AFP

Resta in piedi l'Egitto dell'hombre vertical. In semifinale anche il Ghana dei fratelli Ayew

Resta in piedi l'Egitto dell'hombre vertical. In semifinale anche il Ghana dei fratelli Ayew

Il 29/01/2017 alle 22:41Aggiornato Il 29/01/2017 alle 23:15

Un gol in extremis di Kahraba regala ai Faraoni (ancora con la porta inviolata) il successo col Marocco. Nel pomeriggio, i figli di Abedi Pelé eliminano l'ex Zaire, fin qui la squadra più bella e spettacolare del torneo (a segno con l'ex cagliaritano Mpoku). Mercoledì e giovedì le semifinali: si comincia con Burkina Faso-Egitto, si chiuderà con Camerun-Ghana.

Quarti di finale

REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO-GHANA 1-2

Gol: 63' J. Ayew (G), 68' Mpoku (RDC), 78' rig. A. Ayew (G).

Oyem - Che sia la volta buona per il Ghana? Le Black Stars hanno la meglio della squadra "più bella" vista fin qui in questa Coppa d'Africa - la Repubblica Democratica del Congo - e ora sognano di rialzare quel trofeo che manca in bacheca da Libia '82. Ad attenderli, in semifinale (la sesta nel palmares ghanese), una formazione solida, compatta - per quanto molto poco estrosa - come il Camerun di Hugo Broos: non sarà affatto facile.

Ghana's defender Daniel Amartey (L) challenges Democratic Republic of the Congo's forward Junior Kabananga during the 2017 Africa Cup of Nations quarter-final football match between DR Congo and Ghana in Oyem on January 29, 2017.

Ghana's defender Daniel Amartey (L) challenges Democratic Republic of the Congo's forward Junior Kabananga during the 2017 Africa Cup of Nations quarter-final football match between DR Congo and Ghana in Oyem on January 29, 2017.AFP

Oggi pomeriggio, sul campo come sempre impresentabile di Oyem, sono però i Leopardi ad iniziare col piede giusto: al 7' Mbokani approfitta di uno svarione di Afful e, dalla sinistra, lascia partire - da sbilanciato - una conclusione rasoterra che colpisce in pieno il palo. Al 26', sempre Mbokani, aggancia un lancio lungo e appoggia per l'accorrente Kabananga Kalonji, il cui missile risulta impreciso. Per vedere all'opera là davanti il Ghana, occorre attendere la ripresa: al 50' Wakaso ci prova su punizione dalla lunga distanza ma Matampi respinge con le gambe. Stessa prodezza che il portiere congolese compie sul potente radente di Partey. Al 63' arriva il vantaggio ghanese: Wakaso ruba palla a centrocampo a un distratto Mulumba, la cede a Jordan Ayew, che parte in percussione e, dal limite, calcia di collo pieno a fil di palo dove Matampi non può proprio arrivare.

Jordan Ayew poursuivi par Merveille Bokadi lors de RDC-Ghana

Jordan Ayew poursuivi par Merveille Bokadi lors de RDC-GhanaAFP

E' l'episodio che risveglia i Leopardi, abili a riaggiustare immediatamente le cose - 5 minuti dopo - con l'ex cagliaritano Mpoku: un destro meraviglioso da quasi trenta metri, un missile terra-aria che fa secco Razak. Ma è il Ghana ad avere la netta convinzione di poter aggiudicarsi il match: lo si capisce dall'incertezza con cui Mutambala Lomalisa si avventa prima sul pallone e poi su Atsu in piena area: è calcio di rigore. Che André Ayew, al 78', trasforma spiazzando Matampi, spedendo Avraham Grant in semifinale, in programma giovedì 2 febbraio alle 20 a Franceville.

Ghana's forward Andre Ayew (L) celebrates with Ghana's defender John Boye after scoring his team's second goal during the 2017 Africa Cup of Nations quarter-final football match between DR Congo and Ghana in Oyem on January 29, 2017.

