Reuters

Eterno El Hadary! Exploit del 44enne ai rigori ed Egitto in finale

Eterno El Hadary! Exploit del 44enne ai rigori ed Egitto in finale

Il 01/02/2017 alle 22:48Aggiornato Il 02/02/2017 alle 10:00

I Faraoni di Cúper guadagnano l'ultimo atto della Coppa d'Africa dal dischetto grazie al suo uomo simbolo, che addirittura para il rigore che cambia l'inerzia della sequenza, al portiere burkinabé 20enne Hervé Koffi. Epilogo romanzesco a Libreville, in cui finisce 1-1 al termine dei 120' con i gol di Salah e Bancé. Domani sera c'è Camerun-Ghana.

C'è ancora tempo per i giovani, in Coppa d'Africa. Il presente ha un solo nome: Essam El Hadary, portiere "eterno" (mai come in questo caso l'iperbole da gergo calcistico è stata maggiormente azzeccata) dell'Egitto, che spedisce la sua nazionale in finale della rassegna continentale organizzata in terra gabonese. Lui, che di quelle coppe ne ha già alzate quattro, tre delle quali da protagonista assoluto nel 2006, 2008 e 2010 e che ha già detto di voler trascinare la sua squadra e partecipare da numero uno indiscusso al Mondiale di Russia. E indovinate a chi ha neutralizzato il rigore che ha cambiato l'inerzia della sequenza dal dischetto, fino all'ultimo favorevole al Burkina Faso? Proprio al collega avversario, di anni 20, che - d'amblé - ha voluto rendersi protagonista di un gesto di spavalderia. Figlio contro padre dal dischetto (El Hadary, tra l'altro, ha una figlia di 19 anni). Ha vinto il padre, in un finale di match a dir poco romanzesco.

Burkina Faso's Niguimbe Nakoulma

Burkina Faso's Niguimbe NakoulmaReuters

La cronaca della parita

Il match si era concluso 1-1. Un confronto monotematico, in cui i burkinabé - atleticamente più in forma e con un giorno di riposo in più nei muscoli - dominano la scena. Nel primo tempo vengo predilette le conclusioni dalla distanza e le incursioni del solito Nakoulma, che proprio ieri ha trovato finalmente "casa", firmando coi francesi del Nantes.

Nel secondo tempo si prosegue sullo stesso leitmotiv, con El Hadary protagonista al 57' di un salvataggio decisivo sull'ennesima incursione sulla destra di Nakoulma. Al 65' i Faraoni, fino a quel momento "passivi", passano a sorpresa in vantaggio. Un lampo della stella di questa Coppa d'Africa, Mohamed Salah, il quale lascia partire una staffilata dal limite con la palla che va a insaccarsi sotto il sette più lontano. E' 1-0 per i Faraoni.

Egypt's Mohamed Salah celebrates scoring their first goal with team mates

Egypt's Mohamed Salah celebrates scoring their first goal with team matesReuters

Gli Stalloni, tuttavia, sono bravi a non smarrirsi, tanto da trovare quasi subito il gol del pari: Yago va sul fondo, tocca di tacco per capitan Kaboré, il cui cross viene intercettato in area da Aristide Bancé. Stop di petto e tiro al volo con palla alle spalle di El Hadary. Nei supplementari il confronto si fa via via sempre più equilibrato.

Alain Traoré et Ahmed Fathi  lors de Burkina-Egypte

Alain Traoré et Ahmed Fathi lors de Burkina-EgypteAFP

Ai calci di rigore sembra tutto apparecchiato per la vittoria burkinabé, dopo che Koffi sposta sul palo il primo penalty di El Said. Tra gli Stalloni segnano tutti, infatti. Ma è proprio il giovane portiere dell'Asec Abidjan a presentarsi a sorpresa dal dischetto e a mandare all'aria tutto. El Hadary para una volta e, dopo la traformazione di Warda, anche una seconda, in faccia a Bertrand Traoré, regalando - a lui e a tutto l'Egitto - una notte epica.

Herve Kouakou Koffi (il primo da sinistra) al momento dei tiri dal dischetto di Burkina Faso-Egitto, Coppa d'Africa 2017 (LaPresse)

Herve Kouakou Koffi (il primo da sinistra) al momento dei tiri dal dischetto di Burkina Faso-Egitto, Coppa d'Africa 2017 (LaPresse)LaPresse

La statistica chiave

23

Gli anni di differenza tra Essam El Hadary (classe '73) e il collega burkinabé Hervé Kouakou Koffi (classe '96). La sfida, la vince il "padre", che con quella parata dal dischetto al giovane avversario sbarbato, è come se avesse detto: "Ne devi mangiare, ancora, di pagnotte, figliolo...".

Il tweet

Il migliore

Essam EL HADARY (Egitto): non è certo merito di Héctor Cúper lo straordinario epilogo del match di questa sera. Il tecnico argentino, infatti, aveva voluto porre fine al regno del 44enne preferendogli Ahmed El Shenawy, infortunatosi dopo circa mezz'ora della sfida inaugurale al Mali. Basta questo per capire quanto conti il destino nel calcio.

Essam El-Hadary, le gardien de l'Egypte, félicité après la demi-finale face au Burkina Faso

Essam El-Hadary, le gardien de l'Egypte, félicité après la demi-finale face au Burkina FasoAFP

Il peggiore

Bertrand TRAORE (Burkina Faso): l'ala dell'Ajax doveva essere la stella di questo Burkina Faso, trascinato invece dall'umiltà della premiata ditta Nakoulma-Bancé. Troppo egoista, si intestardisce palla al piede senza mai volerla passare. Sino a chiudere facendosi parare il rigore decisivo spedendo i Faraoni in Finale.

Il tabellino

BURKINA FASO-EGITTO 1-1 (4-5 dopo i calci di rigore).

Burkina Faso (4-2-1-3): Koffi; Yago, Dayo, Koné, Coulibaly; Kaboré, A. R. Traoré (80' Diawara); Touré; Nakoulma, B. Traoré, Bancé (102' A. Traoré). All.: Duarte.

Burkina Faso supporters pose ahead of the 2017 Africa Cup of Nations semi-final football match between Burkina Faso and Egypt at the Stade de l'Amitie Sino-Gabonaise in Libreville on February 1, 2017

Burkina Faso supporters pose ahead of the 2017 Africa Cup of Nations semi-final football match between Burkina Faso and Egypt at the Stade de l'Amitie Sino-Gabonaise in Libreville on February 1, 2017AFP

Egitto (4-2-3-1): El Hadary; Elmohamady (106' Gaber), Hegazy, Gabr, Fathy; Hamed, I.Salah; M.Salah, El Said, Trézéguet (85' Sobhi); Kahraba (74' Warda). All.: Cúper.

Arbitro: Malang Diedhiou (Senegal).

Gol: 65' M. Salah (E), 73' Bancé (B).

Sequenza rigori: El Said (E) parato; A. Traoré (B) gol; Sobhi (E) gol; Diawara (B) gol; Hegazy (E) gol; Yago (B) gol; M. Salah (E) gol; Koffi (B) parato; Warda (E) gol; B. Traoré (B) parato.

Note - Recupero: 1+3+0+0. Ammoniti: Faty, Kahraba, B. Traoré, Yago.

0
0