Getty Images

Papere di Donnarumma e il Milan viene umiliato: 4-0 Juventus in finale

Papere di Donnarumma e il Milan viene umiliato: 4-0 Juventus in finale

Il 09/05/2018 alle 22:52Aggiornato Il 09/05/2018 alle 23:40

4a Coppa Italia consecutiva per la Juventus di Massimiliano Allegri che supera con un netto 4-0 il Milan grazie alle reti di Benatia (doppietta), Douglas Costa e Kalinic (autogol). Per Allegri è record: 4 Coppe Italia anche per lui, che raggiunge nel palmarès Mancini ed Eriksson.

Ci si attendeva una finale equilibrata e così è stato nel primo tempo. Attaccava la Juve, ma senza sfondare con il Milan sornione pronto a colpire. Nella ripresa, però, il Milan non ha fatto il Milan e nel giro di pochi minuti si è dissolto come un castello di sabbia investito dalla marea. Prima segna Benatia, l’uomo del destino - in negativo - delle ultime settimane con gli errori contro Real Madrid e Napoli, poi ci si mette Donnarumma con due papere che spianano la strada ai bianconeri. Douglas Costa, ancora Benatia, poi c’è anche l’autogol di Kalinić a completare un umiliante poker ai danni dei rossoneri che nel secondo tempo, in pratica, non entrano neanche in campo. Una sconfitta pesantissima per il Milan, che dovrà ancora sudarsi quindi il piazzamento in Europa League (con una vittoria sarebbero andati direttamente alla fase gironi). La Juventus, invece, gongola, contro la Roma potrebbe arrivare la quarta doppietta Scudetto-Coppa Italia consecutiva.

Cronaca

Pronti via e Khedira si mangia subito un gol, con un tiro cross incomprensibile da due passi. Dall’altra parte è Cutrone a fallire la palla dell’1-0, con l’attaccante comasco che calcia centrale dopo l’ottimo triangolo con Çalhanoglu. La Juventus prova a sfondare ma non riesce ad andare in vantaggio, nonostante le occasioni per Douglas Costa, Dybala e Manduzkić.

La gioia di Douglas Costa dopo il gol, Juventus-Milan, Imago

La gioia di Douglas Costa dopo il gol, Juventus-Milan, ImagoImago

In avvio di ripresa c’è subito una ghiotta chance per Dybala, trovato da Khedira, ma il suo sinistro viene deviato in angolo da Donnarumma. Dybala ci riprova, ma Donnarumma dice ancora di no: a questo punto arriva Benatia a realizzare il gol dell’1-0, di testa, sugli sviluppi del corner. Il Milan può ancora ribaltarla, ma ci si mette Donnarumma con due papere clamorose: prima lo colpisce Douglas Costa con un sinistro da fuori area, con il portiere del Milan che non trattiene, poi è lo stesso Donnarumma a regalare palla a Benatia che da due passi non perdona. Gattuso, a questo punto, inserisce Kalinić e Borini, con il Milan che a momenti segna il gol della bandiera con l'autopalo colpito da Matuidi. Dal possibile autogol di Matuidi, a quello di Kalinić che deposita nella propria porta sugli sviluppi di un corner. È un'umiliazione per il Milan, mentre Allegri fa riposare Douglas Costa, Dybala e Pjanić, con gli inserimenti di Bernardeschi, Higuain - rimasto a sorpresa fuori dall’11 titolare - e Marchisio.

La statistica

4 - Le Coppe Italia consecutive della Juventus. Allegri raggiunge così, per numero di vittorie, Roberto Mancini e Sven-Göran Eriksson, ma è il primo a vincerle quattro consecutive.

Il Tweet

Un po’ di ironia non guasta. Il poker lo aveva pronosticato la curva rossonera…

Il migliore

Medhi BENATIA - Era stato l’elemento negativo nelle sfide contro Real Madrid e Napoli, ma si riscatta pienamente in questa finale. Ottima partita in marcatura su Cutrone, poi apre il match con il suo solito inserimento sugli sviluppi del corner. Segna anche il gol del 3-0.

La gioia di Mehdi Benatia dopo il gol, Milan-Juventus, Imago

La gioia di Mehdi Benatia dopo il gol, Milan-Juventus, ImagoImago

Il peggiore

Gianluigi DONNARUMMA - La Juventus ci prova e lui sembra attento e preciso. Ma il primo gol di Benatia rompe le gambe al Milan, Donnarumma compreso che da quel momento inizia il suo show negativo. Prima non trattiene su Douglas Costa che firma il raddoppio, poi regala a Benatia l’occasione di realizzare il 3-0. Due papere in finale, non quello che sognava di fare Donnarumma.

Tabellino

Juventus-Milan 4-0

Juventus (4-3-2-1): Buffon; Cuadrado, Barzagli, Benatia, Asamoah; Khedira, Pjanić (87’ Marchisio), Matuidi; Dybala (83’ Higuain), Douglas Costa (73’ Bernardeschi); Manduzkić. All. Massimiliano Allegri

Milan (4-3-3): G.Donnarumma; Calabria, Bonucci, A.Romagnoli, Ricardo Rodríguez; Kessié, Locatelli (80’ Montolivo), Bonaventura; Suso (67’ Borini), Cutrone (62’ Kalinić), Çalhanoglu. All. Gennaro Gattuso

Marcatori: 56’ e 64’ Benatia (J), 60’ Douglas Costa (J), 76’ aut. Kalinić (J)

Arbitro: Antonio Damato, sezione di Barletta

Ammoniti: 62’ Douglas Costa, 73’ Calabria

Espulsi: nessuno

Video - Hope Solo: "Un Neymar o Messi del calcio femminile? No, noi donne paghiamo le tasse..."

03:02
0
0