Getty Images

Tonfo Real al Bernabeu! Il Barcellona passa 3-0 con doppietta di Suarez e vola in finale

Tonfo Real al Bernabeu! Il Barcellona passa 3-0 con doppietta di Suarez e vola in finale

Il 27/02/2019 alle 22:52Aggiornato Il 28/02/2019 alle 00:16

Altra batosta per i blancos, che dopo un ottimo primo tempo cadono nella ripresa con la doppietta di Suarez e l'autogol di Varane. Barcellona in finale di Coppa del Re per la sesta volta di fila (record), troverà una tra Betis e Valencia.

Vittoria per ko. Il Barcellona si prende lo scalpo del Real Madrid nel Clasico di Coppa del Re rifilando ai rivali un 3-0 storico, umiliante e anche sorprendente per quanto si era visto nei primi 45 minuti e centrando l'ennesima finale di una competizione da sempre amica. Una vittoria figlia delle stoccate di Suarez (due gol e mezzo per lui) e di una squadra sorniona, capace di incassare i colpi blancos, furiosi ma poco concreti. Un successo costruito con il contributo solo marginale di Lionel Messi, degno interprete della sua fama solo a sprazzi. La squadra di Valverde "rovescia" l'1-1 del Camp Nou e si merita la sfida all'ultimo atto contro una tra Valencia e Betis, dove partirà comunque favorita. Per il Real, invece, è la serata dei rimpianti e delle occasioni sciupate. Ma una consolazione c'è. Sabato si torna in campo: stessa sfida, stesso stadio. Per vendicare quest'onta e provare a riaprire una Liga che finora non è stata quasi mai in discussione.

La cronaca del match

Si riparte dallo 0-0 del Camp Nou, col Barcellona che, sulla carta, deve fare la partita. I blaugrana abbozzano un possesso che però porta pochi frutti, mentre il Real è efficace nel pressing e fa male in ripartenza. L’asse di sinistra Reguilon-Vinicius fa la differenza ed è proprio del brasiliano la prima occasione del match: destro potente dai 15 metri, alto sopra la traversa. I blancos insistono, efficaci sulle fasce e cordinati da un Casemiro scintillante. Al 23’ è Ter Stegen a salvare la parità sul destro ravvicinato di Vinicius. Nel Barcellona, Messi è ingabbiato e poco ispirato e la manovra offensiva della squadra di Valverde ne risente. Le ultime occasioni del tempo sono ancora a marca Real, che trova ventre molle sulla “solita” fascia sinistra. Sulla prima Vinicius spara alto da pochi passi, sulla seconda Ter Stegen è di nuovo provvidenziale sul tap-in ravvicinato di Benzema.

Lucas Vázquez (Real Madrid) e Ousmane Dembele (Barcelona)

Lucas Vázquez (Real Madrid) e Ousmane Dembele (Barcelona) Getty Images

Il Barcellona è scosso, ma purtroppo e per demeriti del Real ancora in piedi. E la ripresa presenta subito il conto alla squadra di Solari. Suarez, spettatore non pagante fino a quel punto, è un rapace al 51' quando anticipa Ramos sul cross del redivivo Dembele e buca un sorpreso Keylor Navas. Il Real non ci sta e si riversa in avanti. Kroos da fuori, Casemiro di testa e l'indomabile Vinicius attentano al vantaggio blaugrana, ma senza fortuna. E al secondo vero affondo il Barcellona raddoppia. Dembele scatta sul filo del fuorigioco e vede Suarez in mezzo all'area, Varane fa di tutto per anticipare l'uruguaiano ma infila la sua porta: 0-2 e partita di fatto in ghiaccio. Anche perchè 3 minuti dopo Casemiro stende Suarez in area, Messi concede il penalty allo stesso numero 9 e il Pistolero non si fa pregare: scavetto irrisorio che irretisce tutto il Bernabeu e tris Barcellona. Non c'è più match nè tensione, l'ultimo quarto d'ora si gioca solo per regolamento. E al triplice fischio, si sente solo la gioia blaugrana.

La statistica

6 - Come le finali di fila raggiunte dal Barcellona in Coppa del Re. I blaugrana aggiornano un record già loro.

Il tweet

Il migliore

Luis SUAREZ - Impalpabile per un tempo, nel secondo ha due palloni giocabili e sostanzialmente fa tre gol. Rapace sul primo, incombente nel costringere Varane all'autorete sul secondo, irriverente nel cucchiaio da rigore. L'hombre del partido nella sfida più sentita, senza se e senza ma.

Il peggiore

Daniel CARVAJAL - Meno ficcante del solito in fase offensiva, distratto dietro. Il primo gol del Barcellona nasce nella sua zona di competenza, qualche dubbio anche sul secondo.

Il tabellino

Real Madrid-Barcellona 0-3

Real Madrid (4-3-3): Keylor Navas; Carvajal, Ramos, Varane, Reguilon; Kroos, Casemiro (75’ Valverde), Modric; Vazquez (68’ Bale), Benzema, Vinicius (82' Asensio). All. Solari

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen, Semedo, Lenglet, Pique, Jordi Alba; Sergi Roberto, Busquets (85' Arthur), Rakitic; Messi, Suarez (78’ Vidal), Dembele (75’ Coutinho). All. Valverde

Arbitro: J. Sanchez

Marcatori: 51’, 72’ Suarez, 69’ Varane (A)

Ammoniti: Vazquez, Busquets, Casemiro

Video - Top 5: Griezmann, Lewandowski, Neymar, Quaresma, Messi, chi fa il gol più bello da dietro la porta?

01:18
0
0