LaPresse

Il Genoa soffre ma grazie a Pavoletti elimina il Lecce, avanti Palermo e Bologna

Il Genoa soffre ma grazie a Pavoletti elimina il Lecce, avanti Palermo e Bologna
Di LaPresse

Il 12/08/2016 alle 23:31Aggiornato Il 12/08/2016 alle 23:58

La squadra di Juric soffre oltremodo contro il Lecce ma nel finale evita l'eliminazione vincendo 3-2 grazie a Pandev e Pavoletti. Il Bologna grazie a due gol per tempo di Krejcj e Taider elimina il Trapani mentre un gol di Chochev all'ultimo minuto del secondo tempo supplementare regala al Palermo il successo contro il Bari.

Genoa-Lecce 3-2

Il Genoa supera 3-2 il Lecce a Marassi e si qualifica per il quarto turno della Coppa Italia. Tutte nella ripresa la reti: rossoblu in vantaggio con Miguel Veloso al 47’, pareggio e sorpasso dei pugliesi con Lepore al 60’ e Torromino al 63’. Il Genoa ribalta il risultato nel finale con i gol di Pandev al 73’ e Pavoletti all’81’. Nel prossimo turno la squadra di Juric affronterà la vincente del match fra Carpi e Perugia. Davanti al presidente Preziosi e quasi diecimila tifosi (8.828 i titoli emessi), il Lecce dà filo da torcere ma a passare è il Genoa che fa valere le maggiori qualità. Un verdetto che rispecchia l’andamento di una gara in cui Burdisso e soci hanno prodotto una dozzina di opportunità da rete e lampi di spettacolo. Succede tutto in una ripresa scoppiettante, dopo una prima frazione in cui il Genoa produce gioco e occasioni, senza però la velocità per rendere fluida la manovra. E’ Veloso con una pennellata su punizione a a sbloccare il match. Gli ospiti rispondono con un micidiale uno due ribaltando il punteggio con Lepore e poi Torromino lanciato in contropiede. Il Genoa rimette la testa avanti trascinato dall’ingresso di un incontenibile Ocampos per due volte vicino al gol. E’ Pandev a firmare il 2-2 e il primo gol a Marassi su assist di Rincon. Poi ci pensa Pavoletti ad alzarsi in cielo e infilare di testa lo spiovente partito dalla destra.

Il tabellino

GENOA (4-3-3): Lamanna; Izzo, Burdisso, Gentiletti; Fiamozzi (63’ Lazovic), Rincon, Veloso, Laxalt, Pandev (85’ Ntcham), Pavoletti, Gakpe (67’ Ocampos). A disp: Perin, Zima, Cofie, Marchese, Cissokho, Zanimacchia, Rosi, Rigoni, Renzetti. Allenatore: Juric.

LECCE (4-3-3): Gomis; Vitofrancesco, Cosenza, Giosa, Ciancio; Lepore, Arrigoni (76’ Maimone), Mancosu; Doumbia (54’ Torromino), Caturano, Vutov (54’ Pacilli). A disp: Bleve, Chironi, Contessa, Vinetot, Fiordilino, Persano, Morello, Capristo, Monaco. Allenatore: Di Corcia (Padalino squalificato).

ARBITRO: Gavillucci di Latina

RETI: 47’ Veloso (G), 62’ Lepore (L), 67’ Torromino (L), 73’ Pandev (G), 80’ Pavoletti (G)

Bologna-Trapani 2-0

Il Bologna si qualifica per il quarto turno della Coppa Italia battendo per 2-0 il Trapani al Dall’Ara. Per i rossoblu decidono i gol di Krejci al 42’ e Taider al 47’. Nel prossimo turno la squadra di Donadoni affronterà la vincente del confronto fra Crotone e Verona.

Il tabellino

Bologna (4-3-3): Mirante; Krafth, Gastaldello, Maietta, Masina; Taider, Pulgar (73’ Donsah), Nagy; Verdi, Destro (83’ Brienza), Krejci (63’ Di Francesco). A disp.: Da Costa, Sarr, Cherubin, Mbaye, Rossettini, Oikonomou, Crisetig, Donsah, Di Francesco, Mounier, Brienza, Rizzo. All.: Donadoni.

Trapani (3-5-2): Guerrieri; Fazio, Pagliarulo, Casasola, Balasa (46’ Barillà); Machin (80’ Ciaramitaro), Scozzarella, Nizzetto; Rizzato, Coronado, De Cenco (68’ Curiale). A disp.: Farelli, Daì, Kresic, Crecco, Carissoni, Ciaramitaro, Barillà, Raffaello, Canotto, Curiale, Fornito, Montalto. All.: Cosmi.

Arbitro: Abbattista di Molfetta

RETI: 41’Krejci, 47’ Taider

Palermo-Bari 1-0 dts

Il Palermo batte 1-0 il Bari e vola al quarto turno della Coppa Italia. Decisiva una rete di Chochev al 121'. Ballardini schiera l?ormai consueto 3-4-3 con Posavec in porta. Difesa affidata a Goldaniga, Vitiello e Rajkovic. A centrocampo, Morganella e l?esordiente in rosanero Aleesami giocano sulle fasce mentre in mediana agisce il duo Gazzi-Chochev. In avanti il tridente Bentivegna, Nestorovski e Balogh. L'avvio del match è decisamente convincente, è il Palermo a fare la partita con Bentivegna che appare ben ispirato. Bari poco pericoloso. Il Palermo inizia bene anche nel secondo tempo anche se l'occasione ghiotta capita ancora a Monachello che da due passi non trova la porta. E? ancora Bentivegna uno degli uomini più pericolosi per i rosanero: un suo sinistro a giro, al 56?, bacia il palo alla destra di Micai. Niente gol, si va ai tempi supplementari. Quando il match sembra indirizzato ai calci di rigore, è Chochev che al 121? da fuori area a trovare la rete decisiva. Il Palermo supera il turno e affronterà la vincente di Udinese-Spezia.

PALERMO: Posavec; Goldaniga, Vitiello (cap.), Rajkovic; Morganella (62’ Cionek), Chochev, Gazzi, Aleesami; Bentivegna (74’ Lazzar), Nestorovski, Balogh (10’ Lo Faso). A disposizione: Marson, Fulignati, Andelkovic, Lazaar, Gonzalez, Cionek, Toscano, Giuliano, Pezzella, Lo Faso. All. Davide Ballardini

BARI: Micai; Cassani, Tonucci, Di Cesare, Di Noia; Sabelli (76’ Fedato), Romizi, Valiani, Martinho; Maniero (46’ Defendi), Monachello (73’ Boateng). A disposizione: Gori, Faggiano, Boateng, Fedato, Turi, Gomelt, Daprelà, Moras, Castrovilli, Defendi, Yebli. All. Roberto Stellone Arbitro: Doveri di Roma (1)

ARBITRO: Doveri di Roma

RETE: 120' Chochev

0
0