Getty Images

Il Napoli ritrova Insigne e la vittoria: Gattuso batte 2-0 il Perugia di Cosmi e vola ai quarti

Il Napoli ritrova Insigne e la vittoria: Gattuso batte 2-0 il Perugia di Cosmi e vola ai quarti

Il 14/01/2020 alle 16:58Aggiornato Il 14/01/2020 alle 20:47

Nel secondo ottavo di Coppa Italia successo agevole dei partenopei grazie alla doppietta su rigore dell’attaccante azzurro che torna a segnare al San Paolo dopo otto mesi di digiuno. Iemmello fallisce dal dischetto l’opportunità del 2-1. Il club di De Laurentiis incontrerà la Lazio di Inzaghi

Segnali di vita a Napoli. Dopo le due sconfitte con Inter e Lazio la squadra di Gattuso torna a sorridere in Coppa Italia e lo fa con il suo uomo copertina. Lorenzo Insigne regala i quarti di finale a De Laurentiis con una doppietta dal dischetto e ritrova il gol al San Paolo dopo otto mesi, da Napoli-Cagliari dello scorso 5 maggio. Decisivo anche Ospina che riscatta lo scivolone di sabato scorso con la Lazio e nel recupero del primo tempo para un calcio di rigore a Iemmello, impedendo agli umbri di accorciare le distanze e riaprire la sfida. Nella ripresa fa il suo esordio Diego Demme, il primo acquisto della gestione Gattuso. Per il tecnico calabrese un pomeriggio di buone notizie in attesa di scendere in campo sabato sera contro la Fiorentina.

La cronaca in 5 momenti chiave

25’ VANTAGGIO DEL NAPOLI - Lozano completa un triangolo in area con Llorente: il messicano viene atterrato da Nzita sulla corsa. L'arbitro non ha dubbi e indica il dischetto. Se ne incarica Insigne che è freddissimo: palla da una parte, portiere dall’altra. L’azzurro non segnava al San Paolo da 8 mesi. Gattuso tira un sospiro di sollievo

36’ RADDOPPIO DEL NAPOLI - Iemmello colpisce il pallone di mano in area sulla pressione di Llorente: è ancora rigore per i partenopei. Ingenuo il movimento del braccio dell’ex attaccante del Benevento pescato dal Var. Dal dischetto si presenta ancora Insigne che mette la palla nell’angolino

45’+4’ RIGORE SBAGLIATO DAL PERUGIA - L'arbitro indica il dischetto (dopo consulto Var) per un tocco di mano di Hysaj su un cross di Falcinelli: il difensore albanese devia il pallone con il braccio in caduta dopo averlo colpito con la gamba. Decisione comunque complicate per Massimi. Nessun problema, comunque, per il Napoli: Ospina ipnotizza Iemmello dal dischetto. Il San Paolo esulta

63’ L’ESORDIO DI DEMME - E' il momento di Demme, il primo acquisto della gestione Gattuso: il 28enne tedesco che ha scelto la maglia numero 4 al Napoli entra al posto di Fabian Ruiz

70‘ OCCASIONE PER IL PERUGIA - Cross puntualissimo di Rosi dalla destra e girata di testa di qualità di Falcinelli sul secondo palo: palla fuori di pochissimo

Lorenzo Insigne realizza il rigore contro il Perugia

Lorenzo Insigne realizza il rigore contro il PerugiaGetty Images

Il migliore in campo

Lorenzo INSIGNE - Non segnava dal 23 ottobre scorso: Salisburgo-Napoli. Un'eternità. Il pomeriggio dell'azzurro è impreziosito dalla doppietta dal dischetto (freddissimo a cambiare angolo sul secondo rigore), ma quello che rincuora Gattuso è il suo atteggiamento: torna a recuperare il pallone fino all'area di Ospina e corre per tutti i 90 minuti. Gli Europei si avvicinano: ricordiamoci che Lorenzo è un patrimonio di tutti, non solo del Napoli.

Il peggiore in campo

Pietro IEMMELLO - Inizia bene dialogando con Falcinelli e spaventando il Napoli con un tiro a giro a fil di palo. Allo scadere del primo tempo si fa ipnotizzare da Ospina dagli undici metri: il suo errore dal dischetto è il turning point in negativo della partita del Perugia.

Il momento social del match

Il tabellino

NAPOLI-PERUGIA 2-0 (primo tempo 2-0)

Napoli (4-3-3): Ospina, Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Mario Rui; Elmas, Fabian (dal 64’ Demme), Zielinski (dall’83’ Allan); Lozano (dal 74’ Callejon), Llorente, Insigne. All. Gattuso

Perugia (3-5-2): Fulignati; Gyomber, Sgarbi, Falasco; Rosi, Falzerano, Carraro (dal 72’ Konate), Buonaiuto (dal 53’ Dragomir), Nzita; Iemmello (dal 61’ Melchiorri), Falcinelli. All. Cosmi

Arbitro: Luca Massimi (Termoli)

Gol: 25’, 36 Insigne (R)

Ammoniti: Falzerano, Iemmello, Gyomber (P), Fabian Ruiz (N)

0
0