Getty Images

Milik fa sorridere il Napoli: 4-0 al Genk, Ancelotti può salutare con il pass per gli ottavi

Milik fa sorridere il Napoli: 4-0 al Genk, Ancelotti può salutare con il pass per gli ottavi

Il 10/12/2019 alle 20:47Aggiornato Il 11/12/2019 alle 02:07

Gli azzurri superano il Genk per 4-0 nell'ultima partita della fase a gironi e ottengono il pass per gli ottavi di finale per la terza volta nella propria storia. Tripletta di Milik, Mertens realizza il poker su calcio di rigore. Ancelotti può tornare a sorridere e può dire addio con la qualificazione. Al 1° posto del girone c'è però il Liverpool che ha vinto a Salisburgo.

Il Napoli si esalta in Champions League. Una frase che veniva spesso accostata al Milan di Carlo Ancelotti, e non è un caso che questo Napoli venga allenato proprio dal tecnico emiliano. Ma quanto durerà Re Carlo? Sembra proprio che il suo regno sia finito e si è concluso con, almeno, la qualificazione agli ottavi di Champions League con il 2° posto nel Gruppo E alle spalle del Liverpool. E dire che questo Napoli ci è andato davvero vicino al primo posto (utile per essere testa di serie nel sorteggio) e resta l’unica squadra a non aver perso contro il Liverpool in stagione. Ma questo non può bastare. Il -17 dalla vetta in campionato, il -8 dal 4° posto è troppo per vivere questi momenti con serenità. Il Napoli non è quasi mai stato competitivo in questa stagione e De Laurentiis vuole un cambio, una scossa. Non c’è l’ha fatta con il ritiro imposto ai giocatori dopo il ko con la Roma e ora ci prova con l’allontamento di Ancelotti che sarà con ogni probabilità sostituito da Gattuso. Gattuso che ha avuto proprio Ancelotti come mentore... Come è strana la vita a volte. Il resto è storia: Milik che torna in campo, segna una tripletta e trascina il Napoli agli ottavi. Mertens che segna su rigore e si porta a -3 da Hamsik (121) nella classifica marcatori all-time nella storia degli azzurri.

Video - Eppure Ancelotti dopo il 4-0 al Genk diceva: "Spero di essere sulla panchina del Napoli sabato"

00:49

Tabellino

Napoli-Genk 4-0

Napoli (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mário Rui; Callejon (78’ Lozano), Allan, Fabián Ruiz, Zielinski (72’ G.Gaetano), Mertens, Milik (78’ Llorente). All. Carlo Ancelotti

Genk (4-3-3): Vandevoordt; Maehle, Dewaest, Lucumi, De Norre (82’ Neto Borges); Hrosovski, Berge, Ito (72’ I.Hagi); Paintsil, Onuachu, Samatta (62’ Bongonda). All. Hannes Wolf

Marcatori: 3’, 26’ e 38’ rig. Milik (N), 75’ rig. Mertens (N)

Arbitro: Cüneyt Çakir (Turchia)

Ammoniti: 37’ Vandevoordt, 80’ Mário Rui, 87’ Koulibaly, 88’ Paintsil

Espulsi: nessuno

La cronaca in 6 momenti

2’ TRAVERSA KOULIBALY - Il Napoli cerca subito il vantaggio, ma Koulibaly si dispera al 2’ per una clamorosa traversa colpita sugli sviluppi di un corner.

3’ GOL MILIK - Il gol arriva subito dopo, grazie a Milik che sfrutta l’erroraccio con i piedi del portiere Vandevoordt che aveva tentato il dribbling su Mertens e sullo stesso polacco.

Callejon e Milik esultano - Napoli-Genk Champions League 2019-20

Callejon e Milik esultano - Napoli-Genk Champions League 2019-20Getty Images

16’ GENK VICINO AL PAREGGIO - Fabian Ruiz perde palla e lascia partire il contropiede del Genk, Ito serve Onuachu ma il suo sinistro finisce a lato. Clamoroso errore dell'attaccante.

26’ GOL MILIK - Il polacco chiude il discorso qualificazione con la doppietta personale: perfetto il suo inserimento sul cross di Di Lorenzo e trova il gol del 2-0.

38’ GOL MILIK - Arriva anche la tripletta di Milik che supera Vandevoordt dal dischetto, dopo il fallo dello stesso portiere del Genk su Callejon in area.

75’ GOL MERTENS - Arriva la gloria anche per Mertens che segna dal dischetto con un cucchiaio. A guadagnare il rigore è stato Callejon. Mertens trova il gol n° 118 con la maglia del Napoli a -3 da Hamsik (121) miglior goleador nella storia degli azzurri.

Il Tweet

Qualcuno allo stadio si schiera dalla parte di Ancelotti...

Il migliore

Arkadiusz MILIK - Torna in campo e si prende la responsabilità di trascinare il Napoli agli ottavi. Segna tre gol, va sempre in pressing sugli avversari e combina bene con i compagni di squadra.

Milik, Mertens - Napoli-Genk- Champions League 2019/2020 - Getty Images

Milik, Mertens - Napoli-Genk- Champions League 2019/2020 - Getty ImagesGetty Images

Il peggiore

Maarten VANDEVOORDT - È il debutto per il giovane portiere del Genk, il più giovane in assoluto nella storia della Champions (a 17 anni, 9 mesi e 10 giorni). Dopo 3 minuti, però, commette una sciocchezza andando a dribblare Mertens e Milik, con il polacco che lo punisce per il gol dell’1-0. Sul 2-0 arriva anche il fallo su Callejon che regala il rigore ai campani.

Video - Ibrahimovic sul mercato: Milan, Bologna, Napoli e Roma, i pro e contro dell'affare

02:10
0
0