 in trasferta nella gara d'andata di un turno a eliminazione diretta di Champions League, hanno poi passato il turno (21 su 31).

Liverpool, a cosa aggrapparsi?

Il momento, come abbiamo detto, non è dei migliori e i Reds hanno perso nella fase a gironi tutte e tre le partite in terra straniera (a Belgrado, Napoli e Parigi). Diventano quattro i ko consecutivi compreso quello di Roma della scorsa stagione. Salah è a secco da cinque gare ed è lontano dagli elevatissimi standard dello scorso anno. Su cosa puntare dunque? Il ritorno di Virgil van Dijk è importante per Klopp perché darà fiducia all'intero reparto degli inglesi. Inoltre il Bayern, che all'andata non ha fatto nemmeno un tiro in porta (cosa che non succedeva dal maggio 2015, nella semifinale con il Barcellona), dovrà necessariamente attaccare e scoprirsi. In contropiede, Sadio Mané e Roberto Firmino, protagonisti anche contro il Burnley, potranno tentare qualche strappo vincente. Solo uno degli ultimi 33 tiri tentati in Champions League dal tridente del Liverpool è, però, finito in gol.

Video - Fenomeno Klopp in conferenza stampa: "Il traduttore ha una voce davvero erotica"

00:28
0
0