Getty Images

PSG avanti di due gol, poi rimontato: il Rennes vince la Coppa di Francia ai rigori!

PSG avanti di due gol, poi rimontato: il Rennes vince la Coppa di Francia ai rigori!

Il 27/04/2019 alle 23:58Aggiornato Il 28/04/2019 alle 00:25

Finale di Coppa di Francia assolutamente incredibile: PSG avanti di due gol dopo 20 minuti e in totale controllo del match, poi l'autorete di Kimpembe sveglia il Rennes che poi ci crede: prima arriva il pareggio con Mexer, poi Ben Arfa e compagni vanno più volte vicini al vantaggio. Ai rigori gli ospiti sono perfetti, per il PSG arriva l'errore decisivo di Nkunku. Rennes in paradiso!

Dopo ben 4 vittorie di fila, il Paris Saint Germain deve abdicare. I parigini non riescono nell'impresa di conquistare l'ennesimo doblete e vengono sconfitti allo Stade de France da un Rennes superlativo. Gli ospiti battono i più quotati rivali e conquistano la terza Coppa di Francia della loro storia.

Prestazione encomiabile dei bretoni, che vanno sotto di ben due gol dopo pochi minuti, ma non si perdono d'animo e rimontano, finendo per andare vicino al gol del vantaggio. Non bastano 120 minuti per descretare il vincitore, ma il rigore sbagliato di Nkunku porta il Rennes in paradiso. Sia chiaro, gli ospiti non rubano nulla: Ben Arfa, Niang e Bensebaini giocano una signora gara, mettendo alle corde il PSG che incappa nella sconfitta.

Rennes' players celebrate after winning the French Cup final football match between Rennes (SRFC) and Paris Saint-Germain (PSG), on April 27, 2019 at the Stade de France in Saint-Denis, outside Paris. (Photo by Damien MEYER / AFP) (Photo credit should rea

Rennes' players celebrate after winning the French Cup final football match between Rennes (SRFC) and Paris Saint-Germain (PSG), on April 27, 2019 at the Stade de France in Saint-Denis, outside Paris. (Photo by Damien MEYER / AFP) (Photo credit should reaGetty Images

Serata da dimenticare per i padroni di casa. Eppure era iniziato tutto per il meglio, con il gol di Dani Alves e il raddoppio di Neymar dopo pochi minuti. Sembrava una serata di festa, poi l'autorete di Kimpembe cambia il match, sino alla delusione finale. Per Tuchel arriva quindi una stagione da dimenticare, con "solo" la Ligue 1 vinta, nonostante i tanti soldi spesi e un attacco a dir poco stellare. Vedremo cosa succederà quest'estate.

La cronaca

Tuchel lascia in panchina Cavani e Buffon. In attacco trio delle meraviglie Di Maria-Neymar-Mbappé. Dall'altra parte davanti troviamo l'ex Milan Niang supportato da Ben Arfa.

PSG che attacca dal primo minuto. I padroni di casa spingono sulle fasce a fondo, nel mezzo Verratti è un fenomenale direttore d'orchestrà, mentre Di Maria sforna assist stupendi per tutti. Neymar al 2' ha già l'occasione del vantaggio, ma il suo tiro al volo non trova la porta. Poco dopo tiro cross di Dani Alves insidioso e il portiere deve mettere in corner. E' il preludio al gol, e che gol: dalla bandierina Neymar crossa per il connazionale al limite dell'area, Dani Alves fa partire una fucilata al volo che si insacca nell'angolino basso. E' una rete da cineteca, una meraviglia che rimarrà negli annali per molto tempo.

Coupe de France Final - Renne vs PSG : Alves's Goal

Coupe de France Final - Renne vs PSG : Alves's GoalEurosport

Il Rennes è frastornato e il Paris Saint Germain passa da tutte le parti: Di Maria trova Mbappé tutto solo, ma il francese spara su Koubek. L'argentino è ispiratissimo e qualche minuto dopo serve un cioccolatino in profondità per Neymar che, solo davanti al portiere, lo salta con lo scavetto. 2-0 e partita che sembra chiusa.

