Getty Images

Tris al Levante, il Barcellona va ai quarti: ma rischia l'eliminazione a tavolino

Tris al Levante, il Barcellona va ai quarti: ma rischia l'eliminazione a tavolino

Il 17/01/2019 alle 23:27Aggiornato Il 18/01/2019 alle 00:10

Battuti 2-1 nel match d'andata, i blaugrana ribaltano tutto al Camp Nou vincendo 3-0 grazie a una doppietta di Dembelé e al sigillo del solito Messi. Ma sulla qualificazione pende la spada di Damocle del ricorso presentato dal Levante contro l'utilizzo del difensore Chumi nella gara di andata: secondo i valenciani il giocatore non avrebbe potuto giocare perché squalificato.

Grazie a una doppietta di Dembelé nel primo tempo e al sigillo del solito Messi nella ripresa, il Barcellona batte 3-0 il Levante, ribalta la sconfitta per 2-1 rimediata all'andata, e si qualifica ai quarti di finale di Coppa del Re per la nona stagione consecutiva. Ma ora i blaugrana rischiano di essere clamorosamente estromessi a tavolino dalla competizione. Sul passaggio del turno, infatti, pende il ricorso del Levante contro l'utilizzo del giovane Chumi nel match d'andata: a detta dei valenciani il giocatore, che aveva rimediato una squalifica per somma di ammonizioni nel campionato di Segunda Division con la squadra B, non avrebbe potuto scendere in campo. Sul caso la Federcalcio spagnola si esprimerà venerdì, giorno in cui è in programma anche il sorteggio dei quarti di finale. Il caso è molto simile a quello che nel 2015 costò l'eliminazione al Real Madrid di Benitez a seguito dell'utilizzo di Cheryshev proprio in Coppa del Re contro il Cadice.

Ousmane Dembelé - Barcellona-Levante Coppa del Re 2018-19

Ousmane Dembelé - Barcellona-Levante Coppa del Re 2018-19Getty Images

La cronaca

Avvio lento del Barcellona, mentre il Levante si difende con ordine senza farsi schiacciare. Ma dopo una ventina di minuti di studio, i blaugrana accelerano e per la squadra di Paco Lopez sono dolori. Messi al 25' fa partire un siluro di sinistro deviato col tacco da Aitor Fernandez che con un pizzico di fortuna manda il pallone sul fondo a pochi centimetri dal palo. Al 27' ci prova anche Vidal di testa: pallone di poco alto. Il gol è nell'aria e al 30' arriva. Messi recupera palla sulla trequarti e serve Dembelé, Cabaco cerca di anticipare il francese in scivolata ma fa carambolare il pallone sull'attaccante: Aitor Fernandez beffato, pallone in rete e 1-0. Passa un minuto e la squadra di Valverde raddoppia: ancora Messi in profondità per Dembelé, che evita in dribbling Aitor Fernandez e calcia verso la porta, il pallone carambola sulla schiena del portiere e finisce in rete. Il Levante accusa il colpo e sparisce dal campo, ma Messi e Dembelé falliscono il colpo del definitivo ko e il risultato resta di 2-0. Discorso qualificazione ancora aperto.

Lionel Messi in Barcellona-Levante Coppa del Re 2018-19

Lionel Messi in Barcellona-Levante Coppa del Re 2018-19Getty Images

A mettere il punto esclamativo sulla partita e a blindare la qualificazione ci pensa il solito Messi. Al 53', servito da un perfetto assist dalla destra di Semedo, la Pulce controlla in corsa con il destro e trafigge Aitor Fernandez con un perfetto scavetto di sinistro. Il 3-0 toglie energie ed entusiasmo al Levante e la ripresa diventa poco più di una formalità per il Barcellona che al 73' sfiora il poker con un sinistro a incrociare di Dembelé che esce di un niente. Luis Suarez prova a sorprendere Aitor Fernandez con un pallonetto, ma il portiere del Levante si salva alzando in corner. L'ultimo guizzo della partita è del Levante: Boateng si avventa su un traversone basso di Doukoure e colpisce il palo pieno con una deviazione di punta da due passi. Finisce 3-0 e il Barcellona festeggia. In attesa di conoscere il verdetto della giustizia sportiva.

L'abbraccio tra Ousmane Dembelé e Lionel Messi

L'abbraccio tra Ousmane Dembelé e Lionel MessiGetty Images

La statistica

49 - La rete segnata da Lionel Messi contro il Levante consente all'argentino di agguantare l'ungherese Laszlo Kubala al secondo posto della classifica cannonieri all time del Barcellona in Coppa del Re a quota 49. In testa alla graduatoria, con 64 reti, c'è Josep Samitier che indossò la maglia blaugrana dal 1919 al 1932 prima di passare al Real Madrid.

Il tweet

Il migliore

Ousmane DEMBELE' - L'attaccante francese gioca un primo tempo sontuoso: è lui a rompere l'inerzia del match con un paio di accelerazioni che creano scompiglio nella difesa del Levante. La fortuna lo assiste in entrambi i gol, ma lui ha il merito di essere lì. Il suo bottino di reti stagionali sale a 12.

Il peggiore

Clement LENGLET - In una serata tutto sommato tranquilla a livello difensivo, il francese ex Siviglia soffre terribilmente la velocità di Emmanuel Boateng. Partita in costante affanno.

Il tabellino

Barcellona-Levante 3-0

Barcellona (4-3-3): Cillessen; Semedo, Murillo, Lenglet, Jordi Alba (74' Sergi Roberto); Rakitic, Arthur, Vidal; Dembelé (77' Denis Suarez), Messi, Coutinho (63' Luis Suarez). All.: Valverde.

Levante (3-4-1-2): Aitor Fernandez; Rober, Postigo (71' Jason), Cabaco; Coke, Campana (68' Doukoure), Prcic, Simon; Bardhi; Borja Mayoral (61' Dwamena), E. Boateng. All: Paco Lopez.

Arbitro: José Maria Sanchez Martinez di Murcia.

Reti: 30', 31' Dembelé (B), 54' Messi (B).

Note - Recupero 1'+3'. Ammoniti Rakitic, Murillo (B), Postigo, Cabaco, Prcic (L).

Video - Non solo Ramsey: i 10 migliori svincolati del 2019, grandi occasioni per gennaio

01:42
0
0