Getty Images

Trionfo Bayern a Londra: 7-2 al Tottenham! Gnabry cala il poker e umilia gli Spurs

Trionfo Bayern a Londra: 7-2 al Tottenham! Gnabry cala il poker e umilia gli Spurs

Il 01/10/2019 alle 22:55Aggiornato Il 02/10/2019 alle 11:37

Al nuovo White Hart Lane storica punizione per gli Spurs per mano dei bavaresi. I vice-Campioni d'Europa vanno in vantaggio con Son, ma vengono piegati dal poker del talento tedesco classe ’95, dalla doppietta di Lewandowski e dal gol di Kimmich. Pochettino ora ultimo nel girone e costretto a vincere nel doppio confronto con la Stella Rossa

No, non sono i postumi di una serata stile Oktoberfest finita male. Avete letto bene: 7-2. Sette a due. Il calcio di Sua Maestà, reduce da una stagione da incorniciare con quattro finaliste su quattro in Europa, viene letteralmente umiliato dalla forza teutonica del Bayern Monaco. Mai nessuna squadra inglese aveva incassato una sconfitta così netta tra le mura amiche.

I bavaresi avranno sì perso due pezzi da novanta come Robben e Ribery quest’estate, ma hanno trovato una nuova stella: Serge Gnabry firma la caporetto del Tottenham a White Hart Lane con un poker che rimarrà negli annali della Champions, il primo realizzato in un solo tempo di gioco.

E pensare che la serata piovosa nel Nord di Londra era iniziata sotto le note "The Spurs Go Marching In", cantato a squarciagola dai tifosi degli Spurs dopo il gol di Son dell'1-0. Cori e festeggiamenti che un'ora più tardi si sono trasformati in fischi, assordanti, per Pochettino e la sua banda. Kimmich, Gnabry e Lewandoswki (già a 14 gol in 10 partite quest'anno!!!) trasformano in un incubo il ritorno in Champions della finalista del Wanda Metropolitano: un punto in due partite (rimonta subita anche dall'Olympiakos all'esordio) costringono gli Spurs a giocarsi tutto nella doppia sfida contro la Stella Rossa a quota 3. Una stagione che è partita decisamente col piede sbagliato considerando anche il capitombolo in EFL Cup con il Colchester United, club di quarta divisione.

L'esultanza di Gnabry

L'esultanza di GnabryGetty Images

La cronaca in 9 momenti chiave

12’ VANTAGGIO SPURS - Tolisso perde una palla sanguinosa in fase di disimpegno, Sissoko la fa sua e detta il passaggio a Son in profondità. Stop del sudcoreano e diagonale di prima intenzione. Neuer si distende, ma non ci arriva. Terzo gol stagionale per l’ex Leverkusen e Amburgo

15’ PAREGGIO IMMEDIATO BAYERN – Show a Londra! Tutto nasce da un'accelerazione di Coman sulla destra: l'ex Juve mette dentro per Lewandowski. La sponda del polacco viene rimpallata dalla difesa Spurs, Kimmich stoppa da fuori area, si mangia Ndombele in un fazzoletto e lascia partire un missile che trafigge Lloris

45’ LA PERLA DI LEWANDOWSKI - 2-1 Bayern! Giocata da extraterrestre di Lewandowski che umilia Vertonghen con un sombrero di tacco e la mette in area da destra. Dopo un batti e ribatti in area (e un sospetto rigore ai danni di Tolisso), il polacco riprende la palla al limite dell'area spalle alla porta, si gira di scatto e la piazza nell'angolino: Chapeau! 204 gol in 252 partite con i bavaresi

53’ TRIS DEL BAYERN - Gnabry completa uno scambio nello stretto con Pavard a centrocampo e sale sul motorino. Salta in ordine Aurier e Alderweireld e trafigge Lloris dopo una splendida cavalcata. Che gol!

