LaPresse

La Lazio travolge 4-1 il Novara: biancocelesti ai quarti di finale di Coppa Italia

La Lazio travolge 4-1 il Novara: biancocelesti ai quarti di finale di Coppa Italia

Il 12/01/2019 alle 16:53Aggiornato Il 12/01/2019 alle 17:19

La Lazio vince 4-1 contro il Novara e si qualifica ai quarti di finale di Coppa Italia dove ora attende la vincente di Inter-Benevento. I gol della vittoria portano la firma di Luis Alberto, Immobile, autore di una doppietta e Milinkovic-Savic. Di Eusepi il gol della bandiera dei piemontesi. Cori razzisti dagli spalti da parte dei tifosi della Lazio

La Lazio di Simone Inzaghi non sottovaluta il Novara di William Viali, spazza via i piemontesi con un netto 4-1 e stacca così il pass per i quarti di finale di Coppa Italia. Le reti dei biancocelesti sono state realizzate tutte nel primo tempo con la rete di Luis Alberto, la doppietta di Immobile e la punizione magistrale di Milinkovic-Savic. Di Eusepi, su rigore a inizio ripresa, il gol della bandiera dei piemontesi. Con questa vittoria la Lazio passa dunque il turno e ora attende il prossimo avversario nei quarti che uscirà fuori dalla sfida di domani tra l’Inter di Spalletti e il Benevento di Bucchi. Cori razzisti e antisemiti da parte di alcuni tifosi della curva laziale nei confronti dei tifosi della Roma e delle forze dell'ordine.

La cronaca

Il primo tiro in porta della partita è della Lazio con Caicedo che impegna di testa Benedettini che si salva in qualche modo. La Lazio passa al 12’ con Luis Alberto che riceve palla da Immobile, entra in area e fulmina di sinistro Benedettini. Milinkovic-Savic scheggia il palo con un destro radente al 15’ e al 17’ l’arbitro va a consultare il Var per valutare un fallo di mano di un difensore del Novara in area di rigore: per il fischietto di Molfetta però non c’è nulla.

Passano due minuti però e Abbattista concede il penalty ai biancocelesti per fallo su Milinkovic-Savic. Immobile dal dischetto si fa ipnotizzare da Benettini ma sulla ribattuta segna il 2-0. Il 3-0 arriva con una bella azione tutta di prima con Caicedo che serve Luis Alberto che allarga per Lukaku che serve Immobile che a porta vuota segna il 3-0. In pieno recupero Milinkovic-Savic segna il 4-0 con un bel calcio di punizione.

Nella ripresa l’arbitro concede il rigore al Novara per fallo di mano di Luiz Felipe. Eusepi dal dischetto non sbaglia. Cinaglia si immola al 66’ sul tiro ravvicinato di Durmisi e Benedettini dice ancora no a Caicedo.

La statistica chiave

La Lazio non segnava 4 reti nel primo tempo da gennaio dello scorso anno nella vittoria contro la Spal. In quel caso finì 2-5 per i ragazzi di Inzaghi.

Il tweet da non perdere

Il migliore

Sergej MILINKOVIC-SAVIC- Partita finalmente convincente del gigante serbo che sembra essere tornato quello della passata stagione. Ritrovato

Il peggiore

Felipe CAICEDO - Si muove tanto ma spreca troppo. Non riesce mai a graffiare

Il tabellino

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos, Luiz Felipe, Acerbi; Marusic (77’ Neto), Milinkovic-Savic, Lucas Leiva, Luis Alberto (63’ Berisha), Lukaku (63’ Durmisi); Caicedo, Immobile.

NOVARA (4-3-2-1): Benedettini; Cinaglia, Chiosa, Bove, Visconti; Sciaudone, Ronaldo (57’ Buzzegoli), Nardi; Schiavi (73’ Mallamo), Manconi (57’ Cattaneo); Eusepi.

Reti: 12’ Luis Alberto (L), 21’ e 35’ Immobile (L), 45+3 Milinkovic-Savic (L), 48’ Eusepi (N)

0
0