Getty Images

Stuani e Doumbia fanno piangere l'Atletico Madrid: 3-3, ai quarti ci va il Girona

Stuani e Doumbia fanno piangere l'Atletico Madrid: 3-3, ai quarti ci va il Girona

Il 16/01/2019 alle 21:28Aggiornato Il 16/01/2019 alle 21:56

Il prossimo avversario della Juventus in Champions, va subito fuori in Coppa del Re. Agli ottavi di finale, infatti, l'Atlético Madrid viene eliminato dal Girona. Nonostante il gol del vantaggio iniziale di Kalinic, i catalani la ribaltano con Valery e Stuani. Correa e Griezmann riportano avanti i colchoneros, ma Doumbia firma il 3-3 definitivo.

Erano due anni che l’Atlético Madrid non subiva 3 gol, in casa. Eppure la squadra di Simeone non è riuscita ad avere ordine in fase difensiva, permettendo al Girona di compiere il miracolo e accedere ai quarti di finale di Coppa del Re. Segnano Stuani, l’ex romanista Doumbia e anche Valery al primo gol da professionista. Tutto materiale per la Juventus che raccoglierà e archivierà in vista della doppia sfida di Champions League contro i colchoneros. Manca un attaccante all’Atlético? Vedendo Kalinić, alla squadra di Simeone non serve un altro attaccante, ma semmai un centrocampista.

Cronaca

Buona partenza dell’Atlético Madrid, anche se non ci sono grosse occasioni in avvio. Il vantaggio arriva comunque al 12’ con la rete di Kalinić, che supera Iraizoz dopo il lancio di Godin che aveva bucato tutta la difesa ospite. I colchoneros cercano anche il raddoppio, ma nessuno trova la porta di Iraizoz. Al 28’, invece, occasione per il Girona, ma Lozano non aggancia davanti al portiere Adán. L’Atlético fiuta il pericolo e qualche minuto più tardi è Correa a sfiorare il raddoppio con un sinistro da fuori. C’è anche un gol annullato a Kalinić per fuorigioco. Al 37’ arriva, invece, il pareggio degli ospiti con il grandissimo gol di Valery che gela il Wanda Metropolitano. Il Girona va vicino a ribaltarla, ma Stuani viene anticipato sul più bello da Teye Partey, mentre Lozano non trova la porta dal limite.

Kalinic

Kalinic Getty Images

Subito una chance per l’Atlético in avvio di secondo tempo, ma il destro di Correa finisce contro il palo dopo la deviazione (non precisa) di Iraizoz. Il Girona la ribalta con Stuani che segna di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione, ma Correa pareggia subito i conti con un destro davanti al portiere. Simeone butta nella mischia Griezmann e Lucas Hernández: l’Atlético attacca così a pieno organico, ma Godin colpisce la traversa e viene annullato un gol ad Arias. Il gol del 3-2 arriva a 5 dalla fine con il sinistro di Griezmann lanciato da Lemar, ma non basta. Nel finale arriva la zampata di Doumbia, proprio l’ex Roma, che manda il Girona ai quarti.

La statistica

15 - Da agosto 2017 ad oggi, sono 15 i gol di Stuani di testa (in tutte le competizioni). È il giocatore della Liga con più reti di testa negli ultimi due anni.

Il Tweet

È TUTTO VERO! Il Girona ha eliminato l’Atlético Madrid, in casa dell’Atlético. L’ultima volta che una squadra di Simeone ha subito 3 gol in casa?

Il migliore

Cristhian STUANI - Tocca pochi palloni nel primo tempo, ma è sempre pericoloso nella trequarti avversaria. Nella ripresa, eccolo con il gol del momentaneo 2-1 che a conti fatti è decisivo per mettere fieno in cascina.

Stuani - Atlético Madrid-Girona - Copa del Rey 2018/2019 - Getty Images

Stuani - Atlético Madrid-Girona - Copa del Rey 2018/2019 - Getty ImagesGetty Images

Il peggiore

Ñíguez SAÚL - A centrocampo è poco continuo. Calcia senza convinzione.

Tabellino

Atlético Madrid-Girona 3-3

Atlético Madrid (4-4-2): Adán; S.Arias, JM Giménez, Godín, Juanfran (67’ Lucas Hernández); Koke (61’ Griezmann), Saúl Ñíguez (55’ Rodri Hernández), Teye Partey, Lemar; Á.Correa, Kalinić. All. Diego Simeone

Girona (3-4-1-2): Iraizoz; J.Ramalho, B.Espinosa, Muniesa; Pedro Porro, Granell (72’ Pere Pons), Douglas Luiz, Valery Fernández; Aleix García; Lozano (68’ S.Doumbia), Stuani (82’ Borja García). All. Eusebio Sacristán

Marcatori: 12’ Kalinić (A); 37’ Valery Fernández (G), 59’ Stuani (G); 66’ Á.Correa (A), 84’ Griezmann (A); 88’ S.Doumbia (G)

Arbitro: Antonio Mateu Lahoz

Ammoniti: 69’ Lucas Hernández, 85’ Griezmann, 90+2 Iraizoz, 90+3 Pedro Porro

Espulsi: nessuno

Video - Da Quaresma a Rigoni, le grandi promesse estive diventate flop a gennaio

01:33
0
0