AFP

Il Ghana piega il Mali ed è ai quarti di finale; Egitto, che fatica! Uganda eliminato

Il Ghana piega il Mali ed è ai quarti di finale; Egitto, che fatica! Uganda eliminato

Il 21/01/2017 alle 22:29Aggiornato Il 25/01/2017 alle 20:08

Si continua a segnare poco nel girone D. Entrambi i match finiscono 1-0: le Black Stars festeggiano con il recordman Asamoah Gyan, Cúper col subentrato El Said dopo 89 minuti. Tanti ce ne sono voluti per spezzare le reni alla selezione di Sredojević. Da domani si cominciano a chiudre i conti con la terza giornata. Per il girone A, Camerun-Gabon e Guinea Bissau-Burkina Faso.

2a giornata Le partite del girone D

GHANA-MALI 1-0

Gol: 22' Asamoah Gyan (G)

Port-Gentil - Asamoah Gyan si prende il Ghana, primo tra tutti per presenze e reti. Quarantanove i centri totali con la maglia delle Black Stars, per l'ex Modena e Udinese. Quello di questa sera è davvero pesante, perché vale la vittoria sul Mali e l'aritmetica qualificazione ai quarti di finale come prima squadra classificata nel girone D. Due gol fatti, zero subiti, questo il pragmatismo di coach Avraham Grant, che manda in campo André Ayew dopo un sospetto principio di malaria, un problema a quanto pare superato alla freccia del West Ham. Il gol che decide l'incontro arriva al 22': Jordan Ayew se ne va sul fondo e dalla destra, mette al centro un pallone che Gyan insacca di testa. Meglio il Ghana nel primo tempo, decisamente meglio il Mali nel secondo, in cui mette a ferro e fuoco la porta di Razak: Maréga fallisce due volte il gol del pari sottoporta, Bissouma cerca l'eurogol dalla distanza e per poco no li riesce (palla di poco fuori misura), quindi "Spiderman" Razak (che custodisce sempre un pupazzetto di Uomo Ragno, regalo del figlio, in fondo al sacco), chiude magistralmente la saracinesca in faccia a Doumbia e Sako. Infine, la selezione di Giresse lamenta un calcio di rigore al minuto 93 per atterramento in area del difensore dell'Udinese Wague. L'arbitro sorvola ma l'intervento falloso era evidente. Finisce 1-0, è festa ad Accra.

André Ayew face au Mali

André Ayew face au MaliAFP

EGITTO-UGANDA 1-0

Gol: 89' El Said (E)

Port-Gentil - L'Egitto è un diesel, l'Egitto è noioso, l'Egitto non subisce gol ma non riesce a farne. La litania resta la stessa, anche dopo il pesantissimo gol di El Said all'89', che mette nelle migliori condizioni i Faraoni di poter passare il turno dovendo affrontare, nella terza giornata, il Ghana già qualificato. Ma Héctor Cúper deve fare qualcsa per invertire la tendenza. La sua squadra si accende solo con gli spunti di Salah: nel primo tempo un paio di spunti del romanista e nulla più. Nel secondo tempo c'è da spaccarsi la mandibola dagli sbadigli, poi il campione giallorosso si risveglia e trasforma un controllo sbagliato in una palla vincente per l'accorrente El Said, che da subentrato, scarica tutta la sua rabbia sul pallone che si infila tra le gambe di Onyango al minuto 89. L'attuale classifica del quarto girone recita: Ghana punti 6, Egitto 4, Mali 1, Uganda (fuori dalla Coppa) 0.

Egypt's forward Abdallah Said (L) kicks the ball past Uganda's midfielder Khalid Aucho during the 2017 Africa Cup of Nations group D football match between Egypt and Uganda in Port-Gentil

Egypt's forward Abdallah Said (L) kicks the ball past Uganda's midfielder Khalid Aucho during the 2017 Africa Cup of Nations group D football match between Egypt and Uganda in Port-GentilAFP

Il consiglio per l'acquisto

Ahmed HEGAZY (Egitto): davvero un peccato che, il centrale difensivo classe 1991 della nazionale dei Faraoni (di cui è titolare inamovibile), non sia riuscito a sfondare in Italia. In cui l'aveva portato la Fiorentima: 3 presenze nel 2014-2015, poi il prestito in Serie al Perugia e il successivo ritorno in patria, con la maglia dell'Al-Ahly, con cui firma un quinquennale che scadrà il 30 giugno 2020. Ragazzone alto 195 centimetri e di sicuro affidamento, insuperabile nel gioco aereo e molto capace anche in fase di marcatura. La sua figura servirebbe da lucchetto alle difese colabrodo, per esempio, di Crotone, Palermo e Pescara. Il costo del suo cartellino è valutato un milione di euro: perché non farci un pensierino?

Il meglio dai social

Asamoah Gyan, classe 1985, recordman ghanese.

Gran prova del centrocampista delle Black Stars Thomas Partey, eletto man of the match. Anche se giochi all'Atletico Madri, non è facile per nessuno distinguersi in zona nevralgica se il campo su cui ci si muove è fatto più di sabbia che di terra, come nel caso dello Stade de Port-Gentil.

La gioia dei tifosi ugandesi, spezzata all'89', però, dal gol di El Said.

Ci si crede in Egitto. La squadra di Héctor Cúper è tutto fuorché spettacolare. Ma, guardando il bicchiere mezzo pieno, subisce pochissimo, quasi niente. E questo, alla lunga, può fare la diferrenza. Per tutto il resto c'è Mohamed Salah...

I tabellini

GHANA-MALI 1-0

Ghana (4-4-2): Razak; Afful, Amartey, Boye, Acheampong; Atsu, Partey; Wakaso, A. Ayew; Asamoah Gyan (82' E. Agyemang Badu), J. Ayew (90' Acquah). All.: Grant.

Mali (4-3-3): Sissoko; S. Coulibaly, Wague, O. Coulibaly, H. Traoré; Sylla, Mam. N'Diaye, M. Yatabaré (63' Doumbia); S. Yatabaré (46' Bissouma), Maréga (79' K. Coulibaly), Sako. All.: Giresse.

Arbitro: Mehdi Abid Charef (Algeria).

Gol: 22' Asamoah Gyan (G)

Note - Recupero: 1+3. Ammonito: Asamoah Gyan.

Ghana's forward Asamoah Gyan (R) celebrates with teammates after scoring a goal

Ghana's forward Asamoah Gyan (R) celebrates with teammates after scoring a goalAFP

EGITTO-UGANDA 1-0

Egitto (4-2-3-1): El Hadary; Fathy, Gabr, Hegazy, Abdel-Shafy; Elneny, Hamed (59' El Said); Salah, Trézéguet (80' Kharaba), Sobhi (66' Warda); Mohsen. All.: Cúper.

Uganda (4-5-1): Onyango; Iguma (92' Oloya), Juuko, Wasswa, Walusimbi; Ochaya, G. Kizito, Miya (81' Wadada), Aucho, Mawejje; Massa (65' Shaban). All Sredojević.

Arbitro: Malang Diedhiou (Senegal).

Gol: 89' El Said (E).

Note - Recupero: 1+4. Ammonito: Hamed.

Essam El Hadary, Egypt

Essam El Hadary, EgyptAFP

0
0