Getty Images

Le pagelle di Lazio-Milan 0-0: Acerbi è un muro, Piatek e Suso mai pericolosi

Le pagelle di Lazio-Milan 0-0: Acerbi è un muro, Piatek e Suso mai pericolosi

Il 26/02/2019 alle 23:29Aggiornato Il 26/02/2019 alle 23:46

Il difensore biancoceleste è il migliore in campo per la sua capacità di controllare il temutissimo polacco. Male Immobile, molto impreciso. Nei rossoneri il migliore è Calabria.

Le pagelle della Lazio

Thomas STRAKOSHA 6 - Viene tenuto caldo solo da qualche retropassaggio dei tre difensori. Per il resto, il Milan non lo stuzzica mai.

PATRIC 6 - Non deve tenere a bada Borini e così può spesso proporsi in avanti. Nel finale rischia però qualcosa per un brutto intervento sull'ex giallorosso.

Francesco ACERBI 7 - Vince nettamente il duello con il temutissimo Piatek, non consentendo praticamente mai al polacco di pungere. Serata di gloria.

BASTOS 6,5 - Suso vive una serata anonima anche grazie alla sua attenta guardia. A differenza di tante altre serate, stavolta non perde la concentrazione.

ROMULO 6 - Macina chilometri su chilometri tra una sgroppata e l'altra. Quando trova lo spazio per crossare, però, ogni tanto difetta in precisione (dal 90' Adam MARUSIC s.v.)

Marco PAROLO 5,5 - Aiuta la squadra in fase difensiva, ma non è una gran serata: impreciso e poco produttivo negli inserimenti (dal 74' Luis ALBERTO 5,5 - Non lascia traccia sul match nonostante le speranze riposte in lui da Inzaghi)

Lucas LEIVA 6,5 - Calamita su di sé la manovra biancoceleste, distribuendo palloni su palloni. Un porto sicuro per i compagni.

Sergej MILINKOVIC-SAVIC 6 - Uno dei più attivi, sia nell'assist per i compagni che nei tentativi personali. Perde però gradualmente lucidità dopo un buon primo tempo.

Senad LULIC 6 - Fa sempre le cose giuste al momento giusto, senza esagerare. Meno presente nella manovra laziale dopo l'intervallo, ma attento difensivamente.

Joaquin CORREA 5,5 - Vivacissimo quando parte palla al piede. L'incisività nell'ultimo passaggio o nella conclusione, però, latita.

Ciro IMMOBILE 5 - Nulla da dire, come al solito, sull'impegno. Ma si divora il gol del vantaggio e da quel momento non si riprende più, sbagliando un'infinità di passaggi e scelte (dall'81' Felipe CAICEDO s.v.)

All. Simone INZAGHI 6 - Tenta di smuovere una situazione stagnante con gli ingressi di Luis Alberto e Caicedo, ma senza frutti. Il gioco c'è, la capacità di far male no.

Lucas Paquetà insegue Romulo, Lazio-Milan, Coppa Italia, LaPresse

Lucas Paquetà insegue Romulo, Lazio-Milan, Coppa Italia, LaPresseLaPresse

Le pagelle del Milan

Gianluigi DONNARUMMA 6 - Viene impegnato più di Strakosha, ma senza dover compiere parate davvero significative. Solo ordinaria amministrazione.

Davide CALABRIA 6,5 - Solo un paio di piccole macchie in una gara in cui, per il resto, se la cava molto bene, sia in copertura che quando può avanzare. Il migliore del Milan.

Mateo MUSACCHIO 6 - Rischia il rigore su Milinkovic-Savic, ma nella parte finale della gara stringe le maglie assieme a Romagnoli.

Alessio ROMAGNOLI 6 - Messo costantemente sotto pressione dagli attacchi laziali, va in affanno ma non molla. E alla fine ha ragione lui.

Diego LAXALT 6 - Costretto a limitare le proprie sgroppate per controllare Romulo. Dà vita a un bel duello con l'italo-brasiliano.

Franck KESSIÉ 6 - Presidia il centrocampo per mezz'ora, poi si arrende e deve lasciare il campo per infortunio (dal 29' Hakan ÇALHANOGLU 5,5 - Inserito da Gattuso per fare la mezzala, non copre in maniera adeguata)

Tiemoué BAKAYOKO 5,5 - Poca precisione e poca copertura. In mezzo al campo fatica parecchio a lasciare un segno positivo sulla partita.

Lucas PAQUETÁ 5,5 - Qualche luce e qualche ombra. Preciso nelle imbucate negli spazi, nel secondo tempo rischia invece tantissimo con un disimpegno completamente errato (dall'86' Lucas BIGLIA s.v.)

SUSO 5 - Anonimo. Viene ben controllato da Bastos e non accende mai la lampadina. Non a caso, Gattuso lo toglie anzitempo dal campo (dal 73' Samu CASTILLEJO 6 - Brillante palla al piede e utile nell'affievolire la pressione laziale)

Krzysztof PIATEK 5 - Servito male e controllato perfettamente da Acerbi, ha solo una mezza occasione negli ultimi minuti. Per la prima volta da quando è al Milan, va in bianco.

Fabio BORINI 6 - Gattuso gli assegna un compito e lui lo svolge: più che l'esterno d'attacco fa il terzino aggiunto assieme a Laxalt.

All. Gennaro GATTUSO 5,5 - Si tiene stretto un pari ottenuto rinunciando al gioco offensivo. Buono il risultato, molto meno l'interpretazione del match.

Video - Gattuso e la pietra filosofale: "Falla più semplice che ho fatto fatica a diplomarmi"

00:25
0
0