Ghana's forward Andre Ayew (L) celebrates with Ghana's defender John Boye after scoring his team's second goal during the 2017 Africa Cup of Nations quarter-final football match between DR Congo and Ghana in Oyem on January 29, 2017.AFP

EGITTO-MAROCCO 1-0

Gol: 87' Kahraba (E).

Port-Gentil - E' l'Egitto - la formazione dal gioco più "europeo" di questa Coppa - ad affrontare il Burkina Faso - quella più grezza, atletica e istintiva - nella prima semifinale che andrà in scena martedì 1° febbraio alle 20 a Libreville.

An Egypt supporter waves an Egyptian flag ahead of the 2017 Africa Cup of Nations quarter-final football match between Egypt and Morocco in Port-Gentil on January 29, 2017.

An Egypt supporter waves an Egyptian flag ahead of the 2017 Africa Cup of Nations quarter-final football match between Egypt and Morocco in Port-Gentil on January 29, 2017.AFP

Una chance per parte nel primo tempo: per l'Egitto, forte tracciante mancino di Said (su assist dalla destra di Al-Muhamadi) e pronta respinta di Mohand. Al 34', sul fronte marocchino, doppio tentativo per Saïss, che colpisce di testa da buona posizione, con palla spentasi sulla base alta della traversa. Ripresa subito vibrante: dopo quattro minuti ci prova Salah, che sfugge alla marcatura all'acqua di rose di da Costa, e conclude di prepotenza esaltando le doti plastiche di Mohand. Poi, due grandi occasioni per la squadra di Renard: al 54', tiro-cross rasoterra di DIrar su cui si avventano i guantoni di El Hadary, coraggiosissimo nell'anticipare l'intervento scivolato di Bouhaddouz.

Aziz Bouhaddouz (Maroc-Egypte)

Aziz Bouhaddouz (Maroc-Egypte)AFP

Passa un minuto e Boussufa, dalla lunga distanza, lascia partire un fendente d'altri tempi con la palla che si stampa sulla traversa dopo essere stata sfiorata dal solito estremo difensore 44enne egiziano. Al 68', ancora Marocco, Dirar, dalla destra lavora un bel pallone per Bouhaddouz, il cui colpo di testa incontra la doppia deviazione di Gabr ed Hegazy: la traiettoria spiazza El Hadary ma si spegne a lato sfiorando il palo più lontano.

Egypt's defender Ahmed Hegazy (C) jumps for a header in an attempt to score during the 2017 Africa Cup of Nations quarter-final football match between Egypt and Morocco in Port-Gentil on January 29, 2017.

Egypt's defender Ahmed Hegazy (C) jumps for a header in an attempt to score during the 2017 Africa Cup of Nations quarter-final football match between Egypt and Morocco in Port-Gentil on January 29, 2017.AFP

Nell'ultimo quarto d'ora l'Egitto torna in campo e, al 77' Salah viene smarcato a centro area su un calcio di punizione a scavalcare la barriera Marocchina: il miracolo di Mohand, sventa la minaccia. Il portiere di Renard, però, non può nulla all'87': cross dalla bandierina di Salah e colpo di testa del subentrato Kahraba: la palla rimbalza sul corpo del compagno di squadra Hassan e ritorna sui piedi dell'ala sinistra dell'Ittihad, abile a insaccare di giustezza.

Egypt's midfielder Mahmoud Abdel-Moneim (C) celebrates with teammates after scoring a goal during the 2017 Africa Cup of Nations quarter-final football match between Egypt and Morocco in Port-Gentil on January 29, 2017.

