Getty Images

Coutinho rende meno amaro il ko col Levante, tra una settimana il ritorno al Camp Nou

Coutinho rende meno amaro il ko col Levante, tra una settimana il ritorno al Camp Nou

Il 10/01/2019 alle 23:24Aggiornato Il 10/01/2019 alle 23:48

Il Barcellona privo di Messi e Luis Suarez viene sconfitto per 2-1 in casa del Levante. Dopo le reti di Boateng e Mayoral nella prima frazione è Coutinho a siglare nel finale il fondamentale gol che fuori casa che facilita i compiti ai "blaugrana" in vista del ritorno, previsto tra sette giorni al Camp Nou.

No Messi, No Party verrebbe da dire, perchè il Barcellona privo della sua punta di diamante (e di tanti altri titolari) rischia grosso a Levante e viene in qualche modo salvato dal rigore nel finale di Coutinho che rende meno ardua la montagna da scalare tra una settimana al Camp Nou. Barcellona compassato e spaesato in avvio, ma anche nella ripresa gli uomini di Valverde rischiano in più d'una occasione di andare sotto di tre gol, prima che un guizzo di Denis Suarez (uomo mercato interessante, anche per le italiane) sistemasse in parte le cose. Il Levante si è tolto lo sfizio di vendicare la sconfitta per 0-5 di Liga e bissare al contempo il rocambolesco successo della scorsa stagione per 5-4.

La cronaca della partita

Levante aggressivo in avvio, Barcellona non pervenuto. Padroni di casa in vantaggio con il colpo di testa in bello stile del difensore Cabaco su punizione radiocomandato di Rochina; non pago, il Levante di Paco Lopez raddoppia con la combinazione Boateng-Mayoral: assist tra le linee di Boateng, diagonale in buca d’angolo dell’attaccante cresciuto nel Real Madrid. Il finale è incandescente con occasioni da ambo le parti e un “giallo”: gomitata di Chema ai danni di Cilessen non segnalata dal Var.

Il Levante non accenna a levare il piede dall’acceleratore e in due occasioni Cilessen si deve sporcare i guantoni sulle conclusioni di Boateng e Mayoral. Ma è al 64esimo che il portiere del Barça si supera negando la gioia del gol al subentrato Morales. Due minuti più tardi si alza dalla panchina Denis Suarez e cambia la partita: è lui a procurarsi il penalty (ingenuo Coke!) trasformato nel gol del 2-1 da Coutinho. Tra una settimana il retour match da brividi al Camp Nou.

La statistica chiave

2 - Il Levante è l'unica squadra insieme al Real Madrid ad aver battuto per due volte il Barcellona di Valverde (5-4 nello scorso maggio).

Il tweet

Il migliore

Jasper Cilessen, perchè è soprattutto lui a tenere in piedi nel Barcellona quando la squadra di Valverde rischia di capitolare. Pazzesca la parata su Morales in un "uno contro uno". Menzione d'onore per le due punte del Levante Borja Mayoral e Emmanuel Boateng.

Il peggiore

Juan Miranda, perchè va in apnea e non riemerge più. Da una sua disattenzione nasce peraltro la rete del provvisorio 2-0 al Ciudad de Valencia.

Il tabellino

Levante (3-5-2): Aitor Fernández; Postigo, Chema (69’ Jason), Cabaco; Coke, Prcic, Campaña, Rochina (75’ Doukouré), Simon; Boateng (61’ Morales), Mayoral

Barcellona (4-3-3): Cillessen; Semedo, Murillo, Chumi (57’ Lenglet), Miranda (46’ Sergi Roberto); Vidal, Busquets, Aleñá; Malcom (66’ Denis Suarez), Dembélé, Coutinho

Gol: 3’ Cabaco, 17’ Mayoral; 84’ rig. Coutinho

Ammoniti: Prcic, Cabaco; Murillo, Brandariz, Aleñá

Video - Le cose che sono successe dall'ultimo Pallone d'Oro non vinto da Messi o Ronaldo

01:19
0
0