Getty Images

La Fiorentina umilia la Roma! 7-1 al Franchi, tripletta di Chiesa e semifinale

La Fiorentina umilia la Roma! 7-1 al Franchi, tripletta di Chiesa e semifinale

Il 30/01/2019 alle 20:11Aggiornato Il 30/01/2019 alle 21:54

La squadra di Viola spazza via una Roma disastrosa e si guadagna il penultimo atto di Coppa Italia, dove troverà una tra Juventus e Atalanta. Sugli scudi Federico Chiesa, autore di una tripletta. A segno anche Muriel, Benassi, Simeone (doppietta) e Kolarov.

Un trionfo. O un’umiliazione, a seconda dalle prospettive. Al Franchi, la Fiorentina spazza via una Roma irriconoscibile, rifilando ai giallorossi un 7-1 che resterà nella storia. Una sfida a senso unico fin dalle prime battute. Da un lato la voglia, la corsa e la grinta viola, simboleggiata dalla prima tripletta in carriera di Federico Chiesa. Dall'altro le amnesie e gli errori grossolani della squadra di Di Francesco, naufragata su tutti i fronti possibili nell'arco dei novanta minuti. Ride, anzi sghignazza la Fiorentina, che torna in semifinale di Coppa Italia dopo quattro anni. Troverà una tra Atalanta e Juventus. Per la Roma, invece, è tempo degli inevitabili processi.

La cronaca del match

Nell'umida serata del Franchi ci si gioca tanto. Pioli lascia in panchina Simeone e lancia Mirallas, Di Francesco rispolvera Pastore dal primo minuto. La Roma prova un timido possesso nei primi minuti, ma la Fiorentina mette subito le mani sulla partita. Olsen si scalda le mani su un destro di Chiesa dal limite, ma non può nulla pochi minuti dopo, sempre sull'attaccante viola. La Roma perde palla, Mirallas se ne va sulla sinistra e mette in mezzo un rasoterra che il figlio di Enrico trasforma nel gol dell'1-0. I giallorossi sembrano in grado di reagire e solo il palo nega la gioia del pari a Cristante e al suo bel colpo di testa. Ma è un fuoco di paglia, quello della Roma. La Viola gioca bene e al minuto 18 passa ancora. È di nuovo Mirallas a vestire le vesti dell'assist man, servendo un filtrante magico che Chiesa deposita in rete con un morbido scavetto. La squadra di Di Francesco è palesemente stordita ma trova il modo di raddrizzare le cose. E il merito va a Kolarov, che sfruttando la poca pressione avversaria, si incunea tra le linee e lascia partire una sassata per l'1-2. Sarà uno degli ultimi squilli della Roma. Perchè Florenzi si fa sfuggire ancora il diretto avversario, nel caso Biraghi, e Muriel continua il suo momento magico, trafiggendo Olsen per la terza volta.

Zaniolo - Fiorentina-Roma - Coppa Italia 2018/2019 - Getty Images

Zaniolo - Fiorentina-Roma - Coppa Italia 2018/2019 - Getty ImagesGetty Images

Di Francesco inserisce Dzeko e Pellegrini a inizio ripresa, ma la musica non cambia. Anche perchè la Fiorentina, dopo una prodezza di Lafont sul colpo di testa di Zaniolo, trasforma l'ultima mezz'ora in un assolo stordente per gli avversari. Benassi è l'uomo del poker, su assist di Muriel. Poi Dzeko si fa cacciare per proteste e mette la pietra tombale sul match. Già, perchè di lì a poco Chiesa completa l'hat trick con omaggio dell'imbabolato Kolarov e Simeone, appena entrato, mette via punti nella casella della fiducia siglando la doppietta che rende definitivo e umiliante il risultato. Non c'è recupero al Franchi. Vola la Fiorentina, sprofonda la Roma.

La statistica

7 - Questa è la sesta volta che la Roma concede 7 gol nella sua storia, la prima in Coppa Italia. L'ultima era stata nel 2014 contro il Bayern Monaco.

Il migliore

Federico CHIESA - Serata storica per la Fiorentina e per lui, figlio d'arte, alla prima tripletta in carriera. Di fame, tecnica e corsa, spazza via la difesa avversaria, che stasera non ci ha davvero capito nulla.

Il peggiore

Alessandro FLORENZI - Difficile assegnare la palma del peggiore in una Roma colata a picco. Florenzi è di certo uno dei candidati. Nel primo tempo rappresenta il ventre molle che permette alla Fiorentina di costruire due dei tre gol della prima frazione. Non si riprende più, andando in affanno costante.

Il tabellino

Fiorentina-Roma 7-1

Fiorentina (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo (21’ Laurini), Biraghi; Benassi, Edimilson Fernandes, Veretout; Chiesa (77’ Gerson), Muriel (74’ Simeone), Mirallas. Allenatore: Pioli

Roma (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Fazio, Manolas, Kolarov; Nzonzi (46’ Lo. Pellegrini), Cristante; Zaniolo, Pastore (46’ Dzeko), El Shaarawy (77’ De Rossi); Schick. Allenatore: Di Francesco

Marcatori: 7’, 18’, 75' Chiesa, 27’ Kolarov, 33’ Muriel, 67’ Benassi, 77', 87' Simeone

Ammoniti: Zaniolo, El Shaarawy, Muriel, Pellegrini

Espulsi: Dzeko al 72’

Video - Pioli: "Se mi girano per Zaniolo? È già pronto, ma è difficile capire chi otterrà risultati"

01:03
0
0