Egypt's midfielder Mahmoud Abdel-Moneim (C) celebrates with teammates after scoring a goal during the 2017 Africa Cup of Nations quarter-final football match between Egypt and Morocco in Port-Gentil on January 29, 2017.AFP

Finisce 1-0, finisce l'avventura di Renard, che aveva assaporato l'idea di laurearsi per la terza volta campione d'Africa con una nazionale diversa. Prosegue invece quella dell'hombre vertical, Héctor Cúper, considerato bollito e che ha impresso totalmente il proprio credo calcistico ai Faraoni, la cu porta - difesa dal 44 enne Essam El Hadary, che scoppia di gioia al triplice fischio - è ancora imbattuta.

Egypt's Argentinian coach Hector Raul Cuper attends the 2017 Africa Cup of Nations quarter-final football match between Egypt and Morocco in Port-Gentil on January 29, 2017.

Egypt's Argentinian coach Hector Raul Cuper attends the 2017 Africa Cup of Nations quarter-final football match between Egypt and Morocco in Port-Gentil on January 29, 2017.AFP

Il consiglio per l'acquisto

Hamza MENDYL (Marocco): consigliato al Napoli, magari in sostituzione di Ivan Strinić - non sempre guizzante e con dieci anni in più - per un'ipotetica alternanza con Faouzi Ghoulam. Classe '97, fisico asciutto ed essenziale, dotato di piedi buoni e una velocità bruciante che lo fa essere il classico laterale box-to-box, Mendyl è tesserato per il Lilla, che lo ha scoperto la scorsa estate nell'Académie Mohammed VI de football di Rabat. Con i francesi, il ragazzo sta giocando nella squadra B, per crescere, ma ha già guadagnato i galloni da titolare nella nazionale maggiore. Cosa significa? Che è il momento giusto per accaparrarselo, trattandosi di un predestinato. E' chiaro che il suo valore di mercato "pre" Coppa d'Africa - 150mila euro - non è assolutamente indicativo perché la società transalpina vorrà far "pesare" l'investimento fatto.

Il meglio dai social

I tabellini

REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO-GHANA 1-2

Repubblica Democratica del Congo (4-3-3): Matampi; Mpeko, Bokadi, Tisserand, Mutambala Lomalisa; Mulumba (85' Bolingi), Mpoku (83' Bakambu), Mbemba; Mubele (83' Bokila), Mbokani, Kabananga Kalonji. All.: Ibengé.

Ghana (4-3-3): Razak; Afful, Amartey, Boye, Acheampong; Partey, Acquah, Wakaso; A. Ayew, J. Ayew, Atsu. All.: Grant.

Arbitro: Bernard Camille (Seychelles).

Gol: 63' J. Ayew (G), 68' Mpoku (RDC), 78' rig. A. Ayew (G).

Note - Recupero: 1+4. Ammoniti: Mulumba, Wakaso, Mutambala Lomalisa, Tisserand, Amartey.

Ghana players celebrate

Ghana players celebrateAFP

EGITTO-MAROCCO 1-0

Egitto (4-3-3): El Hadary; Al-Muhamadi, Gar, Hegazy, Hafez (63' Kahraba); Hamed (93' Samir), Said, Fathy; Salah, Mohsen (43' Hassan), Trézéguet. All.: Cúper.

Marocco (4-3-3): Mohand; Dirar, Benatia, da Costa, Mendyl; El Ahmadi, Saïss (92' Alioui), Boussufa; Fajr, Bouhaddouz (78' El Kaddouri), En-Nesyri. All.: Renard.

Arbitro: Eric Otogo-Castane (Gabon).

Gol: 87' Kahraba (E).

Note - Recupero: 1+4. Ammoniti: Hamed, Kahraba.

Morocco's defender Manuel Da Costa (C) heads the ball with Egypt's defender Ahmed Hegazy (C back) during the 2017 Africa Cup of Nations quarter-final football match between Egypt and Morocco in Port-Gentil on January 29, 2017.

Morocco's defender Manuel Da Costa (C) heads the ball with Egypt's defender Ahmed Hegazy (C back) during the 2017 Africa Cup of Nations quarter-final football match between Egypt and Morocco in Port-Gentil on January 29, 2017.AFP

0
0