55’ POKER DEL BAYERN! Questa volta Gnabry si inventa un colpo da biliardo a incrociare che beffa ancora Lloris. Classe pura per il talento cresciuto nelle giovanili dell’Arsenal

58’ RIGORE E SPURS ANCORA SOTTO - Coman entra a martello su Rose in area: l'arbitro non ha dubbi. E’ rigore. Dal dischetto Kane infila Neuer

83’ TRIPLETTA DI GNABRY - Verticalizzazione di Thiago dalla difesa, stop in corsa del tedesco che fa altri 10 metri e batte per la terza volta Lloris

87’ Game, set and match LEWANDOWSKI - 6-2 Bayern! Altro colpo di biliardo, questa volta del polacco, servito da un'invenzione di Coutinho!

88’ POKER DI GNABRY - 7 a 2!!!!!!! Ancora Gnabry da fuori area. Serata surreale a Londra, Tottenham umiliato dal Bayern di Kovac e da una serata da incorniciare del talent classe ’95 tedesco

Lewandowski festeggia il gol capolavoro contro il Tottenham

Lewandowski festeggia il gol capolavoro contro il TottenhamGetty Images

Il migliore in campo

Gnabry. Solo un altro giocatore aveva segnato 4 gol in Champions contro un’inglese: il suo nome è Lionel Messi (Barcellona-Arsenal 4-1, 6 aprile 2010). Per il tedesco cresciuto nelle giovanili dell’Arsenal è un derby. E si vede. Il primo gol della serata ricorda una prodezza di un altro argentino paragonato ad un "Aquilone cosmico", anche in quel caso dall'altra parte c'erano degli anglosassoni. Lloris si sognerà il suo destro per molto tempo. DEVASTANTE

Il peggiore in campo

La difesa del Tottenham. Inqualificabile. In tutta la fase a eliminazione diretta della scorsa Champions, la retroguardia Spurs aveva subito un gol in meno rispetto alle prime due uscite europee di quest'anno. Dalle stelle alle stalle. Aurier, Alderweireld, Vertonghen e Davies, una notte da incubo.

Il tabellino del match con le pagelle

TOTTENHAM-BAYERN MONACO 2-7 (primo tempo 1-2)

TOTTENHAM (4-3-1-2): Lloris 5; Aurier 4,5, Alderweireld 4, Vertonghen 4, Davies 4,5; Winks 5 (dall’81’ Lamela s.v.), Sissoko 5,5, Ndombele 6,5 (dal 63’ Eriksen); Alli 4,5 (dal 70’ Lucas Moura 5); Son 5,5, Kane 5,5. All: Pochettino 4

BAYERN MONACO (4-2-3-1): Neuer 6,5; Kimmich 7, Süle 6,5, Boateng 6,5 (dal 70’ J. Martinez 6), Pavard 6,5; Alaba 6,5 (dal 46’ Thiago 6,5), Tolisso 7; Coman 7 (dal 70’ Perisic 6), Coutinho 7,5, Gnabry 9; Lewandowski 8. All: Kovac 7,5

Arbitro: C. Turpin (Francia)

Gol: 12’ Son, 15’ Kimmich, 45’ e 87’ Lewandowski, 53’, 55’, 83’ e 88’ Gnabry, 60’ Kane (R),

Assist: Sissoko, Thiago A., Coutinho, Tolisso

Ammoniti: Gnabry, Ndombele, Kane

Il momento social del match

L'altra del girone: la Stella Rossa travolge l'Olympiacos

Nell’altra partita del gruppo B, la Stella Rossa trova una vittoria importante in rimonta sull’Olympiacos. I serbi si portano così al secondo posto in classifica dietro al Bayern a punteggio pieno. A Belgrado al 37’ greci avanti con Semedo che approfitta di un erroraccio di Borjan. Nella ripresa l’espulsione per doppio giallo dell’ex Lilla, Yassine Benzia, rappresenta la svolta nell’incontro. Ne approfitta subito il neoentrato Vulic, che pareggia i conti al 63’. La Stella Rossa trova poi il 2-1 all’88’ con Milunovic. Nel recupero arriva anche il tris di Richmond Boakye, vecchia conoscenza della Serie A tra Atalanta e Genoa.

Video - Champions League, la guida al girone B: formazioni tipo, allenatori e stelle

02:01
0
0