Getty Images

Chiesa gela il Torino nel finale: 0-2 e Fiorentina ai quarti di finale

Chiesa gela il Torino nel finale: 0-2 e Fiorentina ai quarti di finale

Il 13/01/2019 alle 17:00Aggiornato Il 13/01/2019 alle 17:34

I viola espugnano il Grande Torino grazie a una doppietta, all'87' e nel recupero, del loro giocatore più rappresentativo e avanzano in Coppa Italia: al prossimo turno affronteranno la vincente di Roma-Virtus Entella.

Ancora Federico Chiesa. Sempre Federico Chiesa. L'uomo più rappresentativo, colui che in condizioni normali questa partita – o almeno un pezzo – se la sarebbe forse guardata in panchina con una coperta tra le gambe. E invece è proprio lui, titolare per riprendere ritmo dopo le feste natalizie, a decretare lo 0-2 con cui la Fiorentina espugna il Grande Torino, escludendo i granata dalla Coppa Italia e avanzando ai quarti di finale. Primo gol all'87', secondo nel recupero: una doppia coltellata ai fianchi del Toro, già proiettato con la mente ai supplementari. Per gli uomini di Pioli il prossimo ostacolo sarà la vincente di Roma-Virtus Entella, in programma domani sera. Match con pochi spunti tecnici, pieno di errori e con le emozioni concentrate in più blocchi. Per merito dei calciatori in campo e pure della VAR, che nel primo tempo non concede un rigore alla Fiorentina e nella ripresa un gol a De Silvestri. I viola fanno dunque festa e iniziano nel migliore dei modi il 2019. Per il Torino, vincente nell'ultimo scontro diretto di coppa (2008/09, sempre agli ottavi), la vendetta è servita con 10 anni di ritardo. Freddissima.

La cronaca della partita

Pioli sorprende: subito titolare il neo acquisto Muriel. Mazzarri risponde con Belotti e i titolari. Tanti errori puramente tecnici e pochissime emozioni all'Olimpico Grande Torino. Un paio di mezzi brividi provocati da Aina ed Edimilson Fernandes, poi Belotti ha sul destro la palla buona, ma in acrobazia spara alto. Ci vuole così la VAR per ravvivare il match: al 21' Chiesa calcia da dentro l'area e Meité respinge con il braccio, ma Abisso, dopo aver consultato il replay, decide di non concedere il rigore ai viola. Motivo (condivisibile): l'arto del centrocampista del Torino è attaccato al corpo. I primi tiri verso una delle due porte arrivano a ridosso dell'intervallo: Sirigu è però bravissimo a opporsi prima al tentativo da fuori di Veretout e poi a quello ravvicinato di Mirallas.

Rincon in Torino-Fiorentina (Coppa Italia)

Rincon in Torino-Fiorentina (Coppa Italia)Getty Images

Al rientro dall'intervallo, il Torino schiuma rabbia: Iago Falque e Belotti hanno più volte la palla del vantaggio, ma senza mai trovare la porta di Lafont. E lo stesso spagnolo, lanciato da un retropassaggio suicida di Gerson, trova i piedi del portierino francese tra il suo destro e la rete. Ci prova anche De Silvestri, che però incorna alto da pochissimi passi. Lo 0-0 pare inevitabile, i supplementari si avvicinano, ma a tre minuti dal 90' i viola sbloccano il match: il neo entrato Simeone scappa a Djidji, Sirigu ci mette una pezza ma nulla può sul tap-in vincente di Chiesa. Nel recupero, ecco anche il 2-0: sempre Chiesa va via all'ingenuo Lyanco e con l'esterno batte Sirigu. Abisso pare voler annullare, poi concede il gol. Fiorentina ai quarti di finale.

La statistica chiave

Fiorentina abbonata ai quarti di finale di Coppa Italia: i viola li hanno raggiunti sei volte nelle ultime sette edizioni della competizione.

Il tweet

Il migliore in campo

Chiesa. Il solito Chiesa. Quello che ci prova, ci prova, ci prova. Fino allo sfinimento. E viene premiato con la doppietta che porta di peso la Fiorentina ai quarti.

Il peggiore in campo

Belotti. Ha più volte la palla buona per lasciare il segno, ma puntualmente la spreca. Pomeriggio da dimenticare per il centravanti granata.

La dichiarazione

Stefano Pioli: "Muriel assieme a Simeone e Chiesa? Luis può anche fare la seconda punta, credo che li vedremo spesso assieme. Mi piace variare senza dare punti di riferimento".

Il tabellino

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou (72' Lyanco), Djidji; De Silvestri, Baselli (78' Lukic), Rincon, Meité, Aina (89' Berenguer); Iago Falque, Belotti. All. Mazzarri

Fiorentina (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi (88' Dabo), Edimilson Fernandes, Veretout; Chiesa, Muriel (64' Simeone), Mirallas (52' Gerson). All. Pioli

Arbitro: Rosario Abisso

Gol: 87' e 93' Chiesa

Note: ammoniti Benassi, Milenkovic, Veretout, Pezzella, Aina

Video - Da Koulibaly a Piatek: la top 11 del girone di andata

02:00
0
0