Getty Images

Rigori fatali per la Costa d’Avorio, l'Algeria va in semifinale. Avanti anche la Tunisia

Rigori fatali per la Costa d’Avorio, l'Algeria va in semifinale. Avanti anche la Tunisia

Il 11/07/2019 alle 21:50Aggiornato Il 11/07/2019 alle 23:20

Dal nostro partner OAsport.it

L’Algeria non smette di stupire, sconfigge la Costa d’Avorio per 5-4 dopo in calci di rigore (1-1 i tempi regolamentari) e si qualifica alle semifinali della Coppa d’Africa dove affronterà la Nigeria. Avanti anche la Tunisia che pone fine alla favola del Madagascar. Le Aquile di Cartagine sconfiggono gli Scorpioni per 3-0 e ora affronteranno il Senegal.

Tunisia-Madagascar 3-0

Le Aquile di Cartagine dominano il primo tempo ma non riescono a trovare la via del gol, la situazione si sblocca al 52′ grazie a Sassi che trova il varco giusto e otto minuti dopo ci pensa capitan Mskani a trovare il raddoppio grazie a un bellissimo inserimento. La Tunisia amministra il risultato, il Madagascar non riesce a reagire e al 93′ Sliti arrotonda il punteggio grazie a un bel contropiede. I ragazzi di Giresse hanno ampiamente meritato il successo imponendo il loro gioco nell’arco dei 90 minuti di gioco, annichilendo un avversario coriaceo e volitivo ma che ha palesato degli evidenti limiti tecnici dopo aver compiuto un’impresa contro la RD Congo.

Algeria-Costa d'Avorio 5-4 d.c.r. (1-1 al 120')

La Costa d’Avorio parte meglio, al 7′ Gradel colpisce il palo e al 9′ Zaha mette in crisi la difesa avversaria ma l’Algeria reagisce prontamente e al 21′ passa in vantaggio: Guedioura scatenato sulla sinistra, passa a Bensebaini che entra in area e serve Feghouli bravo a insaccare. Le Volpi del Deserto hanno l’occasione per il raddoppio in apertura di ripresa, Bounedjah viene atterrato in area di rigore da Gbohouo e si presenta sul dischetto ma colpisce la traversa. Gli Elefanti scampano il pericolo, alzano il baricentro e al 63′ pareggiano con Kodjia che fa partire un missile dopo aver saltato un avversario. Le due squadre si chiudono nel finale e si danno appuntamento nei supplementari dove le occasioni non mancano ma non c’è la lucidità necessaria per segnare il gol vittoria e dunque si va ai calci di rigore. M’bolhi si inventa una parata celestiale su Bony, Bellaili sbaglia e tiene in vita la Costa d’Avorio che però torna a casa dopo il palo colpito da Serey.

Video - Dalla Juventus che trema per De Ligt a Milan-Bennacer: la giornata di calciomercato in 1 minuto

00:58
0
0