LaPresse

Juventus in scioltezza a Bologna: 2-0 firmato Bernardeschi-Kean e quarti conquistati

Juventus in scioltezza a Bologna: 2-0 firmato Bernardeschi-Kean e quarti conquistati

Il 12/01/2019 alle 22:41Aggiornato Il 13/01/2019 alle 10:32

La squadra di Allegri vince senza problemi all'esordio in Coppa Italia e andrà a sfidare la vincente di Cagliari-Atalanta. Buon esordio per Spinazzola, Ronaldo e Dybala entrano nel finale.

Missione compiuta e con il minimo sforzo. La Juventus vince senza problemi a Bologna e si guadagna i quarti di finale di Coppa Italia, dove affronterà la vincente di Cagliari-Atalanta. Una partita controllata dall'inizio alla fine da parte della squadra di Allegri, in vantaggio all'alba del match grazie al gol di Bernardeschi. Troppo timido e con poche idee il Bologna di Inzaghi, nonostante l'esordio di Sansone e Soriano. Il gol di Kean a inizio ripresa chiude la gara, gestita prima e dopo il 2-0 col palleggio autoritario da parte dei bianconeri, con un Szczensy di fatto inoperoso. Buon esordio per Spinazzola, Dybala e Ronaldo in campo nel finale.

La cronaca del match

Allegri manda in panchina Ronaldo per la seconda volta in stagione e si affida al tridente Bernardeschi-Kean-Douglas Costa. Nel Bologna subito in campo i neoarrivati Sansone e Soriano. La Juventus parte con le marce alte. Douglas sembra in giornata e Kean ci mette voglia e fisico, mentre la squadra di Inzaghi fa fatica a ripartire. E al minuto 8 i bianconeri sono già in vantaggio. Da Costa esce in maniera sciagurata su un pallone alto e va a sbattere contro Calabresi, perdendo la sfera. Bernardeschi ringrazia, raccoglie e fa 1-0 a porta vuota. La Juventus non molla. Ci provano Emre Can (da fuori) e Kean (dal limite), ma entrambi peccano di mira. Poi Da Costa blocca il colpo di testa di Bonucci. Il Bologna dà segni di vita con una discesa di Sansone, ma sul suggerimento dell’ex Villarreal Svanberg calcia malissimo. Il brivido maggiore, forse, la Juventus lo corre allo scadere del tempo ma Dijks calcia male col destro da pochi passi, non trovando la porta.

Moise Kean

Moise Kean Getty Images

La Juventus riparte forte dopo l'intervallo. E se Da Costa para senza problemi sul mancino di Douglas Costa, poco dopo il Bologna capitola. Bernardeschi allarga ancora per Douglas Costa, che si accentra e calcia. Il pallone viene deviato da Helander e finisce sui piedi di Kean, che di opportunismo fa 2-0. Bernardeschi va vicino al tris di testa, poi la partita si spegne. La Juventus lascia spesso l'iniziativa al Bologna, che però non riesce a costruire niente di concreto. Allegri manda in campo prima Ronaldo e poi Dybala, per rimettere anche loro in ritmo partita dopo la sosta. Ma di emozioni, da una parte e dall'altra, non ce ne sono più.

La statistica

12 - Le volte che la Juventus ha raggiunto i quarti di finale nelle ultime 12 edizioni. È la striscia aperta più lunga nel torneo.

Il tweet

Il migliore

DOUGLAS COSTA - Letteralmente imprendibile stasera. Spacca la partita con le sue accelerazioni, crossa, scarta, sgomma. E mette lo zampino nel 2-0. Gli manca ancora il gol, ma se gioca così arriverà.

Il peggiore

Angelo DA COSTA - L'errore che regala a Bernardeschi il pallone dell'1-0 è da galleria degli orrori. Da lì continua ad essere in difficoltà, sbagliando i tempi nelle uscite e regalando costante insicurezza alla retroguardia rossoblu.

Il tabellino

Bologna-Juventus 0-2

Bologna (3-5-2): Da Costa; Calabresi, Danilo, Helander; Mattiello (68’ Orsolini), Soriano Pulgar, Svanberg (62’ Donsah), Dijks; Destro (77' Palacio), Sansone. All. F. Inzaghi

Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Chiellini, Spinazzola (79' Alex Sandro); Khedira, Pjanic, Emre Can; Bernardeschi, Kean (62’ Ronaldo), Douglas Costa (77' Dybala). All. Allegri

Marcatori: 8’ Bernardeschi, 49' Kean

Ammoniti: Bernardeschi, De Sciglio, Emre Can, Soriano

Video - Da Nainggolan a Dzeko: la flop 11 del girone di andata

01:59
0
0