Getty Images

Verratti contro il Monaco: "Semifinale con riserve? Hanno mancato di rispetto alla Coppa di Francia"

Verratti attacca il Monaco: "Hanno mancato di rispetto alla Coppa di Francia"

Il 27/04/2017 alle 11:48Aggiornato Il 27/04/2017 alle 12:16

Il centrocampista parigino ha contestato aspramente la scelta del tecnico Jardim di schierare una formazione completamente imbottita di seconde linee nella semifinale di Coppa di Francia contro il PSG: "Se fossi un giocatore del Monaco sarei incavolato nero con club e dirigenti. Una grande squadra deve puntare a vincere tutto, avrebbero dovuto gestirla meglio".

Fino a 24 ore fa il Monaco era l’unica squadra, insieme alla Juventus, in corsa per vincere Ligue 1, Coppa di Lega e Champions League. I monegaschi però hanno scelto di snobbare completamente la semifinale di Coppa di Francia contro il PSG, una sorta di finale anticipata, per risparmiare le energie in vista della sfida in campionato contro il Saint Etienne in campionato e della doppia semifinale di Champions League contro la Juventus.

Con una formazione imbottita di seconde linee e qualche ragazzo della primavera, i ragazzi di Jardim sono andati incontro ad una figuraccia rimediando un 5-0 che non ammette repliche e che ha indispettito tanti addetti ai lavori e rivali, come Marco Verratti che a fine partita ha attaccato la squadra del Principato senza mezze misure…

" Se fossi un giocatore del Monaco sarei incavolato nero con club e dirigenti. In passato anche noi abbiamo avuto tante partite importanti da affrontare, magari abbiamo giocato con qualche riserva, ma non siamo mai arrivati al punto di schierare i ragazzi della Primavera per una semifinale di coppa. Magari ci poteva stare per i primi turni, non a questo livello della competizione. Una grande squadra deve puntare a vincere tutto, avrebbero dovuto gestirla meglio. Sono problemi loro, per noi era importante arrivare in finale, indipendentemente dal tipo di avversario. Non hanno mancato di rispetto al Psg, ma alla coppa di Francia che rimane una competizione importante"

Il Monaco però non ci sta a passare per una squadra che ha tradito lo spirito sportivo della competizione e il tecnico Leonardo Jardim ha tagliato corto, spiegando semplicemente che il club non poteva fare altrimenti…

" Un conto è avere una squadra di 25 grandi giocatori, un altro è averne solamente 15 di livello come noi, che abbiamo tanti giovani in organico e vari infortuni. Non potevamo fare diversamente…. "
0
0