Neymar inscrit le deuxième but du PSG face à Rennes

Neymar inscrit le deuxième but du PSG face à RennesGetty Images

Il PSG abbassa i ritmi, ma continua a fare ciò che vuole in campo. Tutto è apparecchiato per una goleada, ma nel momento migliore dei parigini gli ospiti si svegliano: Niang salta Marquinhos e prova il tiro improvviso, il portiere è battuto ma la palla si stampa sul palo. Un minuto dopo cross abbastanza innocuo di Traorè, Kimpembe tocca il pallone per il più classico degli autoreti.

Il calcio è incredibile: il PSG doveva dilagare e invece il match viene riaperto in maniera quasi casuale. E il secondo tempo continua su questa linea: Areola salva sulla bomba di Bourigeaud, mentre poco dopo Mexer su cross dalla bandierina, incorna perfettamente per il gol del pareggio.

La gara ora è assolutamente aperta e combattuta: Neymar su punizione non trova la porta di un soffio, Mbappé al volo su cross di Dani Alves dà l'illusione del gol ma la sfera finisce sull'esterno della rete. Il PSG attacca a testa bassa, ma in confronto al primo tempo il Rennes si difende con ordine e così Neymar e soci non trovano spazio nella difesa ospite. Senza altre emozioni finiscono i 90'.

Kylian Mbappé lors de la finale de la Coupe de France entre le Stade Rennais et le PSG

Kylian Mbappé lors de la finale de la Coupe de France entre le Stade Rennais et le PSGGetty Images

Nel secondo il gioco è molto spezzettato, con tanti falli e molti cartellini. L'unico brivido è il bel tiro di Ben Arfa dal limite, fuori di un soffio. Nel finale c'è tempo per l'intervento killer di Mbappé su Da Silva e il rosso diretto al francese.

La joie des joueurs du Stade Rennais lors de la finale de la Coupe de France entre le Stade Rennais et le PSG

La joie des joueurs du Stade Rennais lors de la finale de la Coupe de France entre le Stade Rennais et le PSGGetty Images

I primi 10 rigori vanno via facili: tutti tirano in maniera perfetta, non ci sono brividi. Il sesto rigore è decisivo: Sarr è freddissimo e la mette, Nkunku tira alle stelle. Rennes in paradiso, PSG sconfitto.

La statistica chiave

48 - Dopo ben 48 anni, il Rennes torna a vincere la Coppa di Francia. Terzo successo della sua storia.

Il tweet da non perdere

Il migliore

Ramy BENSEBAINI: L'inizio è da incubo, con Di Maria e Dani Alves che gli passano da tutte le parti. Poi però prende coraggio e la partita cambia radicalmente, col Rennes che mette in grossa difficoltà i parigini. E lui diventa il costante pericolo sulla fascia sinistra, instancabile per tutti i 120'.

Il peggiore

Kylian MBAPPE ': Neymar è il pericolo numero uno per la difesa avversaria, Di Maria è un mago negli assist, il francese invece è quello che si fa meno vedere di tutti. E' vero, colpisce un palo, ma perde anche tantissimi palloni e non riesce mai a trovare la giocata giusta. Nel finale perde la testa e si fa espellere dopo un intervento killer sul ginocchio di Da Silva.

Tabellino

STADE RENNAIS : Koubek - Traoré, Da Silva, Mexer, Bensebaini - André, Grenier - Bourigeaud (dal 106' Lea Siliki), Ben Arfa, Sarr - Niang

PSG: Areola - Dagba (dal 106' Diaby, dal 120' Nkunku), Marquinhos, Kimpembe, Bernat - Dani Alves, Verratti, Draxler (dal 90' Cavani) - Di Maria (dal 74' Paredes), Mbappé, Neymar

GOL: Dani Alves (P), Neymar (P), Aut. Kimpembe (R), Mexer (R)

AMMONITI: Grenier (R), Verratti (P), Neymar (P), Di Maria (P), Mexer (R), Bourigeaud (R), Paredes (P); André (R), Niang (R), Bensebaini (R)

ESPULSI: Mbappé (P)

ARBITRO: Buquet

Video - Tutto il Parco dei Principi ricorda Emiliano Sala: toccante minuto di silenzio in PSG-Bordeaux

00:49